Test MotoGP

Biaggi, di nuovo al Mugello per sviluppare l'Aprilia MotoGP

- Il sei volte iridato ha guidato la ART di Petrucci per contribuire allo sviluppo della nuova MotoGP di Noale
Biaggi, di nuovo al Mugello per sviluppare l'Aprilia MotoGP

Max Biaggi sembra proprio non riuscire a rassegnarsi al ruolo di pensionato di lusso. Considerando il polso destro che si ritrova è facile condividerne la voglia di continuare a salire in sella, anche e soprattutto quando è ancora in grado di dare un buon contributo in termini di sviluppo ad Aprilia. A Noale sono infatti impegnati a ritmi serratissimi nello sviluppo della nuova MotoGP, il prototipo "vero" con cui Aprilia dovrà rientrare in forma ufficiale nel 2016 (così parlò Colaninno...) e un impegno tanto gravoso non può essere giocoforza portato avanti dal solo Petrucci, veloce ma ancora giovane.

 

Max è sceso quindi in pista ieri al Mugello, completando una cinquantina di giri con un miglior tempo appena sopra l'1'52", non troppo lontano dall'1'51"5 di Petrucci nel 2013; il pilota ufficiale Aprilia non ha infatti corso il Gran Premio d'Italia in questa stagione per infortunio. Un buon miglioramento rispetto alla prima presa di contatto, segno che Biaggi si sta togliendo rapidamente la ruggine di dosso. Il programma di test si è occupato di tutti gli aspetti della moto e ha soddisfatto il numero uno Aprilia, Romano Albesiano, impegnato nel compito di raccogliere quanti più dati possibile per definire la base del prototipo della MotoGP del rientro ufficiale.

 

Al momento non sono previsti sviluppi della collaborazione, ma è evidente che Biaggi sia più che interessato a dare il suo contributo in termini di sviluppo. Siamo sicuri che quella di ieri non è stata l'ultima puntata della storia fra il romano e la Casa veneta.

 

  • Mr70a+, Tirano (SO)

    Il mondo va al contrario !!

    Max da sempre il mio preferito(ai soliti "simpaticoni"evitate di dire...ex Biaggi 1 e altre castronate) dovrebbe essere al parco coi bimbi.....invece e'determinatissimo in pista ........Casey ancora giovane a casa con arco e frecce o con una canna(da pesca.....ovvio...cosa pensavate.....e'un'australiano,mica un'olandese o un jamaicano !!!!! ) in mano......invece di una bella manopola di una moto da corsa !! Strane teste i piloti !!....aveva ragione Ferrari
Inserisci il tuo commento