Trial

Toni Bou: la quarantena del trialista

- Per una volta, il pilota trial è in grande vantaggio su tutti gli altri. Basta avere una casa abbastanza grande... e il manico di Bou!
Toni Bou: la quarantena del trialista

In questi giorni di quarantena c'è chi è un po' più fortunato di altri: c'è chi ha la possibilità di praticare la sua passione anche fra le mura di casa. Noi motociclisti non siamo - tipicamente - fra questi, al netto di qualche boutade come quella che vi abbiamo proposto qualche giorno fa, e la maggior parte di noi al massimo si rivolge ai videogiochi.

Fanno eccezione i trialisti. A patto che abbiano il manico di Toni Bou, uno capace di portarsi a casa un totale di 27 titoli mondiali. Che quindi (avendo anche una casa che glie lo permette) usa la moto per... spostarsi fra una stanza e l'altra e giocare come solo con un trial si può fare.

Naturalmente, visto che siamo nel 2020, niente succede se non viene documentato dai social, e quindi eccovi il post Instagram direttamente dalla pagina di Toni Bou. C'è da divertirsi, e non poco. E da invidiare come non mai Toni, che con la moto gioca come un comune mortale può solo sognarsi di fare...

  • Stefano Girardello, Reggio nell'Emilia (RE)

    Ho avuto l’onore e il piacere di conoscerlo...concordo con tutti voi il suo incredibile talento ma soprattutto la sua umanità disponibilità e semplicità’ verso il prossimo....lo ricordo sempre con affetto e stima!
  • fiorepira, Cervia (RA)

    certo fa cose incredibili, ha una cucina che la MIA di Cracco gli fa un baffo, poi si vede che è single, se avesse la moglie a casa col cavolo che farebbe queste cose!....MARZIANO!
Inserisci il tuo commento