video cronaca

Allo Swank Rally con la Ténéré 700: ecco com'è andata!

- Abbiamo corso corso lo Swank Rally di Sardegna con la Yamaha Ténéré 700 insieme ai campioni Alessandro Botturi, Franco Picco e molti altri. Ha vinto il Bottu davanti a Missoni e Fontana. Soprattutto ha vinto la passione dei 150 appassionati iscritti!

Abbiamo corso lo Swank Rally di Sardegna con la Yamaha Ténéré 700 insieme ai campioni Alessandro Botturi e Franco Picco, e a tantissimi appassionati di avventure e viaggi in moto. Oltre 150 piloti hanno preso parte alle 5 giornate di gara. Siamo partiti dal prologo sulla pista di motocross di Malpensa. Poi sotto con le 4 tappe: una tra Lombardia, Piemonte e Liguria, 3 in Sardegna.
Lo Swank Rally è un evento sportivo aperto alle moto da rally, ma anche alle moto da fuoristrada vintage (pre 99) che corrono nell'apposita categoria e alle maxienduro in generale, purché tassellate. Il tutto è organizzato da Deus insieme a Renato Zocchi. C'è anche la classe Experience, che fa tutto il percorso e può facoltativamente fare le prove speciali cronometrate, ma resta fuori classifica.
Ero inserito in questa categoria insieme agli altri ospiti di Yamaha Motor Italia (tra questi Franco Picco, lo sciatore Giorgio Rocca, il patron di MBE Francesco Agnoletto, il dakariano Francesco Catanese, il rallista Stefano Sacchini, i tre vincitori del Ténéré Challenge Davide, Angelo e Giacomo), al debuttante nei rally Alex Salvini (su Honda CRF450, ex campione del mondo di enduro nel 2013) e a Filippo Bassoli (in sella alla incredibile Cagiva Elefant di Edi Orioli che trovate nel video sopra).
Alla competizione "vera" sono invece iscritti Alessandro Botturi (su Yamaha Ténéré 700), Marco Aurelio Fontana (Honda CRF250), Ottavio Missoni (Honda XR600), Fabio Mauri, Nicola Di Piero, Michele Pradelli, Niccolò Pietribiasi (tutti su Yamaha Ténéré 700), Livio Metelli, Alberto De Bernardi e altri big dei rally italiani.

La partenza del prologo del nostro Perfetto
La partenza del prologo del nostro Perfetto

La Yamaha Ténéré 700 di Moto.it

La "mia" Yamaha Ténéré 700 allo Swank è una moto di serie con qualche miglioria che la rende perfetta per affrontare le mulattiere liguri e la sabbia delle dune in Sardegna. Curata da Luca Lussana di Yamaha Italia (e da Gabriele, Max e Matteo a cui va un grazie grosso così) la T7 è stata un vero gioiellino in fuoristrada. Stabilissima oltre i 130 orari e maneggevole tra i sugheri della foresta Burgos. Ma veniamo alle modifiche. Cartuccia Andreani davanti, mono Ohlins e gomme Dunlop D908 (con mousse sempre Dunlop) sono gli aggiustamenti che salvano il portafoglio e fanno volare la Yamaha Ténéré 700. Il motore basta e avanza. Anche il serbatoio da 16 litri è stato più che sufficiente, grazie a un consumo medio di 18,8 km/l su 1.300 km di gara.
Fondamentale per navigare, giocare e non perdersi tra i mirti è il navigatore Garmin Montana 700i, su cui carichiamo le tracce GPX fornite dagli organizzatori (nota bene: non possiamo assolutamente darle a terzi, perché parte del percorso si sviluppa su aree private con autorizzazione al transito).
 

Eccoci in piena prova speciale, terza tappa!
Eccoci in piena prova speciale, terza tappa!

Ha vinto Botturi davanti a Missoni e Fontana

E visto che lo Swank Rally è una gara vera, vi raccontiamo anche com'è andata la competizione. Ha letteralmente dominato quella vecchia volpe del Bottu. Un missile terra-terra sulla Yamaha Ténéré 700, capace di vincere persino il prologo sulla pista di motocross contro le agilissime monocilindriche in gara. Al secondo posto è arrivato (sulla moto vintage!) un bravissimo gigante, Ottavio Missoni. Pochi guidano forte come lui - e navigando - la Honda XR 600. Terzo il nostro pilota della Sei Giorni, Marco Aurelio Fontana. Lui sogna i rally e, a giudicare dalla prestazione in Sardegna, è già da Dakar!

Gli altri piloti fuori classifica - compreso il sottoscritto - si sono divertiti un mondo. Paesaggi strepitosi, asfalto quanto basta e fuoristrada a perdita d'occhio ci hanno regalato un rally bellissimo. L'organizzazione di Renato Zocchi ha superato l'esame a pieni voti, grazie anche alla presenza dell'ottimo direttore di gara Sergio, della dottoressa e nostro angelo custode Elisa e dello staff impeccabile di Moto Ride Experience con Manuel e Rino. 
Di seguito trovate il mio personale diario di bordo in pillole e, sopra, il video. Buona visione!

Il Perfetto e il Bottu dopo la quarta speciale
Il Perfetto e il Bottu dopo la quarta speciale

Il diario di bordo

Martedì
Swank Rally 2021, prologo al Ciglione. 
Tanto fango ma è andata! E domani presto si parte per Genova, ci aspetta la nave per la Sardegna. Ma prima prova speciale e tantissimi chilometri in fuoristrada tra Lombardia, Piemonte e Liguria. Con la Ténéré 700 come la mia ci saranno anche i grandi dei rally @botturialessandro e @francopiccoadventures.

Mercoledì
Swank Rally 2021. Prima tappa di 280km da Malpensa a Genova. Fuoristrada facile e davvero bello tra Lombardia e Piemonte. Poi la speciale di 10 km in Liguria: annullata per la salita finale impraticabile per le bicilindriche, ma anche per tantissime mono 💥
Ora in nave, domani sbarchiamo a Porto Torres. 🏁

Giovedì
Swank Rally, seconda tappa di 300 e passa km finita. 25 lunghissimi km di prova speciale lenta all'inizio e veloce alla fine, dentro la foresta Burgos🏁 Fantastica!
E poi a bomba verso le pale eoliche del Monte Grighine 💥
Guidare la Ténéré da solo, su queste montagne, seguendo le tracce e spazzolando tra le curve è una delle esperienze motociclistiche più belle in assoluto.

Finale sulla sabbia con la bicilindrica!

Venerdì
Terza tappa dello Swank Rally conclusa. 215 km, tantissimo offroad anche duro. La zona mineraria di Piscinas e Bugerru ci ha regalato i soliti scenari incredibili. Poi prova speciale sulla velocissima taglia fuoco, dove Fotografica Sestriere mi ha beccato in quarta piena💥
Speciale finita con un tempo netto di 13 minuti, a 30 secondi dal mitico Bottu 🏁
Un rally fantastico. E domani si va ad Alghero. Ma prima ci sarà la speciale infernale nella sabbia.

Sabato
Ultima tappa dello Swank Rally in Sardegna conclusa 🏁 300 km scorrevoli da Arborea a Porto Torres passando per Alghero con la temuta prova speciale di 7 km nella sabbia finissima 💥
Una speciale corta ma difficile, dove la Ténéré è volata alla grande, superando anche diverse monocilindriche. Peccato per l'errore nel finale di navigazione.
Poco male, visto che mi prendevano i tempi ma ero comunque un ospite fuori classifica (per questo non troverete me e gli altri piloti Yamaha come Picco, Catanese, Sacchini, Giorgio Rocca, Angelo Gesù, Righi il grinta e Giacomo Bruce nei risultati finali).
È stata un'esperienza di viaggio e di gara tra le più belle, con tantissimi compagni di avventura superlativi.
La menzione speciale va al vincitore della gara - quella vera coi tempi registrati - vale a dire ad Alessandro Botturi 🏆
Guida la sua Ténéré 700 come fosse un 300. Ha sempre il sorriso e modi gentili.
Una fortuna passare queste giornate in moto con lui. Grazie Bottu! E grazie magica Sardegna. Posto più bello non c'è.

 

Special thanks to

Yamaha Motor Italia
Dunlop Moto Italia
Garmin Italia 
Alpinestars 

Foto di: Fotografica Sestriere e Lorenzo Refrigeri
Video di A. Perfetti

  • kodiak59, Bergamo (BG)

    caspita Perfetti ...complimenti! come si direbbe dalle mie parti,
    "...te set prope ü bel manek"!!!
  • Motoguxxi, Sondrio (SO)

    Eh già, a furia di leggere e guardare e rileggere e riguardare le prove del Perfetto, alla fine il T7 me lo sono preso....
Inserisci il tuo commento

Scheda tecnica

Yamaha Ténéré 700 (2021)
  • Informazioni generali
  • Misure
  • Motore
  • Ciclistica
  • Batteria
  • Marca Yamaha
  • Modello Ténéré 700
  • Allestimento Ténéré 700 (2021)
  • Categoria Turismo
  • Inizio produzione 2020
  • Fine produzione n.d.
  • Prezzo da 9.999 - franco concessionario
  • Garanzia 3 anni
  • Optional n.d.
  • Lunghezza 2.365 mm
  • Larghezza 915 mm
  • Altezza 1.455 mm
  • Altezza minima da terra 240 mm
  • Altezza sella da terra MIN 880 mm
  • Altezza sella da terra MAX n.d.
  • Interasse 1.590 mm
  • Peso a secco n.d.
  • Peso in ordine di marcia n.d.
  • Cilindrata 689 cc
  • Tipo motore termico
  • Tempi 4
  • Cilindri 2
  • Configurazione cilindri in linea
  • Disposizione cilindri trasversale
  • Inclinazione cilindri n.d.
  • Inclinazione cilindri a V n.d.
  • Raffreddamento a liquido
  • Avviamento elettrico
  • Alimentazione iniezione
  • Alesaggio 80 mm
  • Corsa 68,6 mm
  • Frizione multidisco
  • Numero valvole 4
  • Distribuzione bialbero
  • Ride by Wire No
  • Controllo trazione No
  • Mappe motore n.d.
  • Potenza 75 cv - 55 kw - 9.000 rpm
  • Coppia 7 kgm - 68 nm - 6.500 rpm
  • Emissioni Euro 5
  • Depotenziata No
  • Tipologia cambio meccanico
  • Numero marce 6
  • Presenza retromarcia No
  • Consumo medio VMTC n.d.
  • Capacità serbatoio carburante 16 lt
  • Capacità riserva carburante n.d.
  • Trasmissione finale catena
  • Telaio Backbone in acciaio, Doppia Culla
  • Sospensione anteriore Forcella telescopica con steli rovesciati da 43 mm completamente regolabile
  • Escursione anteriore 210 mm
  • Sospensione posteriore Forcellone in alluminio con sospensione monocross regolabile da remoto
  • Escursione posteriore 200 mm
  • Tipo freno anteriore doppio disco
  • Misura freno anteriore 282 mm
  • Tipo freno posteriore disco
  • Misura freno posteriore 245 mm
  • ABS
  • Tipo ruote integrali
  • Misura cerchio anteriore 21 pollici
  • Pneumatico anteriore 90/90 - 21 M/C 54V M+S
  • Misura cerchio posteriore 18 pollici
  • Pneumatico posteriore 150/70 R18 M/C 70V M+S
  • Batteria n.d.
  • Capacità n.d.
  • Autonomia e durata n.d.
  • Batteria secondaria n.d.
Yamaha

Nuovo: Yamaha Ténéré 700 (2021)

Vedi tutti
Indietro Avanti

Usato: Yamaha Ténéré 700 (2021)

Vedi tutti
Indietro Avanti

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta