TEST PIT BIKE

MAGIC BIKE Masai 125

Moto a vita bassa
- Una pitbike da città, con tanto di omologazione Euro3 e pedane per il passeggero. 8 cavalli facili per i ragazzi che sognano il Supermotard

 

Le pitbike non sono una novità nel nostro paese. Le piccole motociclettine dotate di motore a 4 tempi spopolano nei paddock e sono il gioco preferito di diversi piloti che le elaborano all’inverosimile.
Divertente e insolito è invece vederle scorrazzare in città, con tanto di targa, fanali, strumentazione e – non ci credevamo finché non l’abbiamo vista – pedane per il passeggero.

Magic Bike
è la società che importa e distribuisce in Italia Masai 125, dopo averlo opportunamente reso idoneo a soddisfare i parametri omologativi Euro3, ed averlo dotato di impianto luci a norma e pedane per il passeggero.
La base di partenza è valida e si colloca nella fascia qualitativamente più alta tra i piccoli 2 ruote che provengono dal Far East. Masai è già disponibile presso la rete vendita di Magic Bike a 1.699 € nelle varianti cromatiche blu, rosso e nero.
Si può scegliere la versione equipaggiata di gomme stradali (come quella in prova) o tassellate.

Cose da grandi
Masai 125 non si fa mancare nulla, la dotazione tecnica mette in bella mostra – in scala ridotta -  quanto già visto sulle moto di cilindrata, e prezzo, ben maggiori.
La linea è quella tipica delle moto da supermotard, le plastiche sono di buona fattura, idem gli spessi adesivi che le ricoprono. Non manca la strumentazione, provvista di spia delle luci, tachimetro e contachilometri. Il faro anteriore è di foggia classica, mentre il posteriore vanta una moderna luce a led.
Al telaio in acciaio è letteralmente appeso il piccolo 4 tempi di 125 cc, alimentato dal carburatore Mikuni da 25 mm e raffreddato ad aria.

Sviluppa 8,2 cavalli a 7.750 giri/min, più che sufficienti a dare brio ai 73 chili della nostra Pitbike
Sviluppa 8,2 cavalli a 7.750 giri/min, più che sufficienti a dare brio ai 73 chili della nostra Pitbike

Sviluppa 8,2 cavalli a 7.750 giri/min, più che sufficienti a dare brio ai 73 chili della nostra Pitbike.
L’avviamento è a pedale e la trasmissione utilizza un cambio a 4 marce.
A calmare i bollenti spiriti dei sedicenni pensa l’impianto frenante a tutto disco (dal disegno a margherita, come moda del momento vuole).
La descrizione tecnica si chiude con i dettagli di pregio realizzati in lega leggera: il forcellone, lo scarico e la robusta piastra che ripara il motore – disposto orizzontalmente – dai marciapiedi più alti.

Prova a prendermi
Ricordate il film con Leonardo di Caprio nei panni di Frank Abagnale jr? Ecco, il titolo calza a pennello a Masai 125, capace di seminare nel traffico anche il più lillipuziano degli scooter.
Merito del peso ridicolo, dell’altezza della sella a misura di bambino e del raggio di sterzo da Bmx.
La pitbike è un furetto metropolitano, dalla discesa in piega istantanea e dalla maneggevolezza che non teme confronti.

Il motore parte bene, a patto di tirare la levetta dello starter. A freddo manifesta dei vuoti d’erogazione ai bassi e medi regimi, che lasciano il posto a una progressione regolare una volta raggiunta la corretta temperatura d’esercizio.
La frizione è morbida e precisa nello stacco, mentre il cambio richiede un certo sforzo alla leva (ma la moto era nuova, con l’uso dovrebbe migliorare) ed è laborioso nella ricerca del folle.

Le prestazioni sono interessanti. Lo spunto è vivace, al punto che la rapportatura corta della prima marcia porta a esibirsi in involontari wheeling ai semafori. In pianura, senza passeggero, spesso conviene partire in seconda.
La dote principale è sicuramente l’allungo che non sembra conoscere sosta e spinge Masai oltre i 90 km/h indicati. In relazione alle dimensioni, è un bell’andare.
I freni svolgono bene il compito assegnato, solo il posteriore – nella guida più irruente – può scomporre l’assetto, innescando delle secche svirgolate, amplificate dall’interasse ridotto della moto.

Il serbatoio contiene solo 3 litri (di cui quasi 1 di riserva), ma i consumi sono davvero irrisori

Ci aspettavamo una forcella dalla taratura cedevole (chi scrive non ha la stazza da fantino e pesa 20 kg più della moto in prova), ma ci siamo presto ricreduti. Incassa bene tombini e pavé, terreno prediletto dalla pitbike targata.
Meno convincente è il responso del mono posteriore, incline ai fondo corsa e messo a dura prova dalla guida col passeggero.
Il serbatoio contiene solo 3 litri (di cui quasi 1 di riserva), ma i consumi sono davvero irrisori, tanto che l’autonomia supera i 100 km.
Per la gioia dei sedicenni col portafoglio in zona rossa.
Veniamo alla nota dolente, l’abitabilità.
La moto, come è facile intuire, non ha nessun vano utile dove riporre i documenti o il bloccadisco (meglio sarebbe legarla ad un palo con la catena, è un attimo sollevarla). Ed eccoci allo spazio in sella.
Ve lo diciamo senza giri di parole: Masai 125 è studiata a misura di sedicenne.
Poche storie, un adulto fisicato rischia di trovarsi a mal partito in sella, e deve prepararsi all’assalto dei curiosi al semaforo.
Merito anche del sound del 4 tempi, un piccolo bombardone.

Meglio lasciare la pitbike ai ragazzi, che si divertiranno un mondo a parcheggiarla di traverso davanti al liceo.



Pregi


Agilità nel traffico -  consumi – sound del motore

Difetti


Abitabilità - sospensione posteriore

Al semaforo


Gli sguardi sono tutti per lei. Rock se avete 16 anni o siete dei novelli Peter Pan. Lento se avete superato gli anta e girate in gessato

Ringraziamenti a


Zago, di Moto.it, che si è prestato a fare da modello nel servizio fotografico. Chi scrive era decisamente fuori taglia


 

  • spiderman_8, Reggio nell'Emilia (RE)

    bella idea

    sono un endurista, per me sarebbe una bella idea farne una anche da enduro ed incominciare a portare i figli sulle colline.
Inserisci il tuo commento

Scheda tecnica

Magic Bike Masai 125
  • Informazioni generali
  • Misure
  • Motore
  • Ciclistica
  • Batteria
  • Marca Magic Bike
  • Modello Masai 125
  • Allestimento Masai 125
  • Categoria Altro
  • Inizio produzione 2007
  • Fine produzione 2008
  • Prezzo da 1.699 - franco concessionario
  • Garanzia n.d.
  • Optional n.d.
  • Lunghezza 993 mm
  • Larghezza 770 mm
  • Altezza n.d.
  • Altezza minima da terra n.d.
  • Altezza sella da terra MIN n.d.
  • Altezza sella da terra MAX n.d.
  • Interasse n.d.
  • Peso a secco 73 Kg
  • Peso in ordine di marcia n.d.
  • Cilindrata 125 cc
  • Tipo motore n.d.
  • Tempi n.d.
  • Cilindri 1
  • Configurazione cilindri -
  • Disposizione cilindri -
  • Inclinazione cilindri -
  • Inclinazione cilindri a V -
  • Raffreddamento ad aria
  • Avviamento a pedale
  • Alimentazione n.d.
  • Alesaggio n.d.
  • Corsa n.d.
  • Frizione n.d.
  • Numero valvole n.d.
  • Distribuzione n.d.
  • Ride by Wire n.d.
  • Controllo trazione n.d.
  • Mappe motore n.d.
  • Potenza 8 cv - 6 kw - 7.750 rpm
  • Coppia n.d.
  • Emissioni n.d.
  • Depotenziata No
  • Tipologia cambio meccanico
  • Numero marce 4
  • Presenza retromarcia No
  • Consumo medio VMTC n.d.
  • Capacità serbatoio carburante 3 lt
  • Capacità riserva carburante n.d.
  • Trasmissione finale n.d.
  • Telaio n.d.
  • Sospensione anteriore n.d.
  • Escursione anteriore n.d.
  • Sospensione posteriore n.d.
  • Escursione posteriore n.d.
  • Tipo freno anteriore n.d.
  • Misura freno anteriore n.d.
  • Tipo freno posteriore n.d.
  • Misura freno posteriore n.d.
  • ABS No
  • Tipo ruote n.d.
  • Misura cerchio anteriore n.d.
  • Pneumatico anteriore n.d.
  • Misura cerchio posteriore n.d.
  • Pneumatico posteriore n.d.
  • Batteria n.d.
  • Capacità n.d.
  • Autonomia e durata n.d.
  • Batteria secondaria n.d.
Magic Bike

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta