TEST NAKED

APRILIA Shiver

Bicilindrico evoluto
- La nuda di Aprilia è ricca di personalità. Nel 2008 guadagna 3 mappature selezionabili per gestire i 95 cavalli del bicilindrico

Difficile uscire dal gruppo, ma la Shiver coglie nel segno, grazie a un design moderno e personale, ma soprattutto grazie a una gestione elettronica del motore davvero all’avanguardia, che permette di avere tre moto in una.

Gli 8.010 € richiesti per portarsela a casa sono un esborso superiore alla media, ma analizzando l’esclusività di alcune soluzioni e soprattutto le prestazioni, la differenza è meno ampia di quanto non appaia sulle prime.

La rinnovata gestione della parte elettronica, con la possibilità di scegliere tra tre diverse mappature del motore, rende la Shiver eclettica, capace di adattarsi ai vari tipi di utilizzo in tempo reale.
Questa rappresenta la vera novità per il 2008 della Shiver 750, che per il resto ricalca quanto di buono si era già visto e provato in precedenza.
Per quelli che avessero già una 750 di Noale nel box, nessun problema, l’aggiornamento del software è "scaricabile" anche sui modelli 2007, meglio di così non si può.

Anzi sì, il concetto applicato da Aprilia sulla Shiver apre nuovi orizzonti: attraverso l’aggiornamento dei software di gestione delle centraline del propulsore, si potrà mantenere al passo con i tempi il motore, potendo ampliare anche il numero e la tipologia di mappature. Gran bella prospettiva.

Il propulsore appare invariato meccanicamente, e ci mancherebbe, visto che ha solo un anno di vita.
Bicilindrico, bialbero a quattro valvole per cilindro, con distribuzione mista ingranaggi-catena, eroga la non indifferente potenza di 95 cv a 9.000 giri/ min, ma il dato più interessante è quello relativo alla coppia, ben 8,25 Kgm a 7.000 giri/min.

Una mappa per ogni occasione
Nessun cambiamento per quanto riguarda la posizione di guida, ottimo compromesso tra  sportività e turismo, con la possibilità di agire sui registri sia delle leve al manubrio che di quelle a pedale, per accontentare anche il più pignolo dei guidatori.

Un colpetto al pulsante dello starter e il V90° intona il canto e scalda i liquidi. I ragazzi dell’Aprilia ci mostrano il trucco per selezionare le tre mappature.
È sufficiente mantenere premuto il pulsante dell’accensione per pochi istanti ed ecco che sul display si avvicendano le lettere R (rain) T (touring) e S (sport). 

Difficile uscire dal gruppo, ma la Shiver coglie nel segno

Come consigliato iniziamo con la "T", mappatura adatta un po’ a tutti gli usi. Leggermente lenta a salire di giri nello spunto da fermo, la Shiver in "T" si dimostra estremamente bilanciata e fluida. Niente strappi, ma risposte convincenti alle aperture del gas fanno capire che la potenza e la coppia ci sono (e sono le stesse della mappatura Sport solo che vengono erogate in maniera più educata).

Le strade della Costa Azzurra sembrano "mappate" apposta per apprezzare al meglio la Shiver in modalità T.
L’unico appunto riguarda lo scarso freno motore in rilascio, che obbliga a utilizzare i freni più del solito.
Cambia lo scenario, lasciamo la costa e ci lanciamo attraverso le montagne, su strade deserte che portano ad alzare il ritmo. Dopo qualche curva affrontata in maniera più allegra e disinvolta, iniziamo ad apprezzare la ciclistica di questa Aprilia.
Rapidissima negli inserimenti e nei cambi di direzione, la Shiver è divertente nel misto, grazie al bicilindrico che spinge sempre forte.

Le sospensioni tarate con un occhio di riguardo alla guida sportiva - stiamo parlando pur sempre di una Aprilia - si comportano in maniera ottimale.
Le sconnessioni non scompongono in alcuna maniera l’assetto, ma, complice la sella dall’imbottitura rigida, vengono trasmesse in modo abbastanza secco al guidatore. L’anteriore è preciso e comunicativo, ma perde qualche punto a causa di uno pneumatico anteriore dal profilo troppo "svelto", che se da una parte la velocizza nei cambi di direzione,  dall’altra innervosisce leggermente lo sterzo.

Ciò non influisce più di tanto sul piacere di guida che si riesce a ottenere con questa bicilindrica. Presa la mano, mettiamo alla prova la mappatura S

APRILIA  Shiver
APRILIA Shiver

Accidenti, sembra di aver cambiato moto semplicemente schiacciando un pulsante, il propulsore toglie la maschera, mette in tasca i guanti bianchi e scalcia che è un piacere.
Nervoso e reattivo il V90° perde qualsivoglia titubanza nelle aperture anche millimetriche del gas, lasciando che i 95 cv escano dalle stalle senza esitazione.
Questa mappatura, studiata per appagare i guidatori più smaliziati è tagliata su misura per i percorsi medio veloci, dove la brusca risposta alle aperture del gas viene in parte mitigata dalla velocità rispetto ai percorsi lenti, sui quali la prontezza di risposta del propulsore potrebbe apparire esagerata in uscita dalle curve più lente.
Il cambio di personalità è davvero incredibile.

Messa sotto pressione dalla mappatura S, la ciclistica conferma quanto di buono si era visto in precedenza. Grande guidabilità e divertimento assicurato, il tutto potendo contare su di un impianto frenante, che pur se invariato esteticamente, qualche modifica l’ha ricevuta.
Maggior potenza e soprattutto resistenza alla fatica sono le due caratteristiche che balzano all’occhio, anzi al dito.
Un breve passaggio su fondi viscidi, ci porta  a selezionare la mappatura R, adatta proprio ai terreni a scarsa aderenza. Taglio deciso della potenza ed erogazione quasi elettrica permettono il massimo del controllo, a farne le spese il divertimento, ma se si parla di sicurezza tutto passa in secondo piano.

Le splendide strade della "Rue Napoleon" hanno fatto apprezzare la personalità, anzi le tre diverse personalità della Shiver '08, rinnovata e più battagliera che mai.



Pregi


Look – Possibilità di scegliere fra tre diverse mappature – Motore

Difetti

Comfort migliorabile – Scarso freno in ritorno per la forcella


 

  • Gianluca200905, DOMODOSSOLA (VB)

    Shiver 750 GT by Gianluca

    Bella, sarei curioso di provare la versione Gt su strade di montagna.La sella provata staticamente all'EICMA mi è sembrata un pò dura.
    Ci avrei messo in ogni caso il prafanghino posteriore, anche se l'ammortizzatore è defilato.
    Vista così comunque sembra veramente OK.
  • gio200726, Coggiola (BI)

    una moto particolare...

    ho appena provato la shiver dal concessionario, bellissima ciclistica e piega da paura, ma quanto e' irregolare il motore ai bassi...pensavo ad un bicilindrico con un'erogazione fluida ma e' bello da guidare solo se lo fai girare alto...ottime prestazioni comunque.
Inserisci il tuo commento

Scheda tecnica

Aprilia Shiver (2008 - 10)
  • Informazioni generali
  • Misure
  • Motore
  • Ciclistica
  • Batteria
  • Marca Aprilia
  • Modello Shiver
  • Allestimento Shiver (2008 - 10)
  • Categoria Naked
  • Inizio produzione 2008
  • Fine produzione 2010
  • Prezzo da 8.400 - franco concessionario
  • Garanzia n.d.
  • Optional Disponibile versione ABS a 8.800 Euro.
  • Lunghezza 2.265 mm
  • Larghezza 800 mm
  • Altezza n.d.
  • Altezza minima da terra n.d.
  • Altezza sella da terra MIN 810 mm
  • Altezza sella da terra MAX n.d.
  • Interasse n.d.
  • Peso a secco 189 Kg
  • Peso in ordine di marcia n.d.
  • Cilindrata 749,9 cc
  • Tipo motore n.d.
  • Tempi 4
  • Cilindri 2
  • Configurazione cilindri a V
  • Disposizione cilindri longitudinale
  • Inclinazione cilindri n.d.
  • Inclinazione cilindri a V 90
  • Raffreddamento a liquido
  • Avviamento elettrico
  • Alimentazione n.d.
  • Alesaggio n.d.
  • Corsa n.d.
  • Frizione n.d.
  • Numero valvole n.d.
  • Distribuzione n.d.
  • Ride by Wire n.d.
  • Controllo trazione n.d.
  • Mappe motore n.d.
  • Potenza 95 cv - 70 kw - 9.000 rpm
  • Coppia 8 kgm - 81 nm - 7.000 rpm
  • Emissioni Euro 3
  • Depotenziata No
  • Tipologia cambio meccanico
  • Numero marce 6
  • Presenza retromarcia No
  • Consumo medio VMTC n.d.
  • Capacità serbatoio carburante 16 lt
  • Capacità riserva carburante n.d.
  • Trasmissione finale n.d.
  • Telaio n.d.
  • Sospensione anteriore n.d.
  • Escursione anteriore n.d.
  • Sospensione posteriore n.d.
  • Escursione posteriore n.d.
  • Tipo freno anteriore doppio disco
  • Misura freno anteriore 320 mm
  • Tipo freno posteriore disco
  • Misura freno posteriore 245 mm
  • ABS
  • Tipo ruote n.d.
  • Misura cerchio anteriore 17 pollici
  • Pneumatico anteriore n.d.
  • Misura cerchio posteriore 17 pollici
  • Pneumatico posteriore n.d.
  • Batteria n.d.
  • Capacità n.d.
  • Autonomia e durata n.d.
  • Batteria secondaria n.d.
Aprilia

Nuovo: Aprilia Shiver

Vedi tutti
Indietro Avanti

Usato: Aprilia Shiver (2008 - 10)

Vedi tutti
Indietro Avanti

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta