Inaugurazione

SWM, al via la produzione con la RS 650 R

- Con una cerimonia ufficiale è scesa dalla catena di montaggio dello stabilimento di Cassinetta di Biandronno, ex Husqvarna, la prima moto della rinata SWM. E' la monocilindrica RS 650 R ed entro fine anno la produzione arriverà a sette modelli
SWM, al via la produzione con la RS 650 R

Dopo trent'anni di assenza ritornano in produzione le moto SWM. Presentata all'ultima Eicma, la gamma si articolerà entro l'anno in sette modelli da 300 a 650 cc, tutti monocilindrici e con impostazione on-off, scrambler e supermotard. Durante l'ultima Valli Bergamasche le moto sono state esposte al pubblico degli appassionati, ma è con il taglio del nastro davanti alla linea di montaggio mercoledì 8 luglio che è stato dato il via alla produzione, grazie al modello RS 650 R.

All'inaugurazione della produzione erano presenti le maestranze, una sessantina al momento, alcune delle quali avevano già lavorato in questo stabilimento quando si qui producevano le Husqvarna, l'ingegner Ampelio Macchi – progettista con un lungo trascorso nel settore e CEO della SWM –, il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni e il direttore generale Mr. Zhong in rappresentanza della Shineray Group. Ovvero l'importante azienda cinese - guidata da Daxing Gong - che ha finanziato l'operazione e che è impegnata nella fabbricazione di moto stradali, da fuoristrada e ATV che sono esportati in 86 Paesi. Fra gli intervenuti all'inaugurazione produttiva anche gli ex piloti Gualtiero Brissoni, Pierluigi Rottigni, Pietro Gagni e Andrea Marinoni che con le SWM del passato hanno corso e vinto nella Regolarità, Sei Giorni compresa.

Dopo il debutto della RS 650 R, Il programma di produzione prevede a fine luglio l’uscita della SM 650 R e a fine settembre i modelli  RS 300 R, RS 500 R e SM 500 R, e da metà ottobre le classiche Silver Vase 440 e Gran Milano 440. Obiettivo produttivo per il 2015: tra 2.500 e 3.000 moto. Le concessionarie italiane sono al momento oltre una ventina, una dozzina gli importatori in Europa.
La RS 650 R è una on-off con richiami adventure che punta sulla qualità ciclistica, sulla leggerezza e la potenza del suo monocilindrico bialbero. Va in vendita a 6.400 euro franco fabbrica.

  • ghiaione02, casalecchio di reno (BO)

    poche storie almeno rinasce il made in italy alla faccia di bmw e ktm benvengano i capitali cinesi per ridare vita e speranze a molte famiglie italiane poi a me piacciono molto
  • alfalf55, Vaprio d'Adda (MI)

    Qualche mese fa avevo avuto un colloquio, volevo aprire una concessionaria, poi ho scartato
    l'idea perché visti i numeri che si potrebbero fare all'inizio bisogna già essere avviati e non
    si può certo vivere solo con Swm.
    La fabbrica che ho visitato è bellissima e certamente non mancano loro i mezzi anche finanziari
    per poter fare grandi cose.
    Certo che io da vecchio utente Swm trovo che non abbiano nulla a che vedere con lo spirito degli
    anni 70 (e forse e giusto), poi secondo me avrebbero dovuto iniziare con i modelli da strada
    Gran Milano o chi per essa.
    Dal colloquio è anche emerso che non sono poi così interessati al mercato nazionale.
    Comunque hanno dato lavoro a diverse famiglie lasciate a piedi da Ktm quindi che importa dove
    le vendono, basta che vadano avanti.
Inserisci il tuo commento

Usato: Swm RS 650 R

Vedi tutti
Indietro Avanti

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta