Novità Vespa

Vespa Primavera e Sprint: arrivano i motori i-Get

- Le 125 e 150 adottano il nuovo propulsore Euro-4. Arrivano anche ABS, nuove finiture e colorazioni più brillanti

Arriva l'Euro-4, inizia la sfilata di modelli che cambiano in maniera più o meno sensibile per il 2017, quando - lo ricordiamo - non sarà più possibile commercializzare moto e scooter Euro3 tranne, naturalmente, l'invenduto dei concessionari delle stagioni precedenti. Si aggiorna anche la Vespa, con Primavera e Sprint 125 e 150 che si "mettono in regola" adottando i nuovi propulsori i-Get e l'ABS, sistema anch'esso obbligatorio a partire dal prossimo anno.

I motori - completamente riprogettati con importanti interventi su albero motore, motorino d'avviamento e coperchio trasmissione - sono monocilindrici a 4 tempi in versione a tre valvole, capaci rispettivamente di 7,9 kW a 7.700 giri/min e 10,4 Nm a 6.000 giri/min (125 cc), e 9,5 kW a 7.750 giri/min di potenza massima e 12,8 Nm a 6.500 giri/min di coppia massima (150 cc). Contenutissimi naturalmente anche i consumi, con 45,5 km/l per il 125 e 41 km/l per il 150 rilevati nel ciclo WMTC, valori che portano ad autonomie per entrambe le versioni oltre 300 km con un pieno.

Arriva, dicevamo, anche l'ABS, e tanto per distinguersi Piaggio ha pensato di regalare alle due nuove Vespa small body una serie di grafiche tutte nuove. Primavera è disponibile in Rosso Dragon (con sella beige); Nero Vulcano (con sella rossa); Blu Midnight (con sella beige) e Montebianco (con sella rossa); Sprint arriva in Rosso Dragon, Nero Lucido, Montebianco, Giallo Positano e Blu Gaiola, tutti con sella nera. La versione Sprint S aggiunge anche la nuova colorazione Grigio Titanio, con grafiche dedicate e cerchi verniciati in nero.

 

  • fabivS7977, Gargazzone/Gargazon (BZ)

    Mah... begli scooter automatici; sicuramente di design superiore rispetto alle cinesate degli ultimi anni.
    Ma la Vespa, quella vera, è qualcosa di ben diverso. Se proprio il vecchio motore a 2 tempi non è più possibile da omologare (come mai poi, ad esempio in KTM ce la fanno sempre? E come mai in india le fanno da anni anche a 4 tempi?), la scocca portante in acciaio ed il cambio al manubrio sono elementi fondanti dell'identità della vespa. Queste ne sembrano una scimmiottatura.
    E' un po' come se la Honda riproponesse una "XR 600 R" automatica con telaio perimetrale in alluminio, avviamento elettrico, ABS, iniezione, controllo trazione e carenature da cartone animato. Quelli che con la vera XR ci han fatto la Dakar si sentirebbero presi per il culo...
  • fabio.soverini, San Lazzaro di Savena (BO)

    Sempre bella e iconica la "vespetta", la Sprint S secondo me è veramente ben riuscita.
    Però il tamburo posteriore e l'ABS monocanale solo sulla ruota anteriore nel 2017 non si possono proprio vedere, considerando poi il prezzo...
Inserisci il tuo commento