Ride in the USA

Ride in the USA: nel deserto con le nuove SWM

- Un improvvisato test ride nel deserto con le RS300 e 500 del risorto marchio italiano

L’altro giorno sono stato invitato dall’amico Luca Trussardi a provare le nuove SWM nel deserto sopra Glen Helen. Luca, che qualcuno ricorderà come pilota dell’Enduro e specialista del GNCC americano e delle Baja in Messico, era stato a sua volta invitato da Pete Vetrano, il nuovo importatore USA del marchio lombardo.

Ovviamente non ho perso l’occasione e in men che non si dica eravamo già a smanettare sulle nuove RS500R e RS300R, arrivate fresche fresche dall’Europa.

Le moto, così come arrivano nella cassa, sono quasi completamente strozzate per passare i restrittivi test emissioni californiani, ma una veloce cura per eliminare le strozzature nella cassa filtro permette di avvicinarsi da subito alle prestazioni previste per la versione “racing”, che sarà messa a punto a breve. Come ulteriore riferimento per questo test ci siamo fatti accompagnare da Robert Nantista (esperto di Baja ed avido appassionato del marchio Husqvarna) che si è presentato con una 450 pronto gara, anche se non più freschissima.

Dal punto di vista estetico queste SWM richiamano molto le vecchie Husqvarna “italiane”, da cui hanno preso molto se non proprio tutto. La loro vocazione non è però quella di racer pronto gara, quanto piuttosto di Dual Sport, un mercato che rimane in fortissima crescita negli Stati Uniti e nel quale Vertano ritiene di poter dire la sua con queste nuove arrivate. Indicativamente il prezzo di vendita tasse escluse dovrebbe aggirarsi sui $7300 per la RS300R e sui $7500 per la RS500R. Per entrambe ci sono iniezione elettronica Mikuni, avviamento elettrico con decompressore automatico, cruscotto sotto chiave, faro stradale e kit frecce/porta targa a norma DOT. Altre dotazioni di spicco sono il le sospensioni Kayaba, la ventola al radiatore, il doppio silenziatore di scarico e la frizione a comando idraulico Magura.

Una volta in sella (dura!) emerge subito la natura Dual Sport di queste due SWM, molto pastose ai bassi regimi e decisamente progressive nell’erogazione. In entrambi i casi, come detto, siamo davanti a modelli non destinati all’uso agonistico e il peso maggiore si fa sentire sui passaggi più impegnativi o nelle curve più strette, quando spalanchi il gas per rialzare la moto in uscita ma la senti “cadere dentro”. Una sensazione credo ulteriormente avvertibile in queste zone, dove il terreno morbido e spesso completamente sabbioso tende a “mangiare” molti cavalli.

Tra le due cilindrate non c’è a feeling molta differenza di peso, dunque il rapporto peso/potenza penalizza maggiormente la 300 anche se sinceramente è quella che mi ha divertito di più. Ha un motore che si arrampica ovunque, basta “picchiare dentro la prima” e sfruttare la coppia, stando attenti a non far pattinare il posteriore. Sebbene le sospensioni siano tarate sul morbido io, che sono un fermone, non ho mai avuto grossi problemi. Altro discorso per Trussardi, che ovviamente gli da molto più gas di me o di Robert e in alcune occasioni si è trovato a fare i conti con un posteriore che tendeva a scalciare quando arrivava a fondo corsa.

Nel nostro giro, di circa 60 miglia, i freni di entrambe si sono comportati in modo eccellente e l’avviamento elettrico non ha mai perso un colpo. La frizione della 500, invece, ha sviluppato velocemente dell’aria all’interno del comando idraulico, ma visto che era nuova appena uscita dalla cassa probabilmente potevamo fare un lavoro migliore quando abbiamo spurgato il sistema prima di partire. Non me la sento dunque di dare la colpa alla moto.

Per finire vorrei fare un rapido confronto con la Husqvarna di Robert, sebbene un po’ ingiusto nei confronti delle due SWM. Ovviamente la Husky vince alle voci potenza, peso e sospensioni, spingendoti a provare passaggi che magari di primo acchito non affronteresti con le due SWM. Curiosamente anche la moto di Robert ha avuto problemi di frizione a metà giro dunque non abbiamo potuto fare un confronto molto approfondito.

Quello che è chiaro è che entrambe le SWM, con qualche ritocco al motore, una taratura ottimale delle sospensioni e una buona dieta dimagrante sarebbero molto più divertenti da portare a spasso, anche in situazioni più estreme.

Ed in effetti, per divertimento ma anche per saggiare maggiormente le doti e i limiti di queste SWM, con Pete. Luca e Robert ci siamo ripromessi di allestire un paio da gara per fare una 6 ore o magari una LA-Barstow-Las Vegas in autunno.

Verdetto provvisorio? Sia io che Robert abbiamo dato la preferenza alla RS300R, mentre il professionista che c’è in Trussardi ha finito per premiare la maggior cavalleria della RS500R.

Se avete 3 minuti guardatevi anche il video panoramico, che ho girato lungo il salitone finale con la nuova action camera 360fly: se usate Chrome potete ruotare il punto di vista trascinando il mouse (e ricordatevi di impostare la massima risoluzione 1440s).

  • tirone, Bari (BA)

    Credo che i tester si siano espressi diplomaticamente...
    Se vogliono riciclare queste vecchie Husky come dual sport, devono:

    -avere un prezzo ridotto
    -essere superaffidabili e non dare la minima rogna

    Sotto quest'ultimo profilo, fra motori cinesi e motori Husky, la vedo dura...
  • Riccio3301, Ravenna (RA)

    "Quello che è chiaro è che entrambe le SWM, con qualche ritocco al motore, una taratura ottimale delle sospensioni e una buona dieta dimagrante sarebbero molto più divertenti da portare a spasso, anche in situazioni più estreme."


    Se sono moto appositamente non estreme, perchè c'è bisogno di spendere soldi per trasformarle in qualcosa che non sono, quando sul mercato c'è già qualcosa di più estremo?
    Io pratico enduro con una Beta RR 400 notoriamente non estrema, ed è normale che pesi un po' di più e sia meno potente di una Ktm EXC250, ma è una moto che non deve mettere in difficoltà chi la guida quindi è giusto così.
Inserisci il tuo commento

Scheda tecnica

Swm RS 500 R (2015 - 16)
  • Informazioni generali
  • Misure
  • Motore
  • Ciclistica
  • Batteria
  • Marca Swm
  • Modello RS 500 R
  • Allestimento RS 500 R (2015 - 16)
  • Categoria Enduro
  • Inizio produzione 2015
  • Fine produzione 2016
  • Prezzo da 6.400 - franco fabbrica
  • Garanzia 2 Anni chilometraggio illimitato, escluso uso racing
  • Optional n.d.
  • Lunghezza 2.267 mm
  • Larghezza 820 mm
  • Altezza 1.285 mm
  • Altezza minima da terra 300 mm
  • Altezza sella da terra MIN 963 mm
  • Altezza sella da terra MAX n.d.
  • Interasse 1.495 mm
  • Peso a secco 112 Kg
  • Peso in ordine di marcia n.d.
  • Cilindrata 501 cc
  • Tipo motore termico
  • Tempi 4
  • Cilindri 1
  • Configurazione cilindri n.d.
  • Disposizione cilindri n.d.
  • Inclinazione cilindri n.d.
  • Inclinazione cilindri a V n.d.
  • Raffreddamento a liquido
  • Avviamento eltettrico e a pedale
  • Alimentazione iniezione
  • Alesaggio 97 mm
  • Corsa 67,8 mm
  • Frizione multidisco
  • Numero valvole 4
  • Distribuzione bialbero
  • Ride by Wire n.d.
  • Controllo trazione n.d.
  • Mappe motore n.d.
  • Potenza n.d.
  • Coppia n.d.
  • Emissioni Euro 3
  • Depotenziata n.d.
  • Tipologia cambio meccanico
  • Numero marce 6
  • Presenza retromarcia n.d.
  • Consumo medio VMTC n.d.
  • Capacità serbatoio carburante 7,2 lt
  • Capacità riserva carburante n.d.
  • Trasmissione finale catena
  • Telaio telaio monotrave doppia culla in tubi di acciaio altoresistenziale; telaietto posteriore in lega leggera
  • Sospensione anteriore forcella Marzocchi teleidraulica a steli rovesciati e perno avanzato; regolazione freno idraulico in compressione ed estensione. Ø Steli mm. 50
  • Escursione anteriore 300 mm
  • Sospensione posteriore Forcella SACHS progressiva "soft damp" con monoammortizzatore idraulico; regolazione del precarico della molla e del freno idraulico in compressione (doppia) ed estensione
  • Escursione posteriore 296 mm
  • Tipo freno anteriore disco
  • Misura freno anteriore 260 mm
  • Tipo freno posteriore disco
  • Misura freno posteriore 240 mm
  • ABS No
  • Tipo ruote raggi
  • Misura cerchio anteriore 21 pollici
  • Pneumatico anteriore 90/90-21"
  • Misura cerchio posteriore 18 pollici
  • Pneumatico posteriore 120/90-18"
  • Batteria 12V-6Ah
  • Capacità n.d.
  • Autonomia e durata n.d.
  • Batteria secondaria n.d.
Swm

Nuovo: Swm RS 500 R

Vedi tutti
Indietro Avanti

Usato: Swm RS 500 R

Vedi tutti
Indietro Avanti

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta