MOTO.IT LOCAL

Treviso, scappa a un controllo e finge furto della moto

- Dopo aver tentato di investire gli agenti ed essersi dileguato l'uomo è andato a denunciare il furto della sua moto. Peccato che il giorno dopo sia stato visto proprio in sella a quella che in teoria doveva essere rubata
Treviso, scappa a un controllo e finge furto della moto

Curioso episodio accaduto a Casale sul Sile dove un motociclista di 51anni si è sottratto a un controllo della polizia tentando anche di investire gli agenti dileguandosi.

Come riportato da giornalenordest, l'uomo per evitare eventuali sospetti su di lui ha presentato una denuncia di furto del motociclo, secondo lui sparito due giorni prima.

Peccato che sia stato visto il giorno dopo proprio in sella alla sua moto che ieri mattina lo hanno pizzicato a zonzo proprio in sella al motociclo che in teoria gli era stato rubato.

Al controllo e’ poi risultato privo della patente di guida perche’ revocata e sprovvisto di copertura assicurativa, cose per le quali si è guadagnato una sanzione amministrativa

  • vanni 54, Firenze (FI)

    Ecco il solito bravino "politicamente corretto"!Quello che guida con patente revocata e senza assicurazione è un pericolo pubblico, l'altro è uno che commette semplicemente un reato, danneggiando un "bene" pubblico. Basta, però, nascondersi sempre dietro al politicamente corretto. Il motociclista che ha danneggiato l'autovelox ha fatto quello che la maggior parte di noi vorrebbe fare. Visto l'uso italico del suddetto dispositivo....
  • Claudiaccio, Roma (RM)

    Se per un parcheggio in doppia fila (grave perchè rallenta tutto il traffico e mette a rischi i motociclisti che devono superarlo) ma non fatto con una dolosità da delinquente ti becchi i tuoi 70 euro. Giusti. Ma per una cosa del genere, fuggire al posto di blocco, senza patente, senza assicurazione ecc ecc quanto ti dovresti beccare 7.000 Euro?
Inserisci il tuo commento