Honda CB500X

Honda CB500X
  • di Alessandro Colombo
La nuova 500 crossover di casa Honda ha dalla sua tanta facilità di guida e un motore generoso in rapporto alla cilindrata. Guida alta per affrontare bene il viaggio come la città. Si guida anche con la A2
  • di Alessandro Colombo
2 maggio 2013

Le nuvole e la pioggia imperversano sui cieli italiani? Scappiamo allora nella caliente Barcellona trovando così… una pioggia torrenziale! Deve essere il modo con cui la Spagna decide di farci sentire a casa, chissà, ma facciamo di necessità virtù, e approfittiamo delle sfavorevoli condizioni meteorologiche per verificare la bontà del funzionamento dell’ABS della nuova Honda CB500X, la terza della serie ad arrivare in vendita, dopo le CB500F e CBR500 R. ABS che sulla 500X è compreso nel prezzo, fissato a quota 6.100 euro franco concessionario, contro i 5.500 della naked F e i 6.200 della sportiva R.
Pensata per rivolgersi sia ai neofiti che ai piloti più navigati in cerca di una moto votata al turismo ma poco impegnativa, e con il look avventuroso di una crossover, la Honda CB500X ammicca anche a coloro che necessitano di una moto in grado di coprire agevolmente il tragitto casa-lavoro o per muoversi con disinvoltura nel traffico.

Motore


Cuore della neonata 500 della Casa di Tokyo (in comune alle altre due versioni F e R che ne condividono anche la base ciclistica) è l’unità bicilindrica in linea frontemarcia bialbero ad 8 valvole da 471 cc, raffreddata a liquido, e caratterizzata da misure di alesaggio e corsa di 67 x 66,8 mm. Dotato di un rapporto di compressione di 10,7:1, eroga 48 cv di potenza a 8.500 giri e 43 Nm di coppia a 7.000 giri, ed è incastonato all’interno di un telaio tubolare in acciaio con disegno a diamante.
Honda CB500X
Honda CB500X


Ciclistica


La Honda CB500X ha un’altezza da terra della sella di 810 mm e un peso a secco di 178,4 kg, che divengono 195 con il pieno di benzina. A copiare le imperfezioni del manto stradale, bene e in maniera progressiva, sono invece la forcella con steli da 41 mm, non regolabile e il forcellone in acciaio scatolato dotato di monoammortizzatore Pro-Link regolabile in precarico su 9 posizioni. Le ruote hanno disegno a 12 razze e sono realizzate in alluminio pressofuso con diametro da 17” per entrambe, oltre che gommati 120/70 all’anteriore e 160/60 al posteriore, mentre i freni (un solo disco davanti da 320 mm con pinza a due pistoncini) si caratterizzano per un disegno a margherita e sono dotati di ABS di serie.

Equipaggiamento


Completamente digitale il quadro strumenti è minimalistico ma ben leggibile. Lo sfondo è di colore arancione, e la fascia alta del contagiri presenta una banda rossa volta ad evidenziare l’approssimarsi dell’ago virtuale verso la sua corsa al limitatore. Il display mantiene informati su tutti i parametri fondamentali, oltre a visualizzare anche il consumo di carburante. Manca invece l’indicatore de rapporto inserito. Essendo ovviamente una moto particolarmente vocata al turismo, la Honda CB500X presenta una lunga lista di accessori a cui attingere per soddisfare appieno le esigenze dei chilometristi. Tra questi figurano un parabrezza rialzato - molto utile se si necessita di effettuare dei lunghi trasferimenti autostradali - un set di valigie laterali ed un portapacchi posteriore su cui collocare un bauletto. A quanto elencato si aggiungono i paramani, le protezioni per il radiatore, le luci fendinebbia, le manopole riscaldate, il kit di deflettori laterali e un’appendice aerodinamica anteriore, oltre al coprisella monoposto e al sottocodone in tinta.
Honda CB500X e Honda Crosstourer
Honda CB500X e Honda Crosstourer


Design


Caratterizzata da linee fluide ed affusolate, senza spigoli vivi tipici di molti modelli attuali, la Honda CB500X mutua dalla Crosstourer gran parte del suo linguaggio stilistico e presenta una sezione in cui la sella si raccorda al serbatoio molto compatta e rastremata. Complessivamente ben rifinita, permette comunque di cogliere alcuni particolari migliorabili negli accoppiamenti, come ad esempio il tappo del serbatoio amovibile che va a creare una poco graziosa cavità nei confronti delle plastiche che lo circondano, oppure altri un pochettino semplicistici come le leve di freno e frizione che non presentano regolazioni.

Su strada

Una volta alla guida notiamo da subito una triangolazione comoda ed accogliente, con una sella ampia ed un manubrio alto e largo, oltre che dotato di tutti i comandi necessari a portata di dita, eccezione fatta per i due pulsanti posti sulla strumentazione. Niente di meglio per dominare la strada, solo le manopole risultano quel tantino di troppo distanziate tra loro quando la velocità aumenta, e oltre i 120 km/h emergono i limiti della protezione aerodinamica rastremata, che permette sì una buona visibilità ma che rende sensibili i vortici e che contribuisce a generare un pochino di effetto vela una volta passata questa soglia. Inserita la prima delle sei marce, di un cambio che funziona con rigore e precisione, ci avviamo a percorrere le bellissime strade guidate dell’entroterra catalano: curve e controcurve immerse in uno stupendo scenario caratterizzato dai più variegati e caldi colori che la natura spagnola è in grado di offrire e che sembrano quasi disegnati appositamente per permettere alle motociclette di percorrerli.

Il bello di questa moto sta appunto nel ricercare la guida bella e pulita, nel raccordare perfettamente tra loro in rapida successione le curve


Il manto asfaltato che corre tra una pendenza e l’altra lungo un toboga fatto di salite e scollinamenti è infatti la condizione migliore per godersi la piccola crossover di Casa Honda. La CB500X è una moto pensata per dare il meglio di sé proprio nella situazione appena descritta. Il bello di questa moto sta appunto nel ricercare la guida bella e pulita, nel raccordare perfettamente tra loro in rapida successione le curve, pennellando la tela del manto stradale con la linea tracciata dalla matita della ruota anteriore e gestita dalla mano che controlla la manetta del gas. Il motore non imbarazza, e non deve farlo. E’ una Honda, e come tutte le moto del costruttore nipponico ti fa sentire a casa dopo aver percorso cinque metri in sella. Facile da usare e in grado di soddisfare i palati più disparati: dall’utente navigato che desidera acquistare una moto divertente e poco impegnativa al neofita che necessita di qualcosa con cui imparare e che ha lo sguardo già rivolto verso il turismo. L’erogazione è sempre lineare, senza però mai disdegnare una buona propensione all’allungo.

Il bicilindrico 500 risponde dolcemente ai richiami del gas
Il bicilindrico 500 risponde dolcemente ai richiami del gas


Non ha picchi di potenza particolarmente avvertibili nel corso dell’escursione dalla fascia bassa a quella alta del contagiri e concorre con la ciclistica ad infondere quella sensazione di confidenza e bilanciamento che poche moto sanno trasmettere ai neofiti e non solo. Il bicilindrico 500 risponde dolcemente ai richiami del gas e risulta inoltre essere pronto e pieno sin dai bassi regimi. Scontato per un bicilindrico? Forse, ma se questo è vero lo è altrettanto il fatto di non essere così scontata la pressoché totale assenza di vibrazioni, così come non è scontata anche l’omogeneità della sostanza, dicasi coppia e potenza, percepita. Certo, l’architettura dell’unità nipponica è in linea e non a V, eppure l'erogazione è insieme regolare e di carattere, una fatto non così frequente in questa classe di cilindrata. Quasi da motore ancora poiù frazionato. Tanto equilibrio motoristico è corrisposto da un'altrettanto calibrata ciclistica. Il retrotreno si dimostra ben tarato e l’avantreno infonde sicurezza. L’unica pecca è costituita dall’assenza di un secondo disco del freno; non che l’impianto che equipaggia la CB500X pecchi di efficacia, dimostra anzi un’elevata modulabilità ed un’accettabile potenza mentre l’ABS non è invasivo nell’intervento, ma un pochettino di mordente in più non avrebbe affatto stonato in certe situazioni, ad esempio a pieno carico.


Pregi


Facilità di guida | ABS di serie | Erogazione | Estetica


Difetti


Protezione dall'aria | Alcune finiture | Monodisco anteriore

Da Automoto.it

Caricamento commenti...
Honda CB 500 X ABS (2012 - 16)
Honda

Honda
Via della Cecchignola, 13
00143 Roma (RM) - Italia
848846632
https://www.honda.it/motorcycles.html

  • Prezzo 6.150 €
  • Cilindrata 471 cc
  • Potenza 48 cv
  • Peso 178 kg
  • Sella 810 mm
  • Serbatoio 17 lt
Honda

Honda
Via della Cecchignola, 13
00143 Roma (RM) - Italia
848846632
https://www.honda.it/motorcycles.html

Scheda tecnica Honda CB 500 X ABS (2012 - 16)

Cilindrata
471 cc
Cilindri
2 in linea
Categoria
Turismo
Potenza
48 cv 35 kw 8.500 rpm
Peso
178 kg
Sella
810 mm
Pneumatico anteriore
120/70ZR - 17 M/C
Pneumatico posteriore
 160/60ZR - 17 M/C
Inizio Fine produzione
2012 2016
tutti i dati

Maggiori info

Ultimi articoli su Honda CB 500 X ABS (2012 - 16) e correlati