TROFEO SCRAMBLER FMI: Bergamaschi si laurea Campione Assoluto 2022

TROFEO SCRAMBLER FMI: Bergamaschi si laurea Campione Assoluto 2022
  • di Fulvio Bellano
Sfida spettacolare sulle rive del Po tra Emanuele Gatti e Gianpaolo Bergamaschi. Ecco tutti i vincitori dell'anno
  • di Fulvio Bellano
10 ottobre 2022

Una forte ipoteca sul titolo assoluto Gianpaolo bergamaschi (BMW) l’aveva già messa dopo le due giornate di Sardinia Rumble del 24 e 25 settembre: quattordici punti di vantaggio sul suo veloce inseguitore Emanuele Gatti (Honda Dominator) gli avrebbero permesso di gestire la sfida conclusiva in modo ragionato, ed un risultato entro il nono posto assoluto lo avrebbe portato a conquistare agevolmente lo scettro 2022. Ma i due protagonisti Bergamaschi e Gatti non sono piloti capaci di risparmiarsi e concedersi questi calcoli: per divertimento, sfida e goliardia si sono giocati in modo sportivo il confronto conclusivo fino all’ultimo metro, elargendosi l’un l’altro complimenti e pacche sulle spalle alla fine di ognuna delle tre lunghe prove speciali de L’Imponente Scrambler del 9 ottobre.

La gara organizzata dal Moto Club Guastalla, l’ultima delle sette in calendario del Trofeo Scrambler 2022, ha proposto un trasferimento panoramico e piacevole di 80 chilometri lungo le rive del fiume Po, e tre passaggi su una bella ed impegnativa prova speciale fettucciata di circa 3 minuti, ben disegnata su un prato pianeggiante: tre tornate tra le fotocellule dove i due contendenti al titolo assoluto si sono misurati sul filo dei secondi, ed alla fine il più veloce è stato Gatti, che giro dopo giro ha migliorato la sua performance vincendo così la gara con prestazioni maiuscole. Secondo piazzamento a 10 secondi per Bergamaschi, che ha ripetuto il suo tempo personale quasi fotocopiato nei tre passaggi.

Con i 17 punti del secondo posto, il pilota dell’Oltrepò Pavese si conferma così Campione Assoluto del Trofeo Scrambler FMI 2022 con un attivo di cinque vittorie di giornata, un secondo ed un quarto posto. Soddisfatto comunque del piazzamento d’onore, il romagnolo Emanuele Gatti ha festeggiato la sua stagione di debutto al trofeo dopo molti anni di assenza dalle piste di motocross e dai circuiti asfaltati. I due piloti si erano già aggiudicati in anticipo in Sardegna la corona tricolore di classe del trofeo: Gatti nella Maxienduro Monocilindriche e Bergamaschi nella Maxienduro Pluricilindriche.

Alle spalle dei duellanti per il titolo si è piazzato al terzo posto assoluto de L’Imponente Scrambler Vittorio Veggetti (BMW), presente unicamente ad altre due prove di questa stagione ed ottavo assoluto a fine trofeo.

Nella Scrambler Heavy ha vinto nuovamente il campione in carica Giorgio Biserni (Fantic Caballero 500) che chiude l’anno con un bottino di cinque vittorie di giornata e due secondi posti per un totale di 134 punti. Dietro di lui in classifica Bruno Curletto (Fantic Caballero 500), che sulle rive del Po ha chiuso quarto. Terzo posto del Trofeo per il dakariano Franco Picco (Fantic Caballero 500), assente in Sardegna e tornato dal Rally del Marocco per disputare questa ultima prova dove è salito sul secondo gradino del podio. Terzo qui a Guastalla Alberto Maurici (Fantic Caballero 500), che è quinto nella classifica stagionale. Quarto nel trofeo e sesto in gara Pasquale Mergani (Fantic Caballero 500), preceduto all’arrivo sul Po da Walther Bonora (Royal Enfield 411).

Nella Maxienduro Monociclindrica dominata da Gatti, il secondo posto è andato a Nicola Medda (Honda Dominator) che chiude la stagione al terzo posto del Trofeo, preceduto da Gilberto Bertolini (Honda Dominator), assente a Guastalla ma già vicecampione dopo la doppia prova in Sardegna. Terzo posto a L’Imponente per Claudio Pederzoli (Suzuki DR650).

La Maxienduro Pluricilindriche, terreno di conquista per Bergamaschi, ha visto al secondo posto sul podio Vittorio Veggetti e terzo Enrico Carlotti (KTM) che conclude la stagione col secondo piazzamento nella classifica di classe del trofeo. Quarto Matteo Romualdi (Ducati DesertX), che è terzo nella classifica finale.

Combattuta anche in questo ultimo round la classe Open Sport: il vincitore è stato ancora una volta Roberto Rappuoli (Honda XR), già matematicamente vincitore a punteggio pieno del titolo di classe prima del via (è il suo terzo titolo consecutivo), seguito sul gradino d’onore da Francesco Piccolo (Honda XR250) che è terzo nella classifica finale, e dal pilota di casa Alberto Landini (KTM 690). Quarto Luigi Luciani (Husqvarna 710). Solo quinto il vice campione di questa stagione Giuseppe Catalano (Honda XR250).

Al via de L’imponente anche una nutrita pattuglia di partecipanti della categoria Turistica in sella a moto di diversa natura ed estrazione, dalle special rallistiche a moto vintage d’eccezione: per tutti la possibilità di godere del percorso e l’opportunità di tre passaggi non cronometrati sulla bella prova speciale.

Si chiude così il Trofeo Scrambler FMI 2022, con sette prove disputate ed un numero in costante aumento piloti agonisti e turisti che approcciano per la prima volta ad un evento che miscela turismo ed agonismo in una formula divertente e facilmente accessibile anche ai meno esperti.

Il nuovo calendario ed il regolamento 2023 sono in fase di definizione: saranno comunicati nel mese di novembre, ed a breve sarà annunciata anche la data delle premiazioni di questa stagione appena conclusa.

tutte le classifiche
 
CALENDARIO TROFEO SCRAMBLER FMI 2022
  • 9/10 aprile - Maiella Scrambler 
    Gara 1/2 - Pretoro / Fara Fillorum Petri (CH) 
    Moto Club DG
  • 4/5 giugno - Terre di Predappio Scrambler
    Gara 3/4 - Predappio (FC)
    Moto Club Predappio
  • 24/25 settembre - Sardinia Rumble
    Gara 5/6 - Sinnai (CA)
    Moto Club Motocicli Audaci
  • 9 ottobre - L'imponente Scrambler
    Gara 7 - Guastalla (RE) 
    Moto Club Guastalla