invenzioni

Uno, il "diciclo" elettrico di Ben Gulak

- Adesso sembra strano ma potrebbe rappresentare la mobilità del futuro. E' un "diciclo", una specie di monociclo ma con due ruote appaiate. L'inventore è un giovane studente canadese
Uno, il diciclo elettrico di Ben Gulak

 

L'Uno è un mezzo a motore elettrico che pur muovendosi su due ruote e assomigliando a una moto, con le moto ha davvero poco a che fare. Più precisamente si tratta di un diciclo, un monoruota, ma con due ruote parallele ed affiancate sullo stesso asse al centro del veicolo.


Il mezzo è controllato dagli spostamenti di peso del conducente. Quando il pilota sposta il baricentro in avanti  accelera e, al contrario, se si sbilancia all'indietro il veicolo rallenta. Lo sterzo è gestito dal movimento laterale del pilota. Il veicolo registra lo spostamento e solleva una delle due ruote per inclinarsi in direzione della svolta desiderata.

 

Ben Gulak in sella ad un prototipo
Ben Gulak in sella ad un prototipo

 
L'Uno è stato inventato nel 2006 da Ben Gulak che allora aveva solo 19 anni. L'idea è nata dopo un viaggio in Cina fatto con i genitori qualche anno prima. Dopo aver assistito al grave inquinamento causato dal massiccio uso di piccoli veicoli a motore, ha deciso che voleva creare un'alternativa ecosostenibile. 

Il suo primo progetto consisteva in un telaio in ferro angolare con motori di una sedia a rotelle, batterie e giroscopi. Ben descrive il suo primo test-ride come "assolutamente terrificante". In quella circosatnza causò un incidente e si scheggiò una rotula. Dopo altri problemi iniziali, inclusa una serie di incendi elettrici, venne conattato dall'esperto di robotica Trevor Blackwell, che aveva già progettato un monociclo stabilissato con giroscopi. Blackwell e Gulak raffinato sistema di giroscopio che controlla la Uno fino ad ottenere il risultato finale. 

Il veicolo è stato presentato al pubblico nella primavera del 2008 al Toronto Motorcycle Show e si è piazzato nella Top-10 della lista "Popular Science 2008 Awards Invention". In un episodio di una serie televisiva CBC che finanziava giovani inventori, Gulak ha ottenuto 1,25 milioni di dollari di capitale a rischio per una quota del 20% con lo scopo di sviluppare ulteriormente il diciclo Uno. Gulak è attualmente al secondo anno al MIT.

 

  • elvira02, Cava de' Tirreni (SA)

    cagata finanziata?

  • ssche, Gambettola (FC)

    Troppi cartoni fanno male

    Sembra più un aggeggio da Wil-e-Coyote che insegue Bip-Bip e già lo vedo schiantarsi giù da qualche dirupo. Apprezzo però l'inventiva anche se l'idea di un veicolo che avanza o frena a seconda dello spostamento del corpo non è nuova, qui le nuove tecnologie hanno fatto ciò che era proprio degli equilibristi sui monocicli.
    Comunque avanti, sempre avanti, le nuove esperienze sono sempre alla base di nuove invenzioni e se questa pare una ciofeca, magari la prossima avrà più senso. In ogni caso, complimenti al ragazzo, è riuscito a farsi finanziare con un bel pacco di dollaroni, bravo.
Inserisci il tuo commento