custom

Wheels and waves, Biarritz: al via l'edizione 2015!

- Dopo 1.413 km di viaggio con la nostra potente Yamaha XJR 1300 siamo arrivati a Biarritz. Giovedì 11 giugno, primo giorno della manifestazione, già ricco di moto incredibili e tantissimo pubblico
Wheels and waves, Biarritz: al via l'edizione 2015!


Siamo partiti da Deus Ex Machina a Milano martedì 9 giugno. Dopo 3 giorni e 1.413 chilometri in sella alla Yamaha XJR 1300 siamo arrivati a Biarritz, in riva all'oceano, per seguire la quinta edizione di Wheels and waves che si preannuncia semplicemente esagerata.
Abbiamo viaggiato con lo staff italiano della Casa di Iwata, che nel 2015 crede (e investe parecchio) in un evento che ha raggiunto in pochissimo tempo una fama mondiale
Le moto classiche e la customizzazione in generale non sono più una moda singolare coltivata da eccentrici appassionati, ma un fenomeno radicato in Europa come in America che affascina e coinvolge migliaia di motociclisti.

A Biarritz in poche ore abbiamo osservato e ammirato un mondo colorato e variegato, che esprime la personalità di uomini e donne nei modi più diversi. C'è chi si presenta con la moto classica nuova di concessionario e personalizzata con garbo e chi arriva sgasando in sella alla moto da enduro anni 80 riverniciata con la bomboletta. In comune c'è il desiderio di uscire dagli schemi, di guidare qualcosa di unico e irripetibile.
In questa romantica cittadina francese la moto diventa una forma d'arte e incontra lo spirito libero e anticonformista dei surfisti. C'è tanta creatività che è di ispirazione per gli stessi designer delle Case. 

Per Yamaha è qui con noi Shun Miyazawa, responsabile progetto Yard Built, che ha presentato la pazzesca special su base MT-07, un incredibile mix di modernità e dettagli del passato realizzata negli USA dal grande Shinya Kimura (il customizzatore che ha creato lo stile zero nel panorama custom). La moto "Faster son" è esposta per la prima volta a Biarritz nella Exhibtion Artride II Gallery prsso il Garage Foch. E sempre qui Yamaha presenta il logo "Faster Sons", che identifica il legame della Casa giapponese con le moto classiche che nei prossimi mesi vedranno crescere la gamma della Casa giapponese con altre proposte di cui vi parleremo prestissimo.
Venerdì lo spettacolo prosegue con la  “Punk’s Peak Race”, la gara sprint uno contro uno sul miglio. Seguiteci!
 

  • Alessandro200958, Mogliano Veneto (TV)

    Grande Steve!!!!!
Inserisci il tuo commento