Jack Miller: il vero rischio non è la velocità, ma giocare a golf (con un coccodrillo)

  • di Emanuele Pieroni
Il pilota australiano ha postato la foto di uno spaventoso incontro ravvicinato avvenuto mentre giocava a golf
  • di Emanuele Pieroni
20 gennaio 2022

A breve tornerà in Europa per preparare la stagione e per Jack Miller sono gli ultimi giorni nella sua Australia prima del via ufficiale del 2022 che nel suo caso (e in quello di pecco Bagnaia) sarà il 28 gennaio, quando il Team Lenovo Ducati presenterà le due Desmosedici ufficiali. L’australiano, quindi, ha deciso di prendersi gli ultimi giorni di relax assoluto dedicandosi ad uno sport che poco sembra avere a che vedere con la sua vita a 300 all’ora. Solo che anche giocando a golf, Jack Miller è riuscito a mettersi relativamente in pericolo.

Proprio mentre si trovava nel green, infatti, Miller ha sentito una presenza inquietante alle sue spalle: un coccodrillo con l’aria tutt’altro che pacifica. Ok, il ducatista conosce bene la sensazione di avere qualcuno alle spalle che cerca di raggiungerti, ma questa volta è stato sicuramente diverso, tanto che lo stesso pilota ha poi scherzato sui social: “È difficile mandare la palla in green quando dietro di te c’è un coccodrillo”

Caricamento commenti...