gp di valencia

L'analisi tecnica del GP di Valencia

- Lorenzo costante nei tempi, nonostante i numerosi sorpassi: merito di un'ottima messa a punto della moto. In Moto2 Iannone mollato dalla gomma, come Stoner in Motogp. 125: Marquez aveva il ritmo per vincere... | M.Temporali, Valencia
L'analisi tecnica del GP di Valencia


ANALISI GARA 125


I due piloti che non avevano nulla da perdere in ottica campionato, sono arrivati ai primi 2 posti, Smith ed Espargaro. Marquez avrebbe avuto il ritmo per andare via solo e vincere, ma ha saputo usare la testa; Terol è sembrato un po' "cotto", forse per lo stress di una situazione che non dava certo tranquillità alla sua classifica nel mondiale. Come in prova, era il più veloce nel T4, la sua Aprilia dava paga a tutti in accelerazione. La sua regolarità in campionato, dove solo una volta non è salito sul podio (ma ha collezionato anche due zeri, Barcellona e Sachsenring), non lo ha premiato, causa le 10 vittorie schiaccianti di Marquez,  anche lui con due zeri in classifica e altre 3 gare corse fuori dalla zona podio.


ANALISI GARA MOTO2


Ai primi 4 posti sono arrivati 4 telai diversi, FTR, Speed Up (una via di mezzo fra FTR e Aprilia), Suter, Moriwaki. In Moto 2 si è raggiunto gran equilibrio tecnico. Iannone, con la gomma morbida al posteriore, non è riuscito a percorrere più di 14 giri veloci (sul passo dell'1'36"), dei 27 previsti, ma ha fatto una gara da campione, cercando di ostacolare gli avversari, fin dove possibile, senza avere il ritmo di guidare la corsa, davvero grandioso.
Dal 15° giro ha rallentato di 0,5/1 secondo. Abraham è sembrato l'unico ad avere una moto a posto, che gli permettesse di tenere la corda della curva anche azzardando cattivissimi sorpassi, e non consumasse troppo le gomme. Elias aveva un ottimo ritmo, ma la messa a punto della sua moto non gli permetteva di cambiare linea e superare, mentre Simon è stato il migliore in tutto, ma sfortunato nel finale...


ANALISI GARA MOTOGP

Una gara lenta, di 3-4 decimi al giro, con le stesse temperature del giorno prima, ma non si da una

La carena di Max Temporali
La carena di Max Temporali

 spiegazione. Lorenzo ha vinto in rimonta e con distacco, 4,5 secondi su Stoner e quasi 9 su Rossi. In 30 giri, cioè 420 curve. Nel 2009 arrivarano 4 Yamaha ai primi 7 posti, quest'anno sono 3 ai primi 4. E la M1 non vinceva dal 2004 con Rossi, in volata con Biaggi e Bayliss. Stupisce la regolarità di tutti i piloti Yamaha, Jorge ha collezionato 15 giri sul passo dell'1'32"9-1'33"1, un'omogeneità del ritmo che si riconosce anche nel cronologico di Rossi e Spies. Valentino ha solo mollato prima, dal 22° giro, causa stanchezza. Una fatica che deriva anche da una moto poco a posto, che si muove e offre scarsa fiducia, specie al T2, al contrario della moto di Lorenzo;  ottimo, ancora una volta, il lavoro della sua squadra. In Ducati hanno sbagliato scelta della gomma posteriore, ma il dubbio resta: con la morbida dietro, Hayden è caduto perché il retrotreno spinge sul davanti, dove la gomma è meno performante, cadendo in ingresso curva, con la stessa modalità che in precedenza aveva riguardato anche Casey. L'australiano, per l'appunto, aveva una gomma dura, con scarso grip, ma Guareschi sostiene che «Se avesse avuto la morbida, sarebbe scappato ai primi 5 giri girando in 32». Morale: la Ducati deve trovare un bilanciamento tale perché non ci si trovi col sedere per terra usando la gomma soft in gara.
 

Classifica MotoGP


1 25 99 Jorge LORENZO SPA Fiat Yamaha Team Yamaha 154,2 46'44.622
2 20 27 Casey STONER AUS Ducati Team Ducati 154,0 +4.576
3 16 46 Valentino ROSSI ITA Fiat Yamaha Team Yamaha 153,7 +8.998
4 13 11 Ben SPIES USA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 153,3 +17.643
5 11 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Repsol Honda Team Honda 153,2 +19.160
6 10 58 Marco SIMONCELLI ITA San Carlo Honda Gresini Honda 153,1 +20.674
7 9 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 152,8 +26.797
8 8 40 Hector BARBERA SPA Paginas Amarillas Aspar Ducati 152,6 +29.288
9 7 19 Alvaro BAUTISTA SPA Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 152,6 +29.451
10 6 14 Randy DE PUNIET FRA LCR Honda MotoGP Honda 152,6 +29.860
11 5 41 Aleix ESPARGARO SPA Pramac Racing Team Ducati 152,5 +31.761
12 4 5 Colin EDWARDS USA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 152,4 +33.604
13 3 33 Marco MELANDRI ITA San Carlo Honda Gresini Honda 152,2 +36.622
14 2 7 Hiroshi AOYAMA JPN Interwetten Honda MotoGP Honda 152,1 +38.968
15 1 71 Carlos CHECA SPA Pramac Racing Team Ducati 151,2 +56.169
Non classificato
65 Loris CAPIROSSI ITA Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 150,2 17 Giri
69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 149,1 28 Giri
 

Moto2


1 25 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing FTR 148,0 43'49.499
2 20 29 Andrea IANNONE ITA Fimmco Speed Up Speed Up 148,0 +0.522
3 16 60 Julian SIMON SPA Mapfre Aspar Team Suter 148,0 +0.583
4 13 12 Thomas LUTHI SWI Interwetten Moriwaki Moto2 Moriwaki 148,0 +0.760
5 11 45 Scott REDDING GBR Marc VDS Racing Team Suter 147,8 +4.205
6 10 15 Alex DE ANGELIS RSM JIR Moto2 Motobi 147,7 +5.385
7 9 3 Simone CORSI ITA JIR Moto2 Motobi 147,4 +11.399
8 8 40 Sergio GADEA SPA Tenerife 40 Pons Pons Kalex 146,8 +21.420
9 7 77 Dominique AEGERTER SWI Technomag-CIP Suter 146,8 +22.439
10 6 2 Gabor TALMACSI HUN Fimmco Speed Up Speed Up 146,8 +22.912
11 5 16 Jules CLUZEL FRA Forward Racing Suter 146,7 +23.511
12 4 9 Kenny NOYES USA Jack & Jones by A.Banderas Promoharris 146,6 +25.169
13 3 6 Alex DEBON SPA Aeroport de Castello - Ajo FTR 146,3 +30.571
14 2 68 Yonny HERNANDEZ COL Blusens-STX BQR-Moto2 146,3 +31.077
15 1 19 Xavier SIMEON BEL Holiday Gym Racing Moriwaki 146,3 +31.276

125


1 25 38 Bradley SMITH GBR Bancaja Aspar Team Aprilia 142,7 40'25.648
2 20 44 Pol ESPARGARO SPA Tuenti Racing Derbi 142,5 +2.786
3 16 40 Nicolas TEROL SPA Bancaja Aspar Team Aprilia 142,5 +3.149
4 13 93 Marc MARQUEZ SPA Red Bull Ajo Motorsport Derbi 142,2 +8.326
5 11 11 Sandro CORTESE GER Avant Mitsubishi Ajo Derbi 141,2 +24.375
6 10 12 Esteve RABAT SPA Blusens-STX Aprilia 141,1 +26.743
7 9 71 Tomoyoshi KOYAMA JPN Racing Team Germany Aprilia 141,1 +26.823
8 8 7 Efren VAZQUEZ SPA Tuenti Racing Derbi 141,0 +27.634
9 7 35 Randy KRUMMENACHER SWI Stipa-Molenaar Racing GP Aprilia 140,3 +41.211
10 6 39 Luis SALOM SPA Stipa-Molenaar Racing GP Aprilia 140,3 +41.279
11 5 23 Alberto MONCAYO SPA Andalucia Cajasol Aprilia 139,1 +1'02.540
12 4 78 Marcel SCHROTTER GER Interwetten Honda 125 Honda 139,0 +1'02.999
13 3 55 Isaac VIÑALES SPA CBC Corse Aprilia 138,7 +1'08.522
14 2 15 Simone GROTZKYJ ITA Fontana Racing Aprilia 138,7 +1'08.798
15 1 84 Jakub KORNFEIL CZE Racing Team Germany Aprilia 137,8 +1'24.798
 

  • prinz3882, Magione (PG)

    Bravo Ettore, condivido pienamente

  • ettore_6, Spoleto (PG)

    Siate obbiettivi.......

    Quando la finirete di dire che la moto di Rossi è sempre meno a posto di quella di Lorenzo?? Ad inizio campionato si precisò subito di non passare più i dati al Team di Lorenzo perchè questo se ne sarebbe avvantaggiato, cito testualmente: "Lorenzo va forte con la moto che abbiamo sviluppato e messo a punto noi......" diceva un certo Jeremy Burgess. Adesso (in questa passata stagione) il Team di Lorenzo, secondo quanto si dice, sarebbe riuscito sempre a mettere a posto la moto meglio di Rossi ed in tempi ridotti .........Questa considerazione mi sembra fuori luogo, e soprattutto irriguardosa nei confronti di Jeremy Burgess (13 titoli vinti!!!!).
    Le ragioni ci sono quando Rossi prende paga, ma sono da cercare altrove.....
Inserisci il tuo commento