Novità enduro

Yamaha: nuova WR250F Enduro 2020

- Debutta la racing only Yamaha. Derivazione diretta dalla YZ250F, non è targabile

Yamaha ha svelato la sua nuova enduro professionale WR 250F 2020. E stavolta diciamo professionale in senso lato, perché a Iwata hanno fatto la scelta di non procedere all’omologazione Euro-4: quindi, pur parlando di una enduro a tutti gli effetti, la nuova WR 250F è utilizzabile solo in zone chiuse al traffico, quali Enduro Park e strutture similari.

Ma veniamo a noi: la nuova WR250F deriva direttamente dalla cross YZ250F, con telaio a doppio trave modificato nelle rigidità per adattarlo all’impiego specifico e la nuova forcella rovesciata KYB.

Arrivano anche aggiornamenti al motore, con cilindro ruotato all’indietro, airbox in posizione avanzata e serbatoio (da 7,9 litri) in posizione centrale per ottimizzare e stabilizzare il baricentro, minimizzando l’influenza del suo svuotarsi sulla distribuzione dei pesi, che risulta comunque più caricata sull’avantreno.

Nuovo anche il pistone forgiato ad alta compressione in alluminio, l’iniezione Mikuni, la doppia accensione e la testa caratterizzata da un diverso angolo compreso fra le valvole, e quindi una diversa fasatura della distribuzione, ottenendo così un’erogazione più lineare e allo stesso tempo più potente agli alti regimi. Novità anche per la frizione, più leggera ma anche più robusta.

Guarda tutti gli annunci per Yamaha WR 250F nuove

Guarda tutti gli annunci per Yamaha WR 250F usate

A livello ciclistico riscontriamo un leggero guadagno di peso (poco meno di 2 kg), ma soprattutto una geometria più distesa e bassa. La forcella è un po’ più aperta, il che determina un interasse più lungo di 1 centimetro e mezzo, il tutto per coadiuvare la distribuzione dei pesi nel rendere la nuova WR 250F più facile e leggera nella guida.

Nessuna variazione per l’impianto frenante, mentre va notata l’eliminazione definitiva dell’avviamento a pedale.
Yamaha Italia precisa che i modello 2020 della serie WR non saranno distribuiti in Italia.

  • Giovanni.Chiozza, Schio (VI)

    Mah...che dire, incredibile !!! Ci riescono i 2 tempi e mi sembra molto strano che ci siano difficoltà per passare l' Euro 4. Mrglio dire non ho i soldi per farlo. Io ho già avuto 3, 4 Yamaha e ora ho un WR del 2015. Sono contento della moto ma con sta storia viene anche svalutata. Incazzazatissimo !!! Grande marketing policy !!!
  • Egocentrifugato, Bologna (BO)

    un'enduro non targabile.
    praticamente come un sedere ma senza il buco.

    geniale.

    Si vede che l'acqua pesante di Fukushima sta facendo effetto.
Inserisci il tuo commento