GP del Portogallo

SBK 2019. Jonathan Rea si aggiudica la Superpole di Portimão

- Il campione del mondo migliora il giro veloce della pista portoghese e precede Sykes e la sorpresa Cortese. Sesto posto per Bautista, e undicesimo per Rinaldi davanti a Davies
SBK 2019. Jonathan Rea si aggiudica la Superpole di Portimão

Con il fantastico crono di 1’40”372 Jonathan Rea migliora di oltre tre decimi il giro veloce della pista di Portimao, stabilito lo scorso anno da Laverty con l’Aprilia, e si porta a casa la sua quinta Superpole stagionale, che è poi la ventesima della sua incredibile carriera. Johnny è entrato in pista con il gommone da qualifica quando mancavano meno di quattro minuti al termine della sessione e dopo un giro di lancio, ha freddato i suoi avversari ad iniziare dal suo ex compagno di squadra Tom Sykes, che si deve accontentare della seconda posizione a poco più di un decimo dalla vetta.

Terzo posto per un sorprendete Sandro Cortese, che cede tre decimi a Rea ma conquista la sua terza prima fila in Superbike dopo quelle di Aragon e Misano. La seconda fila sarà aperta da Haslam, che sta sfruttando al meglio il lavoro svolto nei test di fine agosto e che sta dando il massimo nel tentativo di farsi riconfermare al fianco del quattro volte campione del mondo.
 

Haslam precede i due delusi di questa decima Superpole stagionale, vale a dire Lowes e Bautista. L’inglese della Yamaha veloce nei test e nelle libere di ieri, è solo quinto, mentre Bautista deve ancora una volta arrendersi al dolore alla spalla che gli consente di spingere al massimo solo per pochi giri. Bravo Torres a conquistare la settima piazza e a precedere Melandri e Reiterberger, deciso a dimostrare alla BMW di aver sbagliato nel decidere di tagliarlo nel 2020 a favore di Laverty. 

Van der Mark è solo decimo davanti alle due Ducati V4 di Rinaldi e Davies, che si aspettava senza dubbio un risultato migliore della quarta fila. E’ andata ancora peggio a Razgatlioglu, che dopo aver fatto segnare il secondo tempo con la gomma da gara, ancora una volta ha dimostrato di non riuscire a sfruttare la copertura da qualifica, ed ha chiuso tredicesimo. Un risultato che potrebbe compromettere le velleità di vittoria del turco di Puccetti, che precede Laverty con la V4 del team GoEleven e Loris Baz, che è caduto non appena montata la gomma morbida. Mercado precede le tre Honda di Takahashi, Kiyonari e Delbianco, mentre la wild card Sylvain Barrier termina in ultima posizione.  

Leggi la classifica dei tempi delle FP
Leggi tutti gli articoli sul GP del Portogallo
Leggi gli Orari TV del GP del Portogallo SBK

  • ettorino2, Ancona (AN)

    Mah io proprio non mi spiego... che qualcosa tra Bau e Ducati si sia rotto da tempo non ci piove, che non è informissima pure, ma se vinci 13 gare di fila e poi di colpo cadi a ripetizione e ti qualifichi nelle retrovie vuol proprio dire che hai mollato il colpo. Secondo me se si impegnasse di più nelle ultime gare il buon Bau non dico che tornerebbe a spadroneggiare come a inizio campionato, ma regolarmente almeno a Rea i bastoni tra le ruote li metterebbe almeno regolarmente. È che non vuole più... bene Redding a sto punto.
  • Federico Chiadini

    Dimostrazione di guida ancora una volta per Rea che poco potrà fare contro il Motore di Bautista..
Inserisci il tuo commento