colonia

Intermot 2012: La nuova Honda CB1100

- Honda propone la CB1100, una moto vintage che combina la linea fuori dal tempo con la tecnologia di oggi. Ha 90 cv e una coppia di 93 Nm, ABS e frenata combinata di serie
Intermot 2012: La nuova Honda CB1100


Motore


La Honda CB1100 è spinta da un motore bialbero con un rapporto di compressione di 9,5:1 raffreddato ad aria e olio che sviluppa 90 cv con una coppia massima di 93 Nm a 5.000 giri. L'iniezione elettronica sfrutta un solo corpo farfallato con diametro di 36mm. Alesaggio e corsa sono di 73,5mm per 67,2. Frizione a secco e cambio a 5 marce.


Telaio

Il telaio è un classico doppia culla che sorregge il quattro cilindri Honda grazie a quattro supporti rigidi e due in gomma.

La forcella da 41 mm è regolabile nel precarico così come gli ammortizzatori posteriori Showa. Le ruote da 18 pollici in alluminio pressofuso (con verniciatura silver) a cinque razze calzano pneumatici 110/80-18 e 140/70-18.

La frenata è garantita da un freno a doppio disco flottante (296mm) all'anteriore con pinze Nissin a tre pistoncini, mentre al posteriore il disco singolo (256mm) è lavorato da una pinza a un solo pistoncino. A vegliare sulla tranquillità e la sicurezza delle frenate anche nelle situazioni più "scivolose" c'è l'ABS combinato di serie.


Il passo è di 1.490 millimetri e l'altezza della sella - soli 795 mm - diventa abbordabile anche da chi non è un gigante o, perché no?, anche da qualche signorina. Il peso è di 248 kg in ordine di marcia con un serbatoio che contiene 14,6 litri con una riserva di 3,5.
 

 

  • Helixpomatia, Aosta (AO)

    Mah...

    Esteticamente è bella però è pur sempre un ippopotamo da quasi 3 quintali, probabilmente con i consumi di una automobile. Quando ricomincieranno a fare moto leggere e che non bevano come lavandini?
  • max.lacamera, Brissogne (AO)

    ritorniamo alle moto vere

    Buon esercizio di stile questa Honda....forse un pò troppo classicheggiante....qualche cosa di leggermente più sportivo non avrebbe guastato; ma è un buon segnale da parte delle case giapponesi, che forse si stanno accorgendo che anche qui in Europa c'è voglia di moto fascinose.....in attesa che la kawasaki si decida ad importare anche nel vecchio continente la zrx 1200 DAEG, che in Giappone sembra stia spopolando e che molti qui in Europa farebbero carte false per averla. Basta con finti enduroni in ogni salsa e con moto da pista da ernie cervicali, sembra che le Case non pensino ad altro....Max.
Inserisci il tuo commento