Sondaggio

La Moto2 è finalmente propedeutica alla MotoGP

- I nostri lettori sono positivi: la formula introdotta nel 2019 piace complessivamente al 38 per cento di loro. Soltanto per il 13% non è assolutamente propedeutica alla MotoGP. Ma la mitica duecentocinquanta a due tempi di dieci anni fa resta insostituibile per cinque lettori su dieci!
La Moto2 è finalmente propedeutica alla MotoGP

Il sondaggio della scorsa settimana, l’ultimo della serie iniziata prima di Natale, era soprattutto una provocazione. La Moto2 è diventata finalmente propedeutica alla MotoGP? In studio si era discusso sui punti a favore e quelli a sfavore della Moto2  con il motore Triumph, la maggiore potenza e l’introduzione dei controlli elettronici. Zam era piuttosto negativo, per lui la classe di mezzo è fin troppo facile da guidare, tutti vanno forte, il pilota talentuoso fatica ad emergere come è accaduto a Quartararò. Nico era più positivo.

I lettori hanno risposto con passione. Per il 13,35% la Moto2 edizione 2019 è diventata certamente propedeutica alla classe maggiore, per il 24,18% “forse” lo è. I favorevoli alla nuova formula, nel complesso, sono quasi quattro lettori sui dieci: più del previsto, verrebbe da dire, dato che la categoria, che ha dieci anni di vita, non è stata mai molto amata. Soprattutto per la sua caratteristica monomarca. I negativi, alla fine, rappresentano soltanto il 13,10 % del nostro pubblico.

Il dato eclatante è naturalmente quello che aderisce al sentimento di nostalgia per la “vecchia” e cara 250 a due tempi, tema che abbiamo introdotto arbitrariamente nel sondaggio. Quasi la metà dei lettori dichiara che quella classe di mezzo resta insostituibile. Sono tanti. E fra loro anche Giulio Bernardelle, che alla prima occasione ha chiesto a Nico Cereghini: “Ma davvero  per te il "quattro tempi" valeva il "due tempi"? La 750 Laverda era emozionante come la Suzuki RG 500?”. Nico ha precisato meglio: ”Diciamo che un V6 come il 1000 Laverda ci andava molto vicino, e comunque guidare una moto da corsa è sempre meraviglioso”.

  • Guido Marrucci

    La 250gp 2t non sarà mai eguagliabile a mio parere.

    Quando ne senti sgassare una ad ok,ancora oggi ti sale il ragno sulla schiena come la prima volta.

    Il miglior progetto moto racing che la storia dei gp abbia mai visto!

    Il rapporto peso/Potenza aveva una proporzione con la media fisica dei piloti vicina alla perfezione!

    La moto2 quando partirà alle 14:00 come la 250 negli anni '90 ne riparleremo!
  • Lelfo, Roma (RM)

    Secondo c'è un tema di base.
    La moto2 è FINALMENTE propedeutica alla MotoGP,
    ma perchè FINALMENTE?
    Più le classi inferiori diventano propedeutiche
    a quelle superiori più saranno vissute con crescente
    distacco, come un qualcosa che va fatto solo per fare
    il passo successivo, per ottenere la promozione.
    E meno saranno considerate, non solo mediaticamente.
    E onestamente mi pare un peccato, non vedremo più
    gli specialisti della categoria come un tempo.
    Quando mai vedremo plurivincitori di titoli nella
    stessa categoria? E perchè mai dovrebbe essere un male?
    A me non dispiaceva vedere rivalità di categoria,
    campioni di categoria etc...ok sempre il desiderio di
    arrivare alla 500 ci poteva stare, però secondo me le
    hanno un pò uccise le categorie inferiori andando alla
    ricerca della propedeuticità alla MotoGP.
Inserisci il tuo commento