anteprima

Triumph 2014: è guerra all’Harley-Davidson

- Vi mostriamo le foto rubate alle nuove cruiser della Casa inglese, che attacca l’Harley con due moto destinate a far concorrenza a Road King ed Electra-Glide. Ma che fine ha fatto l’originalità?
Triumph 2014: è guerra all’Harley-Davidson

Triumph 2014: è guerra all’Harley-Davidson


Triumph si appresta a presentare due moto cruiser nel corso del 2014 per fare concorrenza diretta alla Harley-Davidson.
I due modelli che vi mostriamo (le cui foto sono apparse su MCN) si basano sulla meccanica della nota Thunderbird 1700 che abbiamo provato sul Lago di Garda.
Il motore è quindi bicilindrico frontemarcia e lo si apprezza per la grande fluidità ai bassi e per la spinta sempre poderosa a ogni regime. È sicuramente un motore unico nel suo genere, il più grande bicilindrico di questo tipo oggi in produzione.

L’originalità della moto si ferma però qui, al motore. Il layout estetico, di entrambe le moto, è infatti sin troppo simile a quello delle Harley-Davidson, in particolare di Electra-Glide e Road King. I colleghi inglesi – di solito benevoli per sano patriottismo verso i prodotti di Hinckley – vanno giù duro e parlano persino di guerra dei cloni tra Triumph e Harley-Davidson.

L’originalità della moto si ferma al motore. Il layout estetico è infatti sin troppo simile a quello delle Harley-Davidson, in particolare di Electra-Glide e Road King

È un giudizio netto, pesante, ma che trova riscontro in quanto mostrato dalle immagini.
Le due moto non hanno elementi estetici propri, ma si rifanno in maniera sin troppo scontata alle custom di Milwaukee. La cruiser carenata nella vista frontale mostra la stessa fisionomia della Electra-Glide: il parabrezza esteso si sviluppa sopra i tre fari e le frecce. Al posteriore le valigie e il bauletto con schienalino sono un altro rimando diretto al mondo USA.

La seconda moto si rifà invece chiaramente allo stile della nota Road King, una moto che è sulla cresta dell’onda da oltre 30 anni.
In questo caso il motore più in vista marca la differenza tra Harley-Davidson e Triumph, mentre lo stile dei cerchi, della forcella e del parabrezza evidenzia ancora una volta in modo sin troppo palese l’ispirazione americana.

La Triumph 1600 che farà concorrenza diretta all'H-D Road King
La Triumph 1600 che farà concorrenza diretta all'H-D Road King



Certo Triumph ha mire ben precise: crescere nelle vendite con moto che incontrino i gusti di una clientela globale.
Ci chiediamo però se andare a ruota dei concorrenti, senza smarcarsi da questi con moto originali nel design oltre che nella meccanica, sia la strada giusta. Già la Trophy 1200 fu accusata d’essere troppo simile alla BMW R1200RT.

In questo caso la similitudine va persino oltre, al punto di farci venire il sospetto che le due moto fotografate siano state camuffate ad arte con pezzi H-D per nascondere la loro vera identità.
Identità che potrebbe essere all british.
 

  • supertenere, Massa (MS)

    ma..

    .. capisco che ci sia rivalità tra marche motociclistiche, a me personalmente la HD non piace (quel rumore !!! sarà pure musica per voi a me fa accapponare la pelle), credo comunque che chi dice che triumph sta fallendo, dovrebbe vedere i dati delle vendite delle proprio moto (oltre al tasso di soddisfazione dei clienti). W il tre cilindri!
  • enzo lo presto, Milano (MI)

    giusto, è...

    una Triumph camuffata come dite, mi pare chiaro. Spero, da possessore Triumph, che sia originale. Magari con un bel doppio faro in stile Speed.
    Davvero demenziale era invece l'articolo pubblicato da Motoblog (spero si possa dire e che non mi censuriate...): lì il blogger, oltre a sparare a zero contro tutto e tutti (avrà dei problemi irrisolti forse...), sentenziava che era stato messo un motore Triumph 1700 dentro il telaio di una Electra Glide.
    Certo come no! D'altra parte non è che si possa pretendere molto da un blogger.
    Bravi per aver detto come stanno le cose.
    Saluti
Inserisci il tuo commento