GP di Germania. Lo sapevate che...

GP di Germania. Lo sapevate che...
Giovanni Zamagni
Che la FIM ha multato tre piloti per aver guidato troppo piano e Barberà per aver mostrato il medio ad Hayden? Che Rossi ha corso il suo 250° GP e che non vince da 13 gare? | G. Zamagni, Sachsenring
19 luglio 2011

Punti chiave


CAPIROSSI AL 6,5% - Venerdì, Loris Capirossi ha voluto provare a tutti i costi, ma era perfettamente consapevole che le sue condizioni fisiche erano precarie: così, sul cupolino ha ironizzato sul suo stato di forma, mettendo una virgola tra il 6 e il 5 e aggiungendo il segno %: come dire, fisicamente sono al 6,5%. Poi, come era prevedibile, Capirossi ha dovuto arrendersi all’evidenza. “Sono stato in ospedale a fare gli esami – ha poi spiegato venerdì sera il pilota della Ducati -: ho una forte infiammazione alla clavicola destra. Non si può fare nulla, se non della terapia. L’aspetto positivo è che non c’è nulla di rotto, ma “solo” un allungamento dei legamenti. A Laguna Seca ci riprovo”.


FORCELLONE HONDA – Al Sachsenring i quattro piloti Honda ufficiali hanno utilizzato un nuovo forcellone che “dà maggiore trazione a centro curva”, ha spiegato Marco Simoncelli. Il nuovo pezzo era stato provato nei test del lunedì al Mugello e promosso all’unanimità. “Non rappresenta un grande passo in avanti, ma un piccolo miglioramento sì” ha commentato il Sic.


GRANDE TEMPESTIVITA’ – Con la solita, grande tempestività, venerdì 15 luglio la FIM (Federazione Motociclistica Internazionale) ha comunicato di aver multato con 500 euro i piloti della 125 Masbou, Perellò e Iwema colpevoli di aver guidato troppo piano durante il giro di ricognizione del GP d’Italia, tanto da essere superati dalla “Safety Car”, cosa vietata dal regolamento. In effetti, 12 giorni erano necessari per una simile decisione…


250 GP PER ROSSI – Valentino Rossi ha celebrato al Sachsenring il suo 250esimo GP iridato, dei quali 230 consecutivi, dal GP della Malesia ’96, quando debuttò in 125, fino al GP d’Italia 2010, che Valentino non disputò per la frattura di tibia e perone della gamba destra. Il pilota che ha disputato più gare in assoluto è Loris Capirossi con 321, seguito da Alex Barros (276), Jack Findlay (275), Bruno Kneubuhler e Angel Nieto (263), quindi Rossi.


ENI PER LA MOTO3 – L’Eni sarà il fornitore unico per la benzina della Moto3 nel 2012 per tre stagioni: ormai il monofornitore è diventata una moda irreversibile. Purtroppo.


NERVOSI E MULTATI – In pista succede di tutto, ma non è una novità: è sempre stato così. La differenza con il passato è che adesso la Direzione Gara sta un po’ più attenta, non dorme davanti agli schermi, così fioccano le multe: sabato Hector Barberà è stato sanzionato con 1.000 euro di multa per aver alzato il dito medio a Nicky Hayden. In Moto2, invece, durante il terzo turno di libere, Scott Redding ha colpito con un pugno Marc Marquez, il quale lo ha mandato platealmente a quel paese: 3.000 euro di multa per Radding, 1.000 per Marquez.


FORCELLA DA 42 MM – Anche Nicky Hayden, non solo Valentino Rossi, continua a fare prove comparative sulla sua Ducati: venerdì, nelle libere, l’americano ha riutilizzato la forcella “piccola” con steli da 42 mm, per poi tornare alla misura standard.


RASSEGNA STAMPA – Ecco i titoli di alcuni giornali italiani dopo il disastroso 16esimo tempo di Rossi in qualifica. Gazzetta dello Sport: “Dubbi sul 2012. ‘Restare qui? Credo di sì. Meno male che non c’era Capirossi sennò mi avrebbe fregato pure lui”. Gazzetta dello Sport: “Sprofondo Rossi. Incubo Vale. Penultimo! Lampo Stoner”. Repubblica: “Valentino ultimo, inferno senza fine. “Nel 2012 resto alla Ducati, credo…”. Corriere della Sera: “Rossi no. Valentino mai così in crisi. “Provo solo frustrazione, nessun feeling con la Ducati”. Corriere dello Sport: “Rossi mai così in basso. Forse torniamo alla GP11!”. La Stampa: “Va lentissimo”. Il Messaggero: “Rossi, crisi vera mai così dietro”.


IL MESSAGGIO DI FIORELLO – Sempre domenica 17 luglio, il Messaggero riportava un messaggio di Fiorello a Rossi: “A Valentino Rossi non serve un incoraggiamento. Neppure da me che pure ho una Ducati rosso fiammante e ogni mattina, quando la prendo, mi inginocchio davanti a lei (proprio come fa lui). Lui si incoraggia da solo. Vale sa che il vento prima o poi cambierà. E, allora, gli altri saranno destinati come sempre a stare dietro dietro. Ancora una volta ha dimostrato di essere un campione, sapendo gestire da grande uomo anche le sconfitte. Forza Vale”.


GIORNATA NERA – Sabato 16 luglio è stata una giornata decisamente nera per Karel Abraham, caduto tre volte in due turni, fortunatamente sempre senza conseguenze: nelle libere è scivolato alla curva 2, nelle qualifiche prima alla curva 12 alle 14.49, quindi, due minuti più tardi, giusto il tempo di ripartire, alle 14.51 alla curva 12. Ma non è stato l’unico: in Moto2, Kenny Noyes è scivolata due volte in cinque minuti (alle 15.45 e 15.50), mentre Yuki Takahashi prima ha distrutto la moto alle 15.20. Poi, appena rientrato in pista, dopo un vero e proprio miracolo dei suoi meccanici, che in soli 30 minuti gli hanno sostituito il forcellone e molti altri pezzi, è scivolato nuovamente alle 15.52.


OLIO IN PISTA – Sabato, un sidecar ha rotto il motore e ha inondato di olio la curva numero 11: ci è voluto tutto il pomeriggio e parte della notte per riuscire a pulire l’asfalto, oltretutto nel punto più delicato del circuito tedesco.


TEMPI A CONFRONTO – Pole 2010: Lorenzo in 1’21”817; pole 2011: Stoner in 1’21”681. Stoner 2010: secondo in 1’21”841. Rossi 2010: quinto in 1’22”395; Rossi 2011: 16esimo in 1’23”320. Pedrosa 2010: terzo in 1’21”948; Pedrosa 2011: secondo in 1’21”933; Simoncelli 2010: ottavo 1’22”624; Simoncelli 2011: quarto in 1’21”954; Dovizioso 2010: quarto in 1’22”263; Dovizioso 2011: sesto in 1’22”157. Hayden 2010: 15esimo in 1’23”090; Hayden 2011: ottavo in 1’22”388. Barbera 2010: sesto in 1’22”454; Barbera 2011: undicesimo in 1’22”676. Per quanto riguarda la gara, si possono confrontare solo i tempi sul giro, perché nel 2010 il GP venne interrotto e diviso in due parti. Miglior giro 2010: Pedrosa in 1’21”882; miglior giro 2011: Pedrosa in 1’21”846. Miglior giro Stoner 2010: 1’22”135; miglior giro Stoner 2011: 1’22”070; Miglior giro Rossi 2010: 1’22”035; miglior giro Rossi 2011: 1’22”802


VINALES DIFENDE SIC – Maverick Vinales è il volto nuovo della 125 e pare destinato a una carriera di grandi successi. Il ragazzino è uno determinato e con le idee chiare: ecco la sua opinione su Simoncelli: “Si esagera con Marco: in 125 ci sono cadute e sorpassi come i suoi in tutte le gare”.


TUTTI PER ROSSI – Valentino Rossi non vince ormai da 13 gare, dal GP della Malesia dello scarso anno, quando conquistò il 46esimo successo con la Yamaha. E’ la più lunga striscia senza trionfi in MotoGP di Rossi, che però non ha affatto perso l’affetto dei tifosi: in tutti i circuiti del mondo, gli striscioni sono quasi esclusivamente per il nove volte iridato. Che ammette: “Se è possibile, ancora più tifosi di prima: è incredibile e fa davvero piacere! Spero di non deluderli”.

Ultime da MotoGP

Da Automoto.it

Caricamento commenti...