rumors

Nuova Suzuki Hayabusa, la vedremo davvero? Intanto, altri rumors

- Si susseguono le voci sul possibile gran rientro nel mercato della Suzuki Hayabusa
Nuova Suzuki Hayabusa, la vedremo davvero? Intanto, altri rumors

Si susseguono i rumors, l'ultimo quello della testa giapponese Autoby prontamente rilanciato anche da Bikesocial, riguardo il possibile gran rientro nel mercato della Suzuki Haybusa dopo essere stata radiata prima in Europa e poi negli U.S. a causa dell'impossibilità di soddisfare le normative antinquinamento.

Già nel 2018, alla presentazione della nuova Katana il presidente di Suzuki, Toshihiro Suzuki (figlio del patriarca Osamu Suzuki, vi ricordiamo che la Casa di Hamamatsu è un'azienda dove esiste ancora un legame diretto con i fondatori), aveva dichiarato che entro il 2021 vi sarebbero state grandi novità nelle moto di grossa cilindrata e le indiscrezioni su una nuova Hayabusa hanno poi trovato ulteriori appigli dopo il deposito di alcuni brevetti.

“Hayabusa” è quasi un marchio, ormai: un nome conosciuto che affascina molti motociclisti amanti delle super prestazioni, vanta un seguito ostinato negli U.S. e, in parte, anche nel vecchio continente, una riedizione aggiornata della “Busa” andrebbe anche incontro alle aspettative di tutti quelli che negli anni '90 e 2000 avevano vent'anni e magari con il nuovo modello potrebbero coronare il sogno di possedere una moto all'epoca ambitissima e oggettivamente unica.

 

Ma la domanda è: l'Hayabusa ha bisogno di essere rivoluzionata? Probabilmente, stando ai rumors pubblicati da Autoby, no. Del resto, un motore moderno di 1348 cc (la cilindrata effettiva della seconda versione della sport-touring di Suzuki) non farebbe fatica a raggiungere i 200 cavalli e avere un'erogazione robusta nonostante la mordacchia dell'euro 5, al massimo potremmo desiderare un ritocco all'alesaggio per passare ai 1400 cc pieni; il telaio è già a punto, freni e sospensioni non sono un problema: resterebbe soltanto da aggiungere una piattaforma inerziale a sei assi per poter disporre di tutti i controlli elettronici di ultima generazione, sospensioni attive, un TFT per gestire tutto tramite interfaccia touch e una linea al passo con i tempi che, magari, limi qualche chilo dalla massa complessiva.

Se proprio vogliamo esagerare e portarci avanti col lavoro, prevedere l'alloggiamento per i sistemi ARAS che, prima o poi, diventeranno un must per tutte le top di gamma come l'Haybusa vuole essere. Se questo sia veramente il pensiero di Suzuki riguardo la mitica Hayabusa noi non possiamo saperlo, c'è anche da tenere in considerazione che un motore quattro cilindri 1300 o 1400 avrebbe difficoltà a essere il perno di una piattaforma di modelli e che quindi l'investimento sul rinnovamento della “Busa” sarà certamente vagliato con grande attenzione dalla Casa, ma nulla vieta di sognare e fantasticare di un rientro che potrebbe essere veramente una delle grandi novità del 2021 o del 2022 e che, tra l'altro, pareggerebbe negli Stati Uniti il conto con Kawasaki che ha lasciato la sua ZZR 1400 in produzione per il mercato americano, mentre per mettersi in competizione con la Kawasaki H2 SX forse la futura Hayabusa dovrebbe possedere indole dinamica appena più sportiva e meno da drag race.

Foto: bikesocial

 

  • Vintagetech, Torino (TO)

    A me và bene quasi tutto. Però la si smetta di chiamarla da fighi solo "busa", è riduttivo, sminuisce.
    Inoltre, in Piemontese, la busa è il ricordo caldo organico lasciato dalle vacce al pascolo e riutilizzato per il letame. E quella moto è tutt'altro.
  • Alberto101

    Secondo me non dovrebbero stravolgere la filosofia "busa": molta potenza, molta coppia (soprattutto in basso) un minimo di abitabilita' e soprattutto mantenere il peso ragionevole (l'ultima mi pare che pesasse 220kg a secco).
    Il TFT per quel che mi riguarda se lo possono anche risparmiare.
    Essendo un mito in USA, e avendo li meno problemi di norme antiinquinamento, secondo me la nuova "busa" uscira'. Da vedere se verra' prodotta anche per il mercato europeo.
    Tra l'altro il motore viene usato anche per delle auto, vedi la westfield megabusa.
Inserisci il tuo commento

Scheda tecnica

Suzuki GSX 1300 R Hayabusa ABS (2007 - 17)
  • Informazioni generali
  • Misure
  • Motore
  • Ciclistica
  • Batteria
  • Marca Suzuki
  • Modello GSX 1300 R Hayabusa
  • Allestimento GSX 1300 R Hayabusa ABS (2007 - 17)
  • Categoria Super Sportive
  • Inizio produzione 2007
  • Fine produzione 2017
  • Prezzo da 15.900 - franco concessionario
  • Garanzia n.d.
  • Optional n.d.
  • Lunghezza 2.190 mm
  • Larghezza 735 mm
  • Altezza 1.165 mm
  • Altezza minima da terra n.d.
  • Altezza sella da terra MIN 805 mm
  • Altezza sella da terra MAX n.d.
  • Interasse 1.480 mm
  • Peso a secco 260 Kg
  • Peso in ordine di marcia 266 Kg
  • Cilindrata 1.340 cc
  • Tipo motore termico
  • Tempi 4
  • Cilindri 4
  • Configurazione cilindri in linea
  • Disposizione cilindri trasversale
  • Inclinazione cilindri n.d.
  • Inclinazione cilindri a V n.d.
  • Raffreddamento a liquido
  • Avviamento elettrico
  • Alimentazione n.d.
  • Alesaggio 81 mm
  • Corsa 65 mm
  • Frizione multidisco
  • Numero valvole n.d.
  • Distribuzione n.d.
  • Ride by Wire n.d.
  • Controllo trazione n.d.
  • Mappe motore n.d.
  • Potenza 197 cv - 145 kw - 9.500 rpm
  • Coppia 16 kgm - 155 nm - 7.200 rpm
  • Emissioni Euro 3
  • Depotenziata No
  • Tipologia cambio meccanico
  • Numero marce 6
  • Presenza retromarcia No
  • Consumo medio VMTC n.d.
  • Capacità serbatoio carburante 21 lt
  • Capacità riserva carburante n.d.
  • Trasmissione finale catena
  • Telaio Doppia trave in alluminio
  • Sospensione anteriore Forcella telescopica a steli rovesciati, completamente regolabile
  • Escursione anteriore n.d.
  • Sospensione posteriore Mono ammortizzatore completamente regolabile
  • Escursione posteriore n.d.
  • Tipo freno anteriore doppio disco
  • Misura freno anteriore 310 mm
  • Tipo freno posteriore disco
  • Misura freno posteriore 260 mm
  • ABS
  • Tipo ruote n.d.
  • Misura cerchio anteriore 17 pollici
  • Pneumatico anteriore 120/70 ZR 17M/C (58W)
  • Misura cerchio posteriore 17 pollici
  • Pneumatico posteriore 190/50 ZR 17 (75W)
  • Batteria n.d.
  • Capacità 12 V – 10 Ah
  • Autonomia e durata n.d.
  • Batteria secondaria n.d.
Suzuki
  • Suzuki Italia S.p.A. C.so Fratelli Kennedy, 12
    10070 Robassomero (TO) - Italia
    011 9213711   http://www.suzuki.it

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta