20 anni di sport

20 anni di sport: il 2004. Rossi e Yamaha

- Prosegue la nostra serie celebrativa per i 20 anni di Moto.it. La grande impresa di Valentino Rossi, che passato da Honda a Yamaha vince all'esordio sulla M1

Siamo al 2004. Alla fine della scorsa stagione, Valentino Rossi lascia tutti di stucco annunciando il passaggio alla Yamaha. Le voci girano da metà stagione, ma pochi ci credono davvero: la coppia che ha dominato le ultime tre stagioni della classe regina si separa. Honda non la prende benissimo, impedendo a Rossi di provare la M1 prima dell'anno nuovo, ma già ai test di Sepang ad inizio stagione la nuova coppia fa paura.

Il resto, come si suol dire, è storia. La meravigliosa gara di Welkom, con cui Rossi vince all'esordio sulla M1 - che l'anno precedente era salita sul podio solo una volta, e non con il team ufficiale - battendo il rivale di sempre, Max Biaggi, le sfide con Sete Gibernau, le vittorie durante la stagione fino alla spettacolare affermazione che ha chiuso il discorso titolo, a Phillip Island, dove Valentino è entrato definitivamente nella storia. Ripercorriamo un'annata a dir poco leggendaria della MotoGP assieme a Giovanni Zamagni.

  • vtr4ever, Grosseto (GR)

    La Yamaha non e mai stata una gran moto dove era prima di rossi?? se ora si parla di Yamaha e grazie a rossi. Non sono suo fan ma diamo a cesare quel che e di cesare.. Se rossi era rimasto in honda altro che 10 titoli mondiali.
  • rapa5850, Castelfranco di Sopra (AR)

    Mi sembra che rossi si portò con se meccanici e tecnici, lasciando la honda con una squadra da ricostruire da zero... Il miracolo rossi lo doveva fare con la moto a carburatori che guidava biaggi.
Inserisci il tuo commento