enduro

Mondiale di Enduro. I risultati del GP d'Argentina

- Meo (KTM) e Nambotin (KTM) sono invincibili sino ad ora nelle classi E1 e E3. Nella E2 si alternano Cervantes (GasGas) e Salminen (Husqvarna). Jonathan Manzi (Bordone Ferrari) leader nella EJ
Mondiale di Enduro. I risultati del GP d'Argentina


GP di Argentina, Day 1
Meo, Cervantes, Nambotin e prima vittoria Bordone-Ferrari Racing Team con Jonathan Manzi

Se il Gran Premio del Cile era stato oltremodo gravoso, la prima giornata del successivo in Argentina ha portato allo “stato dell’arte” le difficoltà della doppia tappa del Mondiale di Enduro in Sud America. Più caldo, tracciati costantemente impegnativi e 10 prove speciali molto tecniche, “infestate” di sassi e senza tregua, da togliere il respiro.  Antoine Meo e Christophe Nambotin, che non conoscono il sapore della sconfitta dall’inizio del Mondiale, dominano indisturbati la scena della E1 e della E3, ai danni rispettivamente di Bourgeois e Knight. Ivan Cervantes, rilanciato dallo sfortunato ritiro di Juha Salminen, vince la E2 davanti al connazionale Cristobal Guerrero. Jonathan Manzi, con la vittoria nella combattutissima EJ, regala il primo successo al Bordone-Ferrari Racing Team e restituisce ad un italiano il gradino più alto di un podio mondiale. Jonathan Manzi è stato il protagonista di una gara perfetta. Prima si è sbarazzato dell’idolo locale Kevin Benavides, poi è “andato a prendere” il vincitore del GP del Cile, Mathias Bellino e, dalla terza speciale, ha conquistato e mantenuto il comando del GP. Con tre successi e tre piazzamenti nelle dieci prove speciali disputate, Manzi ha vinto la EJ e regalato la prima vittoria alla sua Squadra. Thomas Oldrati, indietro nella prima parte della giornata per una scivolata, è risalito caparbiamente fino al quinto posto, sfiorando la vittoria nella penultima Speciale, e Edoardo D’Ambrosio, pur in difficoltà per il gran caldo, ha chiuso al sesto posto grazie ad una condotta di gara all’insegna della regolarità. 

Classe E1

Antoine Meo si aggiudica la giornata. Secondo Marc Bourgeois su Yamaha, mentre Simone Albergoni (HM-Moto) chiude al terzo posto. Quarto Ero Remes, ottimo quinto Thomas Oldrati (Bordone Ferrari Racing Team), sesto Rodrig Thain.

Classe E2

Juha Salminen si ritira per un problema alla corona, danneggiata da un sasso. Il primo posto va a Ivan Cervantes su GasGas, davanti a Cristobal Guerrero e Johnny Aubert. Renet chiude quarto e Alex Salvini quinto.
Fabio Mossini è sesto e Deny Philippaerts undicesimo.

Classe E3

Cristophe Nambotin vince davanti a David Knight. Terzo Ljunggren su Husaberg, Aigar Leok si mantiene tra i primi ed è quarto. Primo degli italiani Manuel Monni undicesimo.


GP di Argentina, Day 2
Vittorie di Meo, Salminen, Nambotin e Manzi

Un Gran Premio da ricordare. Saturo di lampi di talento, di imprese e di mutamenti improvvisi, “tirato” e faticoso come non ci si aspettava. La degna cornice sudamericana di un Mondiale che farà indubitabilmente parlare molto di sé. In Argentina Antoine Meo e Christophe Nambotin hanno concesso il bis, il secondo in due Gran Premi, e s’involano a punteggio pieno nelle classifiche provvisorie delle rispettive classi di appartenenza, la E1 e la E3. Sconfitti, ma con onore, Albergoni e Knight. Ancora colpi di scena nella E2. Si ritira Johnny Aubert, Ivan Cervantes deve cambiare la mousse venti… metri dopo la partenza, e Juha Salminen torna alla vittoria dopo il ritiro di sabato, davanti a Cristobal Guerrero. Ondata di furore nella EJ con il rinnovato duello tra Mathias Bellino e Jonathan Manzi. Manzi, vincendo sei delle dodici Speciali e al comando dall’inizio alla fine della giornata conclusiva, travolge l’avversario, si aggiudica il Gran Premio ed ottiene, per i colori del Bordone-Ferrari Racing Team, il risultato fino ad ora più importante della sua carriera.
Vincendo la prima Speciale, Jonathan Manzi è partito come era arrivato Sabato: in testa. 12 Speciali sotto un sole infernale, l’Enduro e l’Extreme adiacenti, riposo zero. La preoccupazione è la “tenuta” alla fatica e l’imprevisto di un errore tra i sassi del deserto di San Juan. Ma Jonathan di errori non ne ha fatti, e non è “calato” fino alla fine della gara, incrementando, anzi, il vantaggio iniziale. La seconda vittoria consecutiva in due giornate di Mondiale vale al 22enne Pilota di Clusone, ed al Bordone-Ferrari Racing Team, la conquista del primo Gran Premio. Partito in terza posizione, e a lungo in lotta per la quarta, Thomas Oldrati è scivolato nell’Enduro test ed ha dovuto ridimensionare le ambizioni finali chiudendo al sesto posto. Per Edoardo D’ambrosio, quarto ad un soffio dal terzo, ancora un ottimo risultato all’insegna di una grande continuità di rendimento.

Classe E1

Antoine Meo vince anche la seconda giornata, Albergoni è secondo davanti a Ero Remes.
Quarto Lorenzo Santolino sulla Husqvarna, seguito da Rodrig Thain con la HM Honda Zanardo.
Thomas Oldrati (Bordone-Ferrari Racing Team) è sesto e precede Bourgeois, Joly e Matti Seistola.

Classe E2

Juha Salminen torna torna alla vittoria con l'Husqvarna. Johnny Aubert (KTM) si deve ritirare per un problema alla moto. Guerrero su GasGas è secondo davanti ad Alexandre Renet su Husaberg. Alex Salvini su Husqvarna è quinto. Fabio Mossini e Oscar Balletti sono sesto e settimo.

Classe E3

Cristophe Nambotin su KTM è inarrestabile, vince tutto. Secondo il suo compagno di team David. Terzo Joakim Ljunggren su Husaberg, Aigar Leok è ancora quarto.


Le Classifiche

Classe E1
Pos. Rider / Pilote Nat. FMN Machine Total Chile Argentina
1 MEO Antoine FRA MCM KTM 80 20 20 20 20
2 ALBERGONI Simone ITA FMI HM-HONDA 55 6 17 15 17
3 THAIN Rodrig FRA FFM HM-HONDA 53 17 15 10 11
4 BOURGEOIS Marc FRA FFM YAMAHA 51 15 10 17 9
5 REMES Ero FIN SML KTM 48 11 9 13 15
6 SANTOLINO Lorenzo ESP RFME HUSQVARNA 38 13 3 9 13
7 OLDRATI Thomas ITA FMI KTM 36 7 8 11 10
8 SEISTOLA Matti FIN SML HUSQVARNA 35 10 11 7 7
9 JOLY Jeremy FRA FFM YAMAHA 34 8 13 5 8
10 PLANET Fabien FRA FFM SHERCO 28 9 7 6 6
11 DIETRICH Ricky USA AMA HUSQVARNA 21 4 5 8 4
12 HELLSTEN Antti FIM SML TM 15 3 4 3 5
13 DEPARROIS Nicolas FRA FFM KAWASAKI 15 5 6 4
14 URRUTIA Nicolas CHI FMC YAMAHA 7 2 2 3
15 MORICI Ezequiel ARG CAMOD YAMAHA 4 2 2
16 SOTO Christian CHI FMC HONDA 1 1
17 SPAARWATER Roland CHI FMC KTM 1 1

Classe E2
Pos. Rider / Pilote Nat. FMN Machine Total Chile Argentina
1 CERVANTES Ivan ESP RFME GAS-GAS 69 17 17 20 15
2 GUERRERO Cristobal ESP RFME KTM 60 13 13 17 17
3 RENET Pierre-Alexandre FRA FFM HUSABERG 56 10 20 13 13
4 SALMINEN Juha FIN SML HUSQVARNA 51 20 11 20
5 SALVINI Alex ITA FMI HUSQVARNA 45 8 15 11 11
6 BALLETTI Oscar ITA FMI BETA 34 15 10 9
7 BASSET Antoine FRA FFM YAMAHA 32 7 8 9 8
8 GAUTHIER Julien FRA FFM KAWASAKI 32 9 9 8 6
9 AUBERT Johnny FRA FMI KTM 31 11 5 15
10 MOSSINI Fabio ITA FMI KTM 30 3 7 10 10
11 CAIMI Franco ARG CAMOD KTM 24 6 4 7 7
12 GOBLET Jean Francois BEL FMB YAMAHA 19 4 6 4 5
13 DUMONTIER Romain FRA FFM HUSQVARNA 12 5 3 4
14 VOGELS Hans NED KNMV HUSABERG 12 3 6 3
15 PHILIPPAERTS Deny ITA FMI BETA 10 1 2 5 2
16 GIUSTOZZI Marcos ARG CAMOD YAMAHA 2 1 1
17 DE SOULTRAIT Xavier FRA FFM YAMAHA 2 2
18 LEON Ricardo CHI FMC HONDA 2 2
19 ISRAEL Benjamin CHI FMC HONDA 1 1

Classe E3
Pos. Rider / Pilote Nat. FMN Machine Total Chile Argentina
1 NAMBOTIN Christophe FRA FFM KTM 80 20 20 20 20
2 KNIGHT David GBR ACU KTM 64 13 17 17 17
3 LEOK Aigar EST EMF TM 58 17 15 13 13
4 LJUNGGREN Joakim SWE SVEMO HUSABERG 54 11 13 15 15
5 MENA Oriol ESP RFME HUSABERG 46 15 11 10 10
6 TARKKALA Marko FIN SML BETA 39 9 10 9 11
7 FORTUNATO Benoit FRA FFM GAS-GAS 35 10 9 8 8
8 KEHR Marcus GER DMSB KTM 33 6 7 11 9
9 ROBERT Christophe SUI FMS HUSABERG 27 7 6 7 7
10 MONNI Manuel ITA FMI KTM 27 8 8 5 6
11 FIGUERAS Jordi ESP RFME GAS-GAS 19 5 3 6 5
12 COTTON Rudy FRA FFM GAS-GAS 9 1 4 4
13 SMITH Josue CHI FMC HONDA 8 4 4
14 GIAMPIETRI Matias Leonel ARG CAMOD KTM 6 3 3
15 OVALLE Matias CHI FMC TM 5 2 1 2
16 RAMDOHR Francisco CHI FMC SUZUKI 5 3 2
17 GIORDANENGO Cesar ARG CAMOD KTM 2 2
18 HIERREZUELO Fernando ARG CAMOD KTM 1 1
19 ROMANINI Carlos CHI FMC TM 1 1
20 GUTIERREZ Andres CHI FMC KTM 1 1

Classe EJ
Pos. Rider / Pilote Nat. FMN Machine Total Chile Argentina
1 BELLINO Mathias FRA FFM HUSABERG 74 20 20 17 17
2 MANZI Jonathan ITA FMI KTM 56 7 9 20 20
3 McCANNEY Daniel GBR ACU GAS-GAS 56 17 15 13 11
4 BENAVIDES Kevin ARG CAMOD KTM 54 13 11 15 15
5 D’AMBROSIO Edo ITA FMI KTM 47 11 13 10 13
6 GUERRERO Victor ESP RFME KTM 47 9 17 11 10
7 QUEYREYRE Alexandre FRA FFM YAMAHA 34 15 10 9
8 SVENSSON Karl SWE SVEMO HM-HONDA 32 10 5 8 9
9 MORONI Rudi ITA FMI KTM 26 4 7 7 8
10 EDLUND Johan SWE SVEMO HUSABERG 22 8 4 5 5
11 ROHMER Kev FRA FFM YAMAHA 20 5 8 7
12 ROCKWELL Alexander GBR ACU HUSABERG 19 3 6 4 6
13 MORI Nicolo ITA FMI TM 12 3 6 3
14 GUTIERREZ Diego ARG CAMOD KTM 11 6 1 4
15 GARATE Javier CHI FMC HUSABERG 4 2 2
16 BALUT Gabriel CHI FMC YAMAHA 4 2 2
17 AYUSO Ignacio ARG CAMOD BETA 3 3
18 ERRAZURIZ Francisco CHI FMC SHERCO 2 1 1
19 DEMARIA Fernando CHI FMC HONDA 1 1

Classe EY
Pos. Rider / Pilote Nat. FMN Machine Total Chile Argentina
1 REDONDI Giacomo ITA FMI KTM 77 17 20 20 20
2 HERRERA Benjamin CHI FMC TM 71 20 17 17 17
3 CAIMI Stefano ARG CAMOD YAMAHA 53 15 8 15 15
4 KUTULAS Nicolas ARG CAMOD KTM 49 13 10 13 13
5 BASCUNAN Nicolas CHI FMC TM 35 11 13 11
6 BENAVIDES Luciano ARG CAMOD YAMAHA 30 8 11 11
7 ROJAS Matias CHI FMC KTM 18 9 9
8 HERRER Diego CHI FMC KTM 17 10 7
9 ISAZA Santiago COL CFM KTM 15 15
10 TIRADO Daniel CHI FMC TM 7 7
 

  • Breha, Vimodrone (MI)

    Giusto

    I ruisultati di Albergoni meritano più attenzone e spazio, almeno lo stesso riservato agli altri italiani, suvvia!
  • marcello.piana4635, Verdello (BG)

    PILOTI ITALIANI....

    OK... quest'anno siete di parte e quindi bisogna tifare TEAM BORDONE -FERRARI....quindi ben venga il primo posto di Manzi.
    Ma quando leggo "sconfitti con onore Albergoni e Knight...e un paio di righe piu' sotto....Oldrati risalito caparbiamente al quinto posto, D'Ambrosio per il gran caldo chiude al sesto posto con una gara all'insegna della regolarita'."
    Direi che due righe in piu' per elogiare Albergoni per un 3 ed un 2 posto..potevano anche essere scritte visto che ne avete messe 10 di righe per dei quarti...quinti ..e sesti posti...
    Siamo qui tutti a tifare i piloti italiani....non facciamo differenze...ed incitiamo tutti allo stesso modo!!
Inserisci il tuo commento