Video

DopoGP con Nico e Zam: il GP di Catalunya 2018

- Settima prova della stagione e bis di Jorge Lorenzo dopo il Mugello; si difende Márquez, cade il Dovi, sul podio un ottimo Rossi salva la Yamaha. Il mercato anticipato spiazza la Ducati. I pneumatici anteriori condizionano la gara

Lorenzo pareva irrecuperabile a Le Mans, quando si dovette prendere una decisione, adesso sembra l’uomo da battere. Ducati ha sbagliato mosse? Intanto – analizza Bernardelle - nelle ultime stagioni ha lavorato meglio di tutti per adattare il carattere della moto alle Michelin più che allo stile dei piloti. Lorenzo può vincere tanto e puntare al titolo? E perché Dovizioso ha sbagliato ancora? Zam ritiene che Andrea abbia ceduto alla tensione in una situazione nuova per lui.


Non sbagliano Márquez (che si arrende al 99 e da leader qual'è porta a casa 20 punti) e Valentino, che con il team deve aver trovato un assetto ideale per preservare le gomme. L’inesperienza rallenta Viñales e anche Zarco. Cerchiamo di capire cosa ha sbagliato Michelin e cosa occorrerebbe per avere prestazioni meno altalenanti, perché la Suzuki sembra in crisi di accelerazione, perché l’Aprilia ancora non conferma la crescita assicurata da Albesiano. Con Iannone andrà meglio? Probabilmente sì.


In Moto3, magnifica doppietta Bastianini/Bezzecchi, ma troppi incidenti pericolosi eliminano senza colpa Bulega e Migno. Prima vittoria in Moto2 di Quartararo, con la veneta Speed-Up di Luca Boscoscuro, e Bagnaia penalizzato dalla gomma posteriore Dunlop letteralmente distrutta. Prossima tappa GP d’Olanda ad Assen, dove Rossi ha colto l’ultima vittoria Yamaha. E sarà interessante misurare Lorenzo e la reazione del Dovi…

 

Guarda il video su YouTube
Scarica l'audio della puntata

SONDAGGI

 

 

Leggi tutti i commenti 172

Commenti

  • Mostrogenio988

    Il TT è diventato pericoloso, perché Ago disse che era pericoloso e non ci corse più .
  • Valentino.Masini, Cesena (FC)

    Anche questa puntata sono riuscito a vederla anche se molto in ritardo.
    Innanzi tutto vorrei ringraziare i 3 protagonisti ognuno impeccabile nel proprio ruolo, meritano sicuramente di essere seguiti con lo spirito giusto….
    A questo punto potrei anche non fare nessun commento in quanto quello che andrei a dire sarebbe sicuramente una ripetizione di quanto già affermato in altre occasioni… Sarò comunque molto breve.

    Punto 1: chi vince il mondiale?
    Dipenderà da cosa farà nelle prossime gare Marquez 2, se deciderà di correre contro Marquez 1 portandogli via molti punti potrebbe pure succedere che un pilota molto regolare come il Rossi di quest'anno o un pilota fortissimo con la moto più a posto del momento come Lorenzo lo possano beffare.

    Punto 2: ha sbagliato la Ducati con Lorenzo?
    A mio avviso la Ducati fece un solo grande errore nel 2016 quando prese Lorenzo alle condizioni che tutti sappiamo e forse anche a quelle che noi non possiamo sapere ma che in un altro commento di diverso tempo fa io avevo prospettato come possibili.
    In breve: potere assoluto a favore del pilota e il resto del team, 2° pilota compreso, in regime di sudditanza.
    Tutti gli altri errori che molti lettori oggi attribuiscono alla squadra Ducati, ammesso che vi siano stati, sarebbero a mio avviso stati generati da questa originaria condizione assurda in cui la Ducati si era volutamente posizionata.

    Punto 3: pneumatici all'altezza della situazione?
    Come già detto in altre occasioni, le gomme da quanto esistono le corse sono sempre state l'anello debole di tutto il pacchetto.
    In pratica lo sviluppo "meccanico" ( motori, telai, freni, sospensioni….) sono sempre stati più avanti, più veloci di
    quanto abbiano potuto fare i costruttori di gomme.
    Detto questo pare evidente che pur in regime di monogama, (confronto a distanza quindi ) le Michelin non siano al momento nemmeno lontane parenti delle Bridgestone.
    Evidentemente la marca francese non sa fare meglio di così ma il fatto è che le gare a mio avviso vengano inevitabilmente falsate.
    Spesso non vince il pilota più veloce ma chi indovina il pneumatico giusto o chi riesce a capire prima e meglio degli altri cosa si debba usare e come….. Dovizioso grazie alla sua "sensibilità" in breve tempo ha vinto 7 gare….. o pensavate che avesse vinto perché improvvisamente dopo una esperienza decennale, improvvisamente era diventato il più bravo di tutti?
    Non è che Dovizioso sia scarso intendiamoci ma è e sarà sempre uno scalino sotto a quei 2/3 che hanno vinto i titoli.

    Punto 4: perché Dovizioso ha fatto in pochissimo tempo tanti errori?
    Quando la competizione raggiunge livelli esasperati come quelli odierni i dettagli fanno la differenza.
    La grade differenza la fa comunque sempre la condizione fisica e mentale.
    La dimostrazione lampante di questa tesi è sicuramente la metamorfosi di Lorenzo che in 15 giorni passa da pilota "finito" ( ma quanto mai! ) che non riesce a fare più di 8 giri al massimo a mattatore assoluto della situazione che vince in scioltezza 2 gare di fila e credo proprio che non sia finita qui.
    Dovizioso forse ha visto crollare il castello nel quale si era abituato a vivere ( bene ), lui non lo dirà mai ovviamente ma lui per primo sa che in condizioni di parità assoluta ( compreso condizione mentale ) con Lorenzo non ce la può fare.
    In pratica Dovizioso trovandosi spiazzato dalla consistenza di Lorenzo potrebbe avere perso la sua proverbiale lucidità.
    Gli auguro vivamente di ritornare lucido come è stato sempre e ricominci a fare quello che è nelle sue possibilità alla fine si tireranno le somme.
    Come già detto in altre occasioni comunque lui il suo mondiale lo ha già vinto ma questa è solo la mia opinione.

    Punto 5: le altre categorie ( Moto3 e Moto2 )
    Finalmente per Bastianini una gara senza una sbavatura.
    Penso la sua gara più consistente e bella di sempre, gli auguro di continuare così perché lui di talento ne ha veramente da vendere, quello che gli è sempre mancato a mio modo di vedere è stato un approccio sbagliato nei confronti della competizione.
    Un pilota che potrebbe fare molto di più a mio avviso.
    Bezzecchi al contrario sembra essere lucidissimo: assecondato da un mezzo velocissimo sul dritto, sembra essere in grado di tenere la situazione sotto controllo e raccogliere il possibile sempre, é in testa al mondiale infatti, a dispetto di avversari che ad inizio campionato sembravano essere sulla carta già facili vincitori.
    Anche a lui auguro di tenere botta fino alla fine e poi il migliore vinca.

    Onore a Boscoscuro per avere creduto fino in fondo nel proprio progetto ( non è facile ), una bella pagina di sport la sua e quella di Quartararo, molto simile per certi versi.
    Bravi, sono contento per loro.
    Bagnaia sembra essere un pilota sopra le righe, quando le cose non vanno bene è facile fare errori e lui ancora di grossissimi non ne ha fatti.
    Anche questa volta le gomme sono state protagoniste ( negative ) non deve essere stato facile portare a termine una gara che avrebbe potuto vincere fra l'altro, con gomme ridotte in quelle condizioni.
    Penso che non gli andrà sempre male e che si potrà rifare presto. Forza Bagnaia.

    Alla fine "breve" non lo sono stato nemmeno questa volta.

    Valentino Masini
Leggi tutti i commenti 172

Commenti

Inserisci il tuo commento