gp di valencia

I commenti dei piloti dopo il GP di Valencia

- Ovviamente soddisfatto Lorenzo, felice di aver ribadito la sua superiorità in questo momento. Deluso Stoner che voleva salutare la Ducati con una vittoria. Contento invece Rossi considerate le difficoltà in prova | G. Zamagni, Valencia
I commenti dei piloti dopo il GP di Valencia


VALENCIA – Un successo importante, perché ottenuto su una pista dove, in passato, Jorge Lorenzo aveva sempre faticato. Ma anche per la Yamaha quello di Valencia non è mai stato un tracciato favorevole, tanto che nell’era 800 non aveva mai vinto qui. Insomma, per passare davanti a tutti sotto la bandiera a scacchi, il neo iridato ci ha messo del suo.
«E’ una delle gare più belle della mia vita – commenta soddisfatto -, con una vittoria per certi versi inaspettata e, quindi, ancora più bella. Sono partito bene, ma poi sono stato un po’ troppo conservativo e mi hanno superato in tanti. Con Simoncelli la battaglia è stata molto dura, poi, però, ho preso un buon ritmo e potuto passare anche Stoner. Il primato di punti (383, nda) conferma che sono stato veloce e costante per tutta la stagione. Nel 2011 spero che tutti i miei avversari siano al meglio della condizione fisica, ma credo di aver dimostrato nelle ultime due gare che anche con Rossi e Pedrosa sempre in pista, avrei comunque conquistato il titolo, anche se, sicuramente, avrei vinto meno gare e il campionato sarebbe stato più equilibrato. Adesso manca l’ultima fatica di questo straordinario 2010: i test di martedì e mercoledì prossimo».

Casey Stoner sognava di chiudere la sua storia con la Ducati con un successo e per questo il suo secondo posto è un po’ al di sotto delle aspettative. Ma Casey è stato comunque bravissimo e i suoi quattro anni in Ducati addirittura straordinari.
«Forse – spiega – sarebbe stato meglio scegliere la gomma morbida al posteriore, ma, forse, non sarebbe cambiato niente lo stesso: Lorenzo è andato semplicemente troppo veloce. Chiudo con un podio la mia storia con la Ducati: ho avuto un ottimo rapporto con tutti e mi dispiace lasciare delle persone come Vitto Guareschi e Filippo Preziosi. Abbiamo passato dei momenti difficili, ma i ricordi belli sono tantissimi, come la prima vittoria in Qatar nel 2007, il successo in Turchia, il titolo mondiale conquistato in Giappone, ma anche il GP del Portogallo del 2009, quando ottenni il secondo posto dopo aver saltato parecchie gare. Tutti in Ducati hanno dato il massimo per me e io ho fatto lo stesso per loro».

Paradossalmente, Valentino Rossi è più soddisfatto, nonostante sia arrivato alle spalle dell’australiano che sostituirà in sella alla rossa e nel cuore dei ducatisti.
«A un certo punto – ammette – ho anche pensato di vincere, ma poi ho cominciato ad avere problemi fisici e ho mollato: in questa MotoGP, se non sei a posto al 100% non ce la puoi fare. In ogni caso, è stata una delle mie migliori gare a Valencia e non posso che essere soddisfatto, specie considerando le difficoltà delle prove. Con la Yamaha ho passato sette anni fantastici, ci siamo divertiti e siamo stati bene insieme. La vita è così, a un certo punto le strade si dividono, ma ci lasciamo con il sorriso. Adesso sono contento e curioso di provare la Ducati martedì».

Un po’ di amaro in bocca per Marco Simoncelli, che ha finito con i segni della ruota di Lorenzo sulla tuta.
«Sono cose che capitano, quando un pilota vuole passare a ogni costo e l’altro non vuole farlo passare per nessuna ragione al mondo. Da una parte sono contento della mia gara, perché ci ho provato fino alla fine, dall’altra parte, però, dopo il terzo posto di ieri, speravo in qualcosa di meglio. Il bilancio della stagione è positivo, specie se si considera da dove eravamo partiti quest’inverno».
 

Classifica MotoGP


1 25 99 Jorge LORENZO SPA Fiat Yamaha Team Yamaha 154,2 46'44.622
2 20 27 Casey STONER AUS Ducati Team Ducati 154,0 +4.576
3 16 46 Valentino ROSSI ITA Fiat Yamaha Team Yamaha 153,7 +8.998
4 13 11 Ben SPIES USA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 153,3 +17.643
5 11 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Repsol Honda Team Honda 153,2 +19.160
6 10 58 Marco SIMONCELLI ITA San Carlo Honda Gresini Honda 153,1 +20.674
7 9 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 152,8 +26.797
8 8 40 Hector BARBERA SPA Paginas Amarillas Aspar Ducati 152,6 +29.288
9 7 19 Alvaro BAUTISTA SPA Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 152,6 +29.451
10 6 14 Randy DE PUNIET FRA LCR Honda MotoGP Honda 152,6 +29.860
11 5 41 Aleix ESPARGARO SPA Pramac Racing Team Ducati 152,5 +31.761
12 4 5 Colin EDWARDS USA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 152,4 +33.604
13 3 33 Marco MELANDRI ITA San Carlo Honda Gresini Honda 152,2 +36.622
14 2 7 Hiroshi AOYAMA JPN Interwetten Honda MotoGP Honda 152,1 +38.968
15 1 71 Carlos CHECA SPA Pramac Racing Team Ducati 151,2 +56.169
Non classificato
65 Loris CAPIROSSI ITA Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 150,2 17 Giri
69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 149,1 28 Giri
 

Moto2


1 25 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing FTR 148,0 43'49.499
2 20 29 Andrea IANNONE ITA Fimmco Speed Up Speed Up 148,0 +0.522
3 16 60 Julian SIMON SPA Mapfre Aspar Team Suter 148,0 +0.583
4 13 12 Thomas LUTHI SWI Interwetten Moriwaki Moto2 Moriwaki 148,0 +0.760
5 11 45 Scott REDDING GBR Marc VDS Racing Team Suter 147,8 +4.205
6 10 15 Alex DE ANGELIS RSM JIR Moto2 Motobi 147,7 +5.385
7 9 3 Simone CORSI ITA JIR Moto2 Motobi 147,4 +11.399
8 8 40 Sergio GADEA SPA Tenerife 40 Pons Pons Kalex 146,8 +21.420
9 7 77 Dominique AEGERTER SWI Technomag-CIP Suter 146,8 +22.439
10 6 2 Gabor TALMACSI HUN Fimmco Speed Up Speed Up 146,8 +22.912
11 5 16 Jules CLUZEL FRA Forward Racing Suter 146,7 +23.511
12 4 9 Kenny NOYES USA Jack & Jones by A.Banderas Promoharris 146,6 +25.169
13 3 6 Alex DEBON SPA Aeroport de Castello - Ajo FTR 146,3 +30.571
14 2 68 Yonny HERNANDEZ COL Blusens-STX BQR-Moto2 146,3 +31.077
15 1 19 Xavier SIMEON BEL Holiday Gym Racing Moriwaki 146,3 +31.276

125


1 25 38 Bradley SMITH GBR Bancaja Aspar Team Aprilia 142,7 40'25.648
2 20 44 Pol ESPARGARO SPA Tuenti Racing Derbi 142,5 +2.786
3 16 40 Nicolas TEROL SPA Bancaja Aspar Team Aprilia 142,5 +3.149
4 13 93 Marc MARQUEZ SPA Red Bull Ajo Motorsport Derbi 142,2 +8.326
5 11 11 Sandro CORTESE GER Avant Mitsubishi Ajo Derbi 141,2 +24.375
6 10 12 Esteve RABAT SPA Blusens-STX Aprilia 141,1 +26.743
7 9 71 Tomoyoshi KOYAMA JPN Racing Team Germany Aprilia 141,1 +26.823
8 8 7 Efren VAZQUEZ SPA Tuenti Racing Derbi 141,0 +27.634
9 7 35 Randy KRUMMENACHER SWI Stipa-Molenaar Racing GP Aprilia 140,3 +41.211
10 6 39 Luis SALOM SPA Stipa-Molenaar Racing GP Aprilia 140,3 +41.279
11 5 23 Alberto MONCAYO SPA Andalucia Cajasol Aprilia 139,1 +1'02.540
12 4 78 Marcel SCHROTTER GER Interwetten Honda 125 Honda 139,0 +1'02.999
13 3 55 Isaac VIÑALES SPA CBC Corse Aprilia 138,7 +1'08.522
14 2 15 Simone GROTZKYJ ITA Fontana Racing Aprilia 138,7 +1'08.798
15 1 84 Jakub KORNFEIL CZE Racing Team Germany Aprilia 137,8 +1'24.798
 

  • rikirix, Roma (RM)

    Certo che alcuni sono proprio forti.....

    .....secondo loro bisognerebbe festeggiare ogni domenica il fatto che abbia vinto il mondiale un buffone spagnolo......
    Rossi sulla rossa fara' le fiamme visto che purtroppo la moto causa Stoner non ha vinto un altro titolo.
  • piega996, roma (RM)

    Per me questo è più esperto

    L’anno prossimo Valentino Rossi correrà con la Ducati: come lo vedi?
    «Farà una moto molto competitiva, perché Rossi ha dimostrato a tutto il mondo che sa esattamente come lavorare: è arrivato alla Yamaha quando la M1 era un disastro e adesso è vincente. Farà lo stesso con la Ducati, che lo asseconderà in tutto e per tutto: lotteranno per il titolo. Valentino ha ancora tantissime motivazioni interiori e la sua passione e quella della Ducati permetteranno di fare grandi cose».
Inserisci il tuo commento