mostra aiuto
Accedi o registrati
team motogp

MotoGP 2017. Presentato il team Aprilia

- Presentato questa mattina a Noale il team Aprilia con Espargaro e Lowes

NOALE - La sede Aprilia ha ospitato questa mattina la presentazione del team MotoGP. Dopo l'introduzione di Colaninno si sono alternati sul palco Romano Albesiano (race manager Aprilia) e i piloti con Aleix Espargaro e Sam Lowes. 

La nuova livrea tricolore della RS-GP 2017, disegnata da Aldo Drudi, è un omaggio all'orgoglio tutto italiano come ha fieramente sottolineato Roberto Colaninno (presidente e amministratore del Gruppo Piaggio).

«Ho dato come obbiettivo quello di arrivare primi! Noi abbiamo scelto i colori della nostra bandiera perché rappresenta tutti noi e questa moto nasce completamente in Italia, fino all'ultima vite. Aprilia Racing rappresenta una delle punte di eccellenza tecnologica del Gruppo Piaggio. Le competizioni sono infatti il punto più alto della sperimentazione e dello sviluppo di soluzioni tecnologiche delle quali beneficiano tutti prodotti e tutti i brand del Gruppo. Lo scorso anno abbiamo fatto esordire la nostra RS-GP, la prima MotoGP progettata e costruita interamente qui a Noale, nella seconda metà della scorsa stagione la nuova moto ha messo in mostra progressi netti, entrando con regolarità nella top-ten. Quest’anno vogliamo proseguire nel nostro percorso di crescita, insidiare costruttori che sono in questa categoria da decenni e abbiamo tutto per poter centrare questo obiettivo: uomini, tecnologia, esperienza e tanta passione. La storia sportiva di Aprilia racconta di 54 Titoli Mondiali, la maggior parte, ben 28, conquistati da quando Aprilia è parte del Gruppo Piaggio. Una storia di così grandi successi ci impone di lavorare per essere sempre protagonisti con l’obiettivo di continuare ad affascinare e divertire i giovani che da sempre sono il grande patrimonio di Aprilia».

 

Obbiettivi tutt'altro che modesti fuori e dentro la pista. Traguardi che sarà compito di Romano Albesiano raggiungere. Il responsabile Aprilia Racing affornta la stagione con una moto che ha ormai raggiunto un buon livello di competitività.
«Le evoluzioni che abbiamo studiato e applicato in vista della nuova stagione intervengono su tutti gli aspetti, dal peso che è stato ottimizzato, al bilanciamento generale, senza dimenticare le prestazioni del motore e il pacchetto elettronico. Una operazione a 360 gradi ma senza stravolgimenti, vista la buona base di partenza, con la quale vogliamo far segnare un ulteriore passo verso gli obiettivi previsti dal progetto Aprilia in MotoGP. I primi responsi ci hanno confortato, Aleix ha apprezzato la nuova moto e ha le idee piuttosto chiare su quali siano le caratteristiche con maggiore margine di miglioramento, sulle quali lavoreremo nel corso della stagione. Il reparto corse ha prodotto un grande sforzo durante la pausa invernale, tutti avvertono l'importanza della sfida che stiamo affrontando e la nostra nuova carenatura anteriore è solo l'esempio più visibile della dedizione all'innovazione di Aprilia Racing. Durante i test ci siamo inseriti in un gruppo di moto e piloti molto competitivo, dove pochi decimi possono fare una grande differenza. Il nostro obiettivo, dopo aver dimostrato di poter lottare costantemente nella top-ten, è quello di migliorare ulteriormente».
 


Sulla nuova RS-GP 2017 saliranno Aleix Espargaro e Sam Lowes. 

«Sono contento di svelare la nuova livrea che utilizzeremo quest'anno - ha detto Aleix Espargaro -. E' sempre bello dare l'inizio ufficiale ad un nuovo progetto, specialmente perché ho molta fiducia nel lavoro di Aprilia Racing e del team. Sarà sicuramente una buona stagione, abbiamo ancora tanto da migliorare ma siamo indubbiamente partiti con il piede giusto. C'è voglia di crescere, abbiamo obiettivi precisi e per raggiungerli sia io che la squadra metteremo in pista tutte le nostre energie. Non ci resta che affrontare la prima gara in Qatar e confrontarci con i nostri avversari».


«Prima di tutto sono felice di far parte di questa grande famiglia molto legata alle corse - ha detto Sam Lowes -, con una prestigiosa storia di successo come Aprilia Racing. Non vedo l'ora di tornare in pista in Qatar, credo di essere arrivato durante i test invernali ad esprimere l'85% del nostro potenziale, dalla prima gara voglio definire una buona base su cui poi lavorare migliorando passo dopo passo fino a Valencia. Puntiamo alla zona punti da subito per poi inserirci nella top-ten e iniziare a lottare per qualche piazzamento importante in MotoGP. Credo in me stesso e credo totalmente nel potenziale della mia moto e del mio team».

 

LA CRONACA LIVE DELLA PRESENTAZIONE

 

Live concluso. Di seguito tutti gli aggiornamenti.
  • 3/3/2017 13:14 Presentazione conclusa
  • 3/3/2017 13:06 Colaninno: "per Aprilia è stato importante entrare in MotoGP perché avrebbe portato una sferzata di tecnologia che si sarebbe riversata anche nella produzione. Io sono quindi molto contento della decisione presa tre anni fa. Nel 2017 speriamo in una posizione importante nelle gare."
  • 3/3/2017 13:04 Si parla di produzione. Colaninno: "vendiamo come Aprilia e Moto Guzzi 35-40 mila moto, con numeri in aumento anche in oriente. L'obbiettivo è saturare la capacità produttiva di Aprilia, ci siamo vicini."
  • 3/3/2017 13:00 Colaninno: "io credo negli uomini di Aprilia e nei piloti. Nell'anima vorremmo essere tra i primi già da domani. I risultati sono da valutare sul breve periodo. Sosteniamo finanziariamente Aprilia e siamo ottimisti anche sul breve periodo"
  • 3/3/2017 12:51 Colaninno ritorna sul palco per i saluti conclusivi
    "Aprilia è un valore inestimabile di cui tutti siamo consapevoli. È il punto fondamentale per avere una garanzia di credibilità. Albesiano ha un compito non facile: insegna ai giovani e li gestisce in maniera equilibrata. La passione va inquadrata nella giusta misura perché possano crescere".=
  • 3/3/2017 12:50 Savadori "stiamo lavorando bene e sicuramente miglioreremo. La moto è competitiva e quindi puntiamo alle posizioni di vertice. Il mio sogno è la MotoGP."
  • 3/3/2017 12:49 Lorenzo Savadori di ritorno dall'Australia
  • 3/3/2017 12:43 Lowes "il salto da moto2 a MotoGP è grande ma ho avuto buone sensazioni fin da subito. Il mio obbiettivo è migliorare gara dopo gara e risalir posizioni"
  • 3/3/2017 12:41 Espargaro " i prossimi test saranno importantissimi. Sono molto carico e non vedo l'ora di gareggiare. Abbiamo fatto qualche simulazione e di passo sono messo abbastanza bene. Sono molto fiducioso"
  • 3/3/2017 12:39 Espargaro: "mi trovo bene con Lowes e caratterialmente siamo vicini anche se siamo in due fasi della nostra carriera molto diverse"
  • 3/3/2017 12:38 Piloti sul palco

  • 3/3/2017 12:36 Gresini: " sono contento di lavorare con Aprilia e abbiamo fatto passi avanti e i risultati si vedono. "
  • 3/3/2017 12:34 Albesiano: "l'obbiettivo è stare stabilmente nei 10 e puntare alla top 5. Sarà una stagione strana perché siamo in tanti molto vicini e quindi bisogna essere perfetti se no si perdono tante posizioni"
  • 3/3/2017 12:31 Albesiano: "il 2016 siamo arrivati in ritardo con una moto nuova. Durante la stagione l'abbiamo capita e bilanciata meglio. Anche il motore è cresciuto molto. La 2017 è uno sviluppo della moto dello scorso anno. Ci siamo concentrati sulla concentrazione delle masse e abbiamo alzato un po' il baricentro e anche il motore ha fatto un passo avanti con una forma più regolare della curva di coppia"
  • 3/3/2017 12:28 Romano Albesiano responsabile di Aprilia Racing
  • 3/3/2017 12:23 Colaninno: "Noi progettiamo e costruiamo moto e scooter che sono oggetti molto complicati. Io credo che sia fondamentale confrontarsi nelle gare perché è il momento più importante per verificare se la tecnologia che vendiamo sia vera o no."
  • 3/3/2017 12:20 Colaninno: "io ho dato come obbiettivo di arrivare primo! Noi abbiamo scelto i colori della nostra bandiera perché rappresenta tutti noi e questa moto nave completamente in Italia, fino all'ultima vite."
  • 3/3/2017 12:17
  • 3/3/2017 12:14 Sul palco il presidente Colaninno
  • 3/3/2017 12:13 I complimenti vanno ad Aldo Drudi, che ha disegnato la bella grafica tricolore delle Aprilia
  • 3/3/2017 12:10 Inizia la presentazione, presenta Guido Meda
  • 3/3/2017 12:02 Sono arrivati piloti e manager
  • 3/3/2017 12:01
  • 3/3/2017 11:41 Moto già svelate sul palco! i primi scatti nella gallery
  • 3/3/2017 11:28 Eccoci a Noale, tra poco più di mezz'ora inizierà la presentazione del team
    Aprilia
  • rho01, Bergamo (BG)

    .mmm..non so. A sentire Colanino, sembra che Aprilia vada a gonfie vele..invece, nel mondo reale, hanno un marketing che fa pena, hanno
    prodotto la dorsoduro 1200 quando il segmento maximotard era già fermo ed il mercato chiedeva le maxi enrudo, ora hanno tolto di produzione la dorsoduro 1200, hanno aumentato la dorsoduro 750 quando invece dovevano produrre una enduro di media cilindrata come vuole ora la clientela. Possibile che debbano arrivare ultimi a produrre quello che il mercato chiede? sono anni che gli appassionati chiedono una tuareg 750..hanno già il motore ed il telaio, che gli costa metterci su una carenatura?? bo. non capisco proprio cosa abbia in testa chi è alla dirigenza.....e non parliamo di moto guzzi. L' unica moto nuova che hanno presentato è stata la california, che poi hanno declinato in varie versioni. Posso capire che vogliano mantenere aprilia per moto sportive, e guzzi per moto più classiche e turistiche, però ci vorrebbe qualche nuovo modello più spesso..e magari non usare solo il motore a V trasversale raffreddato ad aria, dato che guzzi nella sua storia, ha usato ogni tipo di motore..
  • DrManetta, Cecina (LI)

    La grafica proprio non mi convince. Si perde quell'identità del marchio ormai associato al nero/grigio della produzione sportiva degli ultimi anni. E comunque, al posto del blu, avrei utilizzato il violetto caro alle livree di qualche lustro fa, magari abbinandolo ai cerchi.
    Sui proclami fatti dai dirigenti spero per Aprilia che sia una dichiarazione di intenti "vera" e non solo la classica sparata da offrire ai media. Vedremo nei prossimi mesi.
Inserisci il tuo commento