GP di San Marino

Incidente in Moto2. Tomizawa perde la vita

- Il pilota giapponese è morto nell'ospedale di Riccione dopo il terribile incidente al curvone di Misano le sue condizioni erano disperate | G. Zamagni, Misano
Incidente in Moto2. Tomizawa perde la vita


MISANO ADRIATICO – Shoya Tomizawa, 19 anni, giapponese, splendido trionfatore in Qatar della prima gara della Moto2, è morto nell'ospedale di Riccione, dove è stato trasportato circa un’ora dopo il terribile incidente al curvone di Misano. Tomizawa, quinto a 15 giri dal termine, ha perso il controllo della moto e in una frazione di secondo è stato prima sfiorato da Alex De Angelis, che poi è volato sulla moto di Tomizawa, e poi centrato da Scott Redding, anche lui a terra, ma fortunatamente con conseguenze non preoccupanti.

«Tomizawa ha gravissime lesioni ed è in condizioni disperate», aveva detto il dottor Claudio Macchiagodena, responsabile medico del motomondiale. Il decesso è stato ufficailizzato poco prima delle 14.30. 

  • piega996, roma (RM)

    E' gia accaduto

    ultimamente a De Puniet e molti altri prima ed erano molti di meno a correre in quel momento.
    Solo che a loro è andata bene.
    Questo ci ricorda che le corse e gli sport estremi chiedono questo prezzo.
    Prezzo cui tutti noi praticanti conosciamo.
  • alias02, Carrara (MS)

    x tutti

    e' evidente che il riferimento al super affollamento in pista come detto tempo fa dal compianto Tomizawa amplifica notevolmente i rischi di essere travolto. Forse il regolamento andrebbe rivisto in tal senso. La velocita' e' di per se' pericolosa ma inevitabile in questo sport. Il riferimento ai fiumi di denaro che ruotano attorno al motociclismo e' cio' che trasforma una competizione, uno sport, in un prodotto da vendere al miglior offerente per raggiungere il massimo profitto, ma anche qui, non mi riferivo ai piloti piuttosto a chi organizza il campionato, in questo caso la Moto2 (ergo, tante moto, tanti sponsor, tanti spettatori, tanti introiti).
Inserisci il tuo commento