novità

Yamaha FJR1300AE: cambio tradizionale e sospensioni elettroniche

- Yamaha amplia la gamma sport tourer, ora la FJR1300 è disponibile anche con le sospensioni elettroniche abbinate al cambio tradizionale. Costa 18.690 euro
Yamaha FJR1300AE: cambio tradizionale e sospensioni elettroniche


Nel 2014 le sport tourer di alta gamma Yamaha aumentano la propria offerta, con l’introduzione della nuova Yamaha FJR1300AE. Il nuovo modello, che si posiziona tra Yamaha FJR1300A ed Yamaha FJR1300AS, offre ai piloti che vogliono mantenere il comando del cambio tradizionale le innovative sospensioni regolabili elettronicamente, novità introdotta per la prima volta nella storia su una moto giapponese nel 2013 proprio su Yamaha FJR1300AS.
 

La regolazione elettronica delle sospensioni è stata progettata per consentire ai piloti di adattare le prestazioni delle sospensioni alle diverse superfici stradali e al carico. Attraverso una scelta tra 4 regolazioni principali ed un totale di ben 84 regolazioni, il pilota può avere la certezza che FJR1300AE avrà sempre il miglior assetto possibile.
 

Azionando gli appositi comandi al manubrio anche durante la guida il pilota potrà adattare l’assetto delle sospensioni alla guida “Da solo”, “Da solo con bagaglio”, “In due” o “In due con bagaglio”. La selezione è confermata da una scritta sul display della strumentazione. Selezionata una delle quattro modalità principali, il pilota potrà quindi scegliere di tarare ulteriormente le sospensioni in modo “Soft”, “Standard” o “Hard”.

Il sistema interviene sia sulla forcella che sul mono ammortizzatore. In questo modo ogni variazione nella regolazione dell’idraulica agisce contemporaneamente sull’avantreno e sul retrotreno.


L’adozione della regolazione elettronica delle sospensioni si unisce all’adozione della forcella rovesciata Kayaba. Le idrauliche di compressione ed estensione sono separate e collocate una per ogni stelo. La compressione è all’interno dello stelo sinistro e l’estensione è in quello destro, una soluzione adottata sulla YZF-R1 stradale ma soprattutto e sulle YZR-M1 che corrono in MotoGP.

La separazione tra compressione ed estensione è molto importante quando si utilizza un sistema elettronico di regolazione, perché permette di ottenere una gamma di setting più ampia e più accurata. Questa soluzione riduce anche le fluttuazioni nella pressione dell’olio all’interno della forcella, e contribuisce a ottimizzare le prestazioni delle valvole idrauliche durate un utilizzo intenso e prolungato.

 

Prezzo di listino: 18.690 € f.c. (con IVA corrente al 21%)


Disponibilità:
Gennaio 2014


Gamma colori:
Magnetic Bronze / Midnight Black

  • capirex961, Chieti (CH)

    vai avanti così!!!!

    finalmente hanno capito che dovevano abbinare le sospensioni elettroniche al cambio manuale. ora, mettete un manubrio un pò più largo, cambiate la sella, in modo tale da starci dentro e non sopra, mettete un cambio a 6 marce e SARA' FANTASTICA!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Lucas26, Vedelago (TV)

    Checchè se...

    ..ne dicas, la Yamaha le sospensioni regolabili le ha messe sulle moto da un bel pò. Nel 1984, se non vado errato, la BELLISSIMA AMMIRAGLIA Venture aveva le sospensioni pneumatiche regolate da un piccolo computer. All'avanguardia! Ora questa sofisticata sport tourer, con moltoe novità su un modello collaudato.
Inserisci il tuo commento