Jack Miller: Io come Casey Stoner? Grazie, ma non scherziamo!

Jack Miller: Io come Casey Stoner? Grazie, ma non scherziamo!
L'australiano di Ducati respinge al mittente ogni paragone, rifiutando qualsiasi forma di pressione esterna. E ringrazia anche Dovizioso per il lavoro fatto sulla Desmosedici
26 marzo 2021

Da una parte l’eredità di Andrea Dovizioso e, dall’altra, il continuo confronto con Casey Stoner. Jack Miller è uno dei favoriti per la vittoria del titolo della MotoGP in questa stagione, perché a Losail è andato fortissimo durante i test e perchè l’australiano ha già fatto vedere ottime cose nella passata stagione. Ma sentire continuamente due nomi, probabilmente, non deve essere facile da gestire psicologicamente. Perché il confronto, se da un lato può far piacere, dall’altro rischia di essere pesante.

Tanto che ieri in conferenza stampa Jack Miller ha toccato da solo l’argomento. Prima ringraziando Andrea Dovizioso per il lavoro fatto sulla Ducati in passato, soprattutto per quanto riguarda i setting da utilizzare a Losail, “viviamo di rendita grazie al lavoro di Andrea”, e poi ha rispedito al mittente il paragone con Casey Stoner. “"Ogni tanto, Casey mi manda un messaggio, chiedendomi come va – ha raccontato l’australiano del team ufficiale Ducati – Però paragonarmi a Stoner è un errore. Basta pensare a cosa lui ha realizzato nel 2007: parliamo di qualcosa di spettacolare, unico e indimenticabile. Il campionato sarà lungo, io proverò a conquistare il maggior numero di punti. Nessuna pressione extra".

Ultime da MotoGP

Caricamento commenti...

Hot now