Piloti

Lorenzo Dalla Porta, lo sportivo dell'anno di Moto.it

- La consegna del nostro premio di sportivo del 2019 al campione mondiale Moto3 è stata anche l'occasione per conoscerlo meglio

Lo sportivo dell’anno di Moto.it è Lorenzo Dalla Porta. Il neo-iridato della Moto3 è stato ospite della nostra redazione ed è stato intervistato, oltre che da Nico Cereghini e da Moreno Pisto, anche da giovanissimi piloti di Scuola Motociclismo, promesse del nostro sport.

Con Lorenzo si è parlato della sua stagione e dei progetti futuri, a partire dalla costanza di risultati che lo ha portato a vincere il titolo.E’ stata una stagione incredibile - ha detto -, con tantissimi podi, e tante volte proprio quando credevo di vincere mi hanno fregato sul rettilineo. Questo però ha premiato. L’anno prossimo faremo la Moto2 e sarà una prima stagione di apprendistato, ma sarà anche importante fare dei bei risultati”

Ci ha parlato poi della sua prima vittoria: Un’emozione incredibile  perché venivo da un periodo particolare in cui non riuscivo a fare risultati e mi serviva una svolta. Il momento in cui ho vinto quindi è stata un’esplosione di emozioni, quasi come quest’anno quando a Phillip Island ho vinto il titolo”.
 

Nel rispondere ai giovani piloti ha anche spiegato il perché del 48 sulla carena: Io sono sempre stato molto legato a mia nonna e ho deciso di omaggiarla così, con il 48, che è il numero dell’anno in cui è nata. Ora lo dovrò abbandonare, perché il 48 in Moto 2 è stato ritirato, e quindi ho deciso di usare il 19, che comunque è qualcosa di legato a lei”.

A chi ti ispiri? Mi sono sempre ispirato a Valentino Rossi - ha risposto - perché sono cresciuto nell’epoca in cui lui era l’idolo indiscusso ed è sempre stato importante per me. Se devo dire un pilota di adesso direi Márquez, perché sta facendo cose che nessuno ha mai fatto e sembra uno step avanti. Mi piace cercare di capire come fa a fare certe cose e provarci”.

Parlando di obiettivi in Moto2, il 2020 è dedicato a imparare il prima possibile e punta al titolo Rookie dell’anno.Due saranno gli avversari che conosco, Canet e Ramirez, ma sono molto fiducioso”.

  • pelizzoni.p, Acquanegra sul Chiese (MN)

    Campione in moto e campione di simpatia, umiltà. Lo si incontra spesso nella pista a Montemurilo, si concede sempre a tutti per una foto o parole con i tifosi e gli appassionati. Grande Lorenzo
  • Spiovve, Figline Valdarno (FI)

    In bocca al lupo Lorenzo....è bello sentire parlare anche un po' toscano nel mondo motociclismo!
Inserisci il tuo commento