enduro

Assoluti d'Italia di Enduro, sesta e settima prova

- Incoronati i primi campioni italiani 2012: nella E1 2t Giacomo Redondi e nella E1 Simone Albergoni. Tra i team trionfa l’Iron Racing Team. Nella Coppa Italia conquista il titolo Alberto Rizzini, Jonathan Zecchin e Giordano Rossi
Assoluti d'Italia di Enduro, sesta e settima prova

Due giorni di Enduro nella località bellunese di Fener segnati da  caldo, afa e polvere. A presenziare all’evento anche il settimo Reggimento Alpini di Belluno, dove con uno stand espositivo hanno illustrato al pubblico le loro attività. Sulle rive del Piave si sono disputate le gare della sesta e settima prova degli Assoluti d'Italia.


Sabato


Sabato è stata la  giornata  dell’ex crossista e portabandiera della KTM Farioli, Manuel Monni, che fa sua la E3, mentre il miglior tempo di giornata lo ha fatto registrare uno strepitoso Fabio Mossini. Redondi, Albergoni e Remes gli altri vincitori di giornata.


Una manifestazione davvero ricca di colpi di scena come il ritiro di Oscar Balletti, causato da un incidente lungo il trasferimento. Nulla di grave per il pilota della Beta, il quale fortunatamente non ha riportato nessuna contusione: ad avere la peggio è stata la sua moto, finita sotto la macchina, costringendolo così al ritiro. Altra caduta, avvenuta nel corso del terzo giro, nella speciale fettucciata, che ha visto come protagonista Riccardo dell’Oro: il pilota della Coppa Italia è volato nella zona sabbiosa riportando un trauma cranico.

Quattro i giri effettuati, dove all’interno erano disposte tre prove speciali: due cross test e una linea, per un percorso totale di 200 km. A far registrare il miglior tempo di giornata con 53’08”91 è il portacolori dell’Iron Racing Team Fabio Mossini che in sella alla sua KTM si posiziona sul gradino più alto anche della E2.

A seguirlo nella generale troviamo a 22 secondi Simone Albergoni (HM Honda Zanardo) e a 37 il pilota dell’Husqvarna CH Racing Alex Salvini. A solo un secondo e venti conclude la sua gara al quarto posto il pilota del G.S. Fiamme Oro, Thomas Oldrati (KTM Bordone Ferrari).

Non si arresta la corsa di Giacomo Redondi nella E1 2T che conquista la sua settima medaglia d’oro

Giacomo Redondi
Giacomo Redondi

mettendo alle sue spalle Guido Conforti (Yamaha) e Riccardo Crippa (Yamaha Gaiardoni). Nella E1 appassionante battaglia a suon di gas tra i due piloti delle Fiamme Oro Simone Albergoni e Thomas Oldrati: ad avere la meglio è stato il portacolori dell’HM Honda Zanardo che precede Oldrati di 16 secondi, quest’ultimo rallentato da una caduta in speciale. Terzo posto per Alessio Paoli su Suzuki del Team Rigo Moto.

Nella E2, con il ritiro di Balletti, ne approfittano per dare un allungo in campionato i diretti avversari: vittoria per Fabio Mossini (KTM Iron Racing Team), con Alex Salvini (Husqvarna CH Racing) e Rudy Moroni (KTM Farioli) al secondo e terzo posto.

Sono soli cinque i secondi che hanno diviso i piloti della classe E3: ad avere ragione sugli avversari è stato l’ex crossista Manuel Monni (KTM Farioli) che si aggiudica il gradino più alto del podio precedendo Maurizio Micheluz (HM Honda NSM Team) secondo, e Andrea Belotti (KTM Iron Racing Team), terzo.

Eero Remes (KTM Farioli) è il pilota più veloce degli Stranieri, con i due portacolori della TM Racing Aigar Leok e Antti Hellsten ad occupare rispettivamente la seconda e terza posizione del podio.

Tra le squadre s’impone il G.S. Fiamme Oro Milano grazie ad Albergoni, Oldrati, Micheluz e Balletti, seguiti dal Trial David Fornaroli (Bruschi, Paoli, Salvini, Belotti) e dal Motoclub Lumezzane (Mossini, Manzi, Botturi, D’Ambrosio), mentre tra i team vittoria per l’Iron Racing Team con Redondi, Belotti, Mossini e Trainini.

Coppa Italia


Passando alla Coppa Italia, undici secondi raggruppano i primi tre classificati della Cadetti, composta nell’ordine da Mirko Spandre (KTM), Fabio Pampaloni (TM) e Federico Contenti (KTM). Nella Junior a podio tutto veneto con Jonathan Zecchin (KTM) al primo posto, seguito da Eric Rebellato (KTM) e Matteo Luison (Beta), mentre la battaglia Luvisetto-Peroni è stata vinta in questo sesto appuntamento da Riccardo Peroni (Husqvarna) che prevale su Marco Luvisetto (KTM) per 22 secondi. Terza posizione per Riccardo Cavalli su Beta. Nella Major vetta del podio per Giordano Rossi (KTM), con Agostino Volpi (HM Honda) e Mirko Silvestrin (HM Honda), ad occupare rispettivamente il secondo e terzo posto.

 

Domenica

Tre i giri effettuati, con al suo interno disposti due fettucciati e una linea, per un totale di 150 km con 48’40”59 di speciali che hanno dato vita ad appassionanti battaglie, il tutto sotto l’attenta regia del Motoclub La Marca Trevigiana, organizzatrice dell’evento enduristico.
Due le classi che hanno tenuto particolarmente vivo il fervore per questa lunga giornata di gara: la E1 2T e la E1, che hanno visto la proclamazione del loro re per questa stagione 2012.

Giacomo Redondi, dopo un anno perfetto con sette vittorie su sette gare disputate, ha conquistato il titolo italiano nella E1 2T, classe riservata alla 125 2t Under23. Per Redondi questo è il primo tricolore nell’Enduro, dopo quelli conquistati nel Motocross.

Siamo al nono titolo consecutivo invece per il portacolori dell’HM Honda Zanardo che si aggiudica la classe E1 dopo un anno davvero ricco di colpi di scena, dal minuto di penalità per la fonometrica alla prima prova di Bella alla rottura del gomito durante la tappa portoghese del Mondiale.

Ad aggiungersi alla festa dei due piloti è anche l’Iron Racing Team che si porta a casa il tricolore nella classifica riservata ai Team, grazie a Redondi, Belotti, Mossini e Trainini.

Weekend sfortunato per Oscar Balletti
(Beta) che fa registrare un altro zero dopo quello di sabato, a causa di un problema alla moto. Doppio ritiro che riapre le carte in tavola nella generale per la E2 dove la vittoria di giornata è andata ad Alex Salvini (Husqvarna CH Racing) che si mette alle sue spalle un ottimo Rudy Moroni (KTM Farioli) e Fabio Mossini (KTM Iron Racing Team), rallentato da una brutta caduta in linea.

Doppietta per Manuel Monni (KTM Farioli) nella E3 che anche nella settima prova sale sul

Manuel Monni
Manuel Monni

gradino più alto del podio precedendo Maurizio Micheluz (HM Honda NSM) e Mirko Gritti (KTM). Questa classifica stravolge la generale di campionato che vede i primi tre pretendenti al tricolore raggruppati in soli tre punti.

Nella E1 Thomas Oldrati conquista la medaglia d’oro rifilando 1 minuto e 21 secondi al neo campione italiano Simone Albergoni (HM Honda Zanardo), facendo registrare così anche il miglior tempo di giornata nell’assoluta generale. Terzo posto per Massimo Mangini in sella alla sua Husqvarna del Team RSMoto.

Assoluta dunque per Oldrati che aggiudica anche il memorial dedicato a Paolo Bresolini, socio del Motoclub La Marca Trevigiana, scomparso poco più di un mese fa durante una gara di regolarità. A completare il podio generale sono stati Alex Salvini (Husqvarna CH Racing) e Manuel Monni (KTM Farioli), mentre Aigar Leok (TM), Eero Remes (KTM Farioli) e Antti Hellsten (TM) sono i primi tre piloti che formano il podio per quanto riguarda la categoria Stranieri.
Tra le squadre vittoria per il G.S. Fiamme Oro che precede il Trial David Fornaroli ed il Motoclub Treviglio.


Coppa Italia


Passando alla Coppa Italia a festeggiare la conquista del titolo di merito assoluti per quanto riguarderà la stagione 2013 sono Alberto Rizzini per la Cadetti, Jonathan Zecchin per la Junior e Giordano Rossi per la Major.
Rizzini (Husaberg) fa sua anche la vetta del podio mettendosi alle spalle Federico Contenti (KTM) e Fabio Pampaloni (TM), mentre a seguito del vincitore della Junior Zecchin troviamo al secondo posto Eric Rebellato (KTM) e Simone Martini (Yamaha Boano).

Giochi ancora aperti nella Senior dove Riccardo Peroni (Husqvarna) si porta a casa la medaglia d’oro precedendo Simone Matteoni (Yamaha) e Marco Luvisetto (KTM). Nei Major completano il podio di oggi Matteo Zoppas (KTM), Agostino Volpi (HM Honda) e Giordano Rossi (KTM), rispettivamente al primo, secondo e terzo posto.

 

Pausa estiva per il tricolore degli Assoluti d’Italia, dopo questo mese davvero impegnativo con tre tappe svolte, vi da’ appuntamento per il 7 ottobre in Piemonte, con l’ultima prova che si terrà a Cortemilia grazie al Motoclub 100 Torri Alba.

 

 

  • bymaxx, VIGEVANO (PV)

    Senza nulla togliere ad Albergoni, anzi è un grande che potrà dare ancora di più alla faccia della sf..., ma vedere quella Honda senza il n° 20.......
Inserisci il tuo commento