pneumatici

Bridgestone, undici anni di MotoGP

- Il 2012 segna l'undicesimo anno di presenza del produttore di pneumatici nella classe regina del motociclismo. Bridgestone è fornitore ufficiale dal 2009
Bridgestone, undici anni di MotoGP


La prossima stagione rappresenta una tappa importante per il Moto GP che vede l’introduzione delle nuove CRT (Claiming Rule Team), moto dotate di motori derivati da quelli di serie ed elaborati, e il ritorno ai 1000cc di cilindrata. Per il 2012 Bridgestone ha sviluppato nuove specifiche per i pneumatici che consentiranno a tutte le moto schierate di sfruttare al massimo le proprie potenzialità.

Le specifiche 2012 per i pneumatici - assicura Bridgestone - sono state sviluppate in modo specifico per offrire

Un miglior feeling e un intervallo più ampio di temperatura, aumentando la confidenza del pilota e assicurando un livello ottimale di aderenza fin dal primo giro

una migliore prestazione in fase di riscaldamento, un miglior feeling e un intervallo più ampio di temperatura, aumentando la confidenza del pilota e assicurando un livello ottimale di aderenza fin dal primo giro. L’ultima evoluzione dei pneumatici la MotoGP permette di raggiungere il massimo livello di prestazioni e di durata nella più ampia tipologia di condizioni. Questo approccio ha portato vantaggi anche per la gamma Bridgestone di pneumatici da strada, tra cui spicca il nuovo BATTLAX S20 Hyper Sport, che beneficia della tecnologia direttamente derivata dagli pneumatici da gara.

Mentre i ventuno piloti dei quattordici team si preparano a prendere parte al campionato MotoGP, Bridgestone comincia l’impegno del nuovo accordo triennale in qualità di fornitore ufficiale.

Bridgestone in pista


1984 Bridgestone partecipa per la prima volta in Giappone a competizioni motociclistiche, fornendo
pneumatici nel Campionato Giapponese classe 250 cc. Negli anni Ottanta Bridgestone inizia anche
a competere nella classe 500 cc.

1985 Bridgestone continua a competere nella classe 250 cc e Dai Kobayashi vince il Campionato
Giapponese classe 250 cc.

1987 Dai Kobayashi ottiene a Suzuka il primo podio in una gara del Campionato del Mondo con una
Honda classe 250 cc.

1989 Tadayuki Okada vince il Campionato Giapponese classe 250 cc.

1991 Bridgestone debutta nel Campionato del Mondo classe 125 cc.

2001 Bridgestone inizia lo sviluppo dei pneumatici da competizione in vista dell’ingresso nella massima
categoria motociclistica di classe 500 cc.

2002 Bridgestone entra nella classe MotoGP con due team: Kanemoto Racing e Proton Team KR.
Jeremy McWilliams (Proton Team KR) ottiene la prima pole position con pneumatici Bridgestone in
Australia.

2003 Anche il team Pramac Racing sceglie pneumatici Bridgestone per la classe MotoGP. Makoto
Tamada (Pramac Racing) taglia il traguardo in terza posizione nel Gran Premio del Brasile e il
marchio Bridgestone ottiene il primo podio in MotoGP. Bridgestone esce dalla categoria 125 cc
ottenendo complessivamente 30 vittorie e 85 podi.

2004 Bridgestone rifornisce i team Camel Honda, Kawasaki Racing e Suzuki in MotoGP. Tamada (Camel
Honda) ottiene le prime due vittorie per il marchio Bridgestone nei Gran Premi del Brasile e del
Giappone dopo appena due anni dall’ingresso nella massima categoria motoristica.

2005 Bridgestone amplia la fornitura di pneumatici in MotoGP ai team Ducati, Kawasaki e Suzuki. Loris
Capirossi (Ducati) ottiene la vittoria con pneumatici Bridgestone nei Gran Premi del Giappone e
della Malesia.

2006 Loris Capirossi (Ducati) ottiene tre vittorie con pneumatici Bridgestone nei Gran Premi di Spagna,
Repubblica Ceca e Giappone.

2007 Casey Stoner e il team Ducati vincono il Campionato del Mondo di MotoGP con pneumatici
Bridgestone. I piloti gommati Bridgestone conquistano 12 gare su 18. Bridgestone festeggia il 100°
Gran Premio a Valencia.

2008 Bridgestone fornisce sei team e undici piloti nella classe MotoGP. I piloti gommati Bridgestone
vincono 15 gare su 18. Nella prima stagione di utilizzo dei pneumatici Bridgestone Valentino Rossi
(Fiat Yamaha) ottiene il sesto titolo mondiale in MotoGP.

2009 Per tre anni Bridgestone diventa fornitore ufficiale di pneumatici per il Campionato del Mondo di
MotoGP, garantendo pneumatici e supporto tecnico a tutti i team e piloti. Valentino Rossi (Fiat
Yamaha) ottiene il titolo mondiale. Casey Stoner (Ducati) conquista la 50° vittoria in MotoGP con
pneumatici Bridgestone nel Gran Premio d’Australia.

2010 Jorge Lorenzo (Fiat Yamaha) vince il primo Campionato del Mondo di MotoGP conquistando nove
successi. Bridgestone festeggia 150 Gran Premi in MotoGP nel Gran Premio della Malesia.

2011 Casey Stoner (Honda Repsol) ottiene il secondo titolo mondiale nel Gran Premio d’Australia.
 

  • obiku, Milano (MI)

    ormai

    ormai in motogp arriveremo al punto che grazie alle gomme, non ci sarà piu differenza tra la velocità in curva e quella in rettilineo.. A parte gli scherzi, preferivo qualche anno fa, quando dopo 10 giri i piloti accusavano già problemi alle gomme . Ora riescono a mantenere tutti i giri di un gp sugli stessi tempi, tranne qualche raro episodio.. Piu rendi le cose facili e piu sarà noioso
Inserisci il tuo commento