Attualità

Suzuki Hayabusa, prodotta anche in India per avere dazi più bassi

- La nuova Suzuki GSX 1300 R "Hayabusa" è un modello globale. In alcuni paesi le tasse di importazione sono particolarmente elevate, è il caso dell'India con il suo 75% per le oltre 800 cc. Per questo Suzuki la assemblerà lì
Suzuki Hayabusa, prodotta anche in India per avere dazi più bassi

E' stata presentata ieri in India la Suzuki Hayabusa 2021. Sarà assemblata nello stabilimento Suzuki Motorcycle India Private Limited (SMIPL) di Nuova Delhi, importando le componenti direttamente dal Giappone.

La società è una sussidiaria di Suzuki Motor Corporation e si occupa di produzione e vendita di moto e scooter in India: nel 2019 sono stati prodotti 600.000 veicoli occupando 1.400 dipendenti.
Dal 2016 la fabbrica si occupa anche di modelli di grossa cilindrata, ai quali si aggiungerà appunto a breve la Hayabusa che è stata già lanciata in Europa, Nord America e Giappone.

E' la prima volta che la quattro cilindri Suzuki viene assemblate al di fuori del Giappone.

Come è noto sono diversi i produttori motociclistici stranieri che hanno impianti produttivi in India e questo ha a che vedere con i dazi doganali particolarmente elevati sui modelli di importazione.

Anche in altri paesi i governi locali attuano politiche protezionistiche in favore delle aziende nazionali. La produzione di moto da parte di marche straniere sotto forma di SKD (Semi Knocked Down), CKD (Completely Knocked Down) oppure CKS (mezzi scomposti con valore inferiore al 40% della versione importata) e kit è impostata proprio per arrivare a prezzi di vendita meno penalizzati.

Dazi scesi ma alti ancora

L'india ha ridotto i dazi a partire dall'inizio del 2019, ma questi restano ancora alti. Ad esempio sull'importazione di moto sotto gli 800 cc sono del 50% (prima del 65%) e per le oltre 800 cc i dazi doganali salgono al 75%.

Nel caso della produzione assemblata CKD le tasse scendono al 15% e al 25% per le moto SKD, prima erano del 30%.
In questo moto si incentivano le aziende straniere a investire e a dare lavoro localmente.

Fra gli altri modelli Suzuki attualmente costruiti dall'impianto indiano ci sono gli scooter Access e Burgman, le moto Gixxer e Intruder di piccola e medio piccola cilindrata, e poi la V-Strom 650 e ora arriva la Hayabusa.

Un modello di fascia alta che conferma la crescita del mercato indiano, composto per la quasi totalità da piccole cilindrate, verso modelli di prezzo importante e quindi verso la moto non più vissuta solamente come mezzo di trasporto economico.

  • Blaze on earth, Milano (MI)

    Sacrilegio! Vero. Però nel titolo c'è scritto ANCHE ovvero non solo e quelle destinate all'Europa e al Nord America dovrebbero continuare ad essere prodotte a Hamamatsu. Se non erro già a partire dall'aggiornamento della Hayabusa datato 2016 per il mercato indiano veniva prodotta in loco.
  • BenQuick, Modena (MO)

    Questa però è una doccia fredda. Chi compra una Hayabusa si aspetta, anzi legittimamente pretende (e dà per scontato) che sia una moto rigorosamente made in Japan!
    Questa notizia è proprio una di quelle “che fanno scendere la catena”: una Hayabusa prodotta in India è intrinsecamente meno, ma molto meno desiderabile… l’ennesima mazzata ai miei sogni motociclistici…
Inserisci il tuo commento

Scheda tecnica

Suzuki GSX 1300 R Hayabusa (2021)
  • Informazioni generali
  • Misure
  • Motore
  • Ciclistica
  • Batteria
  • Marca Suzuki
  • Modello GSX 1300 R Hayabusa
  • Allestimento GSX 1300 R Hayabusa (2021)
  • Categoria Super Sportive
  • Inizio produzione 2021
  • Fine produzione n.d.
  • Prezzo da 19.390 - franco concessionario
  • Garanzia n.d.
  • Optional n.d.
  • Lunghezza 2.180 mm
  • Larghezza 735 mm
  • Altezza 1.165 mm
  • Altezza minima da terra n.d.
  • Altezza sella da terra MIN 800 mm
  • Altezza sella da terra MAX n.d.
  • Interasse 1.480 mm
  • Peso a secco 260 Kg
  • Peso in ordine di marcia 264 Kg
  • Cilindrata 1.340 cc
  • Tipo motore termico
  • Tempi 4
  • Cilindri 4
  • Configurazione cilindri in linea
  • Disposizione cilindri trasversale
  • Inclinazione cilindri n.d.
  • Inclinazione cilindri a V n.d.
  • Raffreddamento a liquido
  • Avviamento elettrico
  • Alimentazione iniezione
  • Alesaggio 81 mm
  • Corsa 65 mm
  • Frizione multidisco
  • Numero valvole n.d.
  • Distribuzione n.d.
  • Ride by Wire n.d.
  • Controllo trazione n.d.
  • Mappe motore n.d.
  • Potenza 190 cv - 140 kw - 9.700 rpm
  • Coppia 15 kgm - 150 nm - 7.000 rpm
  • Emissioni Euro 5
  • Depotenziata No
  • Tipologia cambio meccanico
  • Numero marce 6
  • Presenza retromarcia No
  • Consumo medio VMTC n.d.
  • Capacità serbatoio carburante 20 lt
  • Capacità riserva carburante n.d.
  • Trasmissione finale catena
  • Telaio Doppia trave in alluminio
  • Sospensione anteriore Forcella telescopica a steli rovesciati, completamente regolabile
  • Escursione anteriore n.d.
  • Sospensione posteriore Mono ammortizzatore completamente regolabile
  • Escursione posteriore n.d.
  • Tipo freno anteriore doppio disco
  • Misura freno anteriore 310 mm
  • Tipo freno posteriore disco
  • Misura freno posteriore 260 mm
  • ABS
  • Tipo ruote integrali
  • Misura cerchio anteriore 17 pollici
  • Pneumatico anteriore 120/70 ZR 17M/C (58W)
  • Misura cerchio posteriore 17 pollici
  • Pneumatico posteriore 190/50 ZR 17 (73W)
  • Batteria 12 V – 10 Ah
  • Capacità n.d.
  • Autonomia e durata n.d.
  • Batteria secondaria n.d.
Suzuki
  • Suzuki Italia S.p.A. C.so Fratelli Kennedy, 12
    10070 Robassomero (TO) - Italia
    011 9213711   http://www.suzuki.it

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta