anteprima mondiale

MV Agusta F3 Serie Oro ed F3. Prezzi e foto

- Ne saranno costruiti solo 200 esemplari con materiali nobili e sospensioni racing. Il prezzo? Esclusivo come la moto, si avvicinerà ai 25.000 euro. 11.990 euro il prezzo della F3 standard
MV Agusta F3 Serie Oro ed F3. Prezzi e foto


MV Agusta comunica ufficialmente che il prezzo al pubblico, della tanto attesa F3, sarà di 11.990 Euro. Come già annunciato precedentemente, i tempi di industrializzazione sono stati anticipati di ben 4 mesi e si conferma quindi che la commercializzazione partirà entro la fine di quest’anno.
Nel solco della tradizione MV Agusta, la nuova F3 sarà preceduta da una serie limitata che prenderà il nome di
F3 “Serie Oro”, prodotta su ordinazione fino ad un massimo di 200 unità. La F3 Serie Oro è riconoscibile a colpo d’occhio per le piastre telaio e per il monobraccio dorati; stessa colorazione per i cerchi in alluminio forgiato. La grafica volutamente minimalista esalta ulteriormente le linee e identifica discretamente questo nuovo modello. Anche gli specchi retrovisori sono verniciati e il telaietto reggisella è in tinta con il colore del traliccio in tubi della F3. Il coperchio della frizione e le piastre del telaio sono rifinite in rilievo alle macchine utensili, mentre il coperchio dell’alternatore è completamente ricavato dal pieno. La cura dei particolari si estende alla rete metallica di prese d’aria e sfoghi con finitura dorata e alla catena di trasmissione finale DID Gold. Il rivestimento della sella pilota e passeggero, realizzato interamente a mano, è in vera pelle ed alcantara.
A completare il quadro contribuisce la piastra di sterzo che reca com’è tradizione una targhetta in oro identificativa di ciascun esemplare.
I componenti meccanici che caratterizzano la Serie Oro sono numerosissimi: ad esempio l’impianto frenante Brembo. Öhlins fornisce forcella, mono TTX e ammortizzatore di sterzo: regolabili in tutte le funzioni elastiche e idrauliche.
Il telaio e il supporto reggisella sono saldati a TIG. Nell’ottica della massima personalizzazione, i poggiapiedi sono montati su supporti lavorati dal pieno, e sono lavorati dal pieno essi stessi: la loro posizione è regolabile, come del resto quella delle leve di cambio e freno posteriore.
La fibra di carbonio è presente su parafango anteriore e posteriore, cover cruscotto, fianchetti dell’airbox, copertura dei condotti di aspirazione, appendici carena, protezione catena superiore ed inferiore, protezione forcellone, copri pignone, sottocarena e i terminali dell’impianto di scarico sono realizzati nella preziosa fibra, protetta da un velo di vernice trasparente.

  • galagan73, Pietra Ligure (SV)

    Spettacolo

    Di moto ne ho avute tante...certo che in garage starebbe proprio bene...
  • Luca.Costantini6806, Imperia (IM)

    ...valutazione nel tempo

    teniamo presente una cosa......la daytona tra 2 anni varra' come un pugno di mosche...l'F3,come tutte le precedenti,avra' una valutazione nel tempo da far invidia a tutti.....
Inserisci il tuo commento