aziende usa

Ride in the USA. Polaris, dalle motoslitte alle full eletric con Brammo

- Polaris è un colosso americano che dalle motoslitte è arrivata alla Indian e ora anche alla Brammo
Ride in the USA. Polaris, dalle motoslitte alle full eletric con Brammo
Il marchio Polaris, forse non al top delle classifiche europee quando si parla di moto, negli USA è un colosso. L’azienda, nata a metà degli Anni ’50 producendo in Minnesota le prime motoslitte disponibili sul mercato, è poi cresciuta vertiginosamente fino ad esplodere nel 1984. In quegli anni erano appena emersi i tre ruote offroad giapponesi, veloci e leggeri, ma afflitti da una erogazione brutale (i motori erano derivati dai 250 2t da cross) e soprattutto da una pericolosissima tendenza a ribaltarsi, tanto che ben presto vennero messi al bando. Nel 1984 Polaris presentò il suo primo ATV, ovvero il primo quad: una tipologia di veicolo che negli anni sarebbe diventato globalmente il mezzo più venduto nel settore.
 
Indian ormai è sulla mappa e grazie all’innegabile pedigree può definirsi l’unica vera anti-Harley sul mercato USA

Lo scorso anno la Polaris ha fatto ancora parlare grazie al lancio sul mercato della Slingshot (letteralmente “fionda”), un bizzarro veicolo a tre ruote meta moto e meta auto: prestazioni mozzafiato, impostazione sportiva e divertimento assicurato. Se ricordate anche KTM qualche anno fa aveva fatto qualcosa del genere con il progetto X-Bow, anche se quella era una macchina vera e propria, mentre la Slinghshot è una ibrida in stile cyberpunk, per così dire.
 

 

Ma a Medina, in Minnesota, non si fermano. Attualmente la temperatura media lassù si attesta ben al di sotto degli 0˚C, ma Polaris rimane “red hot” come dicono qui. Proprio oggi, infatti, è stato dato l’annuncio dell’acquisizione di un’altro marchio americano molto importante, la Brammo Motorcycles, noto produttore di moto elettriche che ha la propria sede in Oregon.
Con questa ennesima mossa strategica (c’è chi giura che nel giro di pochissimi anni la maggior parte delle due route in circolazione saranno elettriche!) Polaris afferma nuovamente la propria posizione dominante nel mercato USA, che, ricordo, non necessariamente ha le stesse caratteristiche e strategie di quello europeo, e in qualche modo dimentica la pillola amara inghiottita con la figuraccia della Slingshot… che comunque vorrei tanto provare!

 

  • DocAlchemist, Milano (MI)

    Affidabilità...

    Ammettere i propri errori e correggerli, è molto calvinista e indice della onestà con cui si cerca di fare sempre il meglio. Non si può dire per tutti i produttori di mezzi a motore...Polaris ha basato la sua fortuna su una comprovata affidabilità, che persegue con grandi investimenti. Molto meglio di chi nasconde o nega i propri e mulptipli difetti, o li passa per inconvenienti minori scaricandone i costi sull'utente finale per non perdere la faccia e acquisire, o mantenere, un nomea di affidabilità non del tutto meritata.
Inserisci il tuo commento