novità 2022

Nuova Royal Enfield Classic 350. Oggi il lancio sul mercato indiano, arriverà a EICMA 2021

- Nell’anno che celebra il 120° anniversario dalla nascita del marchio, Royal Enfield lancia la nuova Royal Enfield Classic 350 sul mercato indiano. Arriverà in Europa nel corso del 2022

Figlia della Classic 500 lanciata nel 2008 - venduta in oltre 3 milioni di esemplari - la nuova Royal Enfield Classic 350 prende il posto dell'omologo modello e viene oggi presentata sul mercato indiano. Non una sorpresa, dopo che per lungo tempo ne sono stati avvistati esemplari in collaudo e dopo l'annuncio che la data scelta per il debutto sarebbe stata oggi 1° settembre, quantomeno sul mercato interno.

La piacevole sorpresa è però sapere che la nuova Classic 350 verrà presentata al pubblico europeo a EICMA 2021 e sarà disponibile in Europa nel corso del 2022, affiancando la Meteor 350 già presente sul Vecchio Continente.

 

La nuova Classic 350 è quanto di più aderente all'immagine retrò e senza tempo delle moto britanniche del dopoguerra. Il design della gamma Classic si ispira alla G2 del 1948 di Royal Enfield che a sua volta ha fortemente ispirato la linea dell'apprezzata Classic 500 lanciata nel 2008, protagonista fondamentale della rinascita di Royal Enfield.

Progettata e sviluppata dai team di designer e ingegneri che operano nei due centri tecnologici di Royal Enfield, in India e nel Regno Unito, la Classic 350 è nata anche con l'obiettivo di realizzare un telaio più rigido ma che garantisse un comfort e una manovrabilità superiori, maggiore sicurezza ad alta velocità in curva e trasmettesse una sensazione di solidità e stabilità nei rettilinei. Rispetto al modello precedente le sospensioni anteriori e posteriori - forcella di 41 mm diametro e 130 m di escursione, unita ad una coppia di ammortizzatori regolabili nel precarico su sei posizioni - sono state ottimizzate alla ricerca di una maggiore comodità in sella, senza tralasciare una migliore ergonomia di guida e una frenata più sicura assicurata da un disco anteriore da 300 mm e uno posteriore da 270 mm. La sella è a 805 mm da terra e il peso di 195 kg.
 

Il propulsore della Classic 350 è quel monocilindrico da 349cc raffreddato ad aria e olio, dotato di contralbero di equilibratura e cambio a 5 rapporti, lanciato recentemente sulla Meteor 350, capace di 20,2 CV a 6100 giri e una coppia di 27 Nm a 4.000 giri, ottimizzato per una forte spinta ai bassi regimi e un'erogazione della potenza lineare e regolare su tutto l’arco di utilizzo lasciando però immutato il classico sound di scarico dei monocilindrici indiani.

Tutte le nuove varianti della Classic 350 - in arrivo sul mercato europeo - saranno dotate di ABS a doppio canale (mentre quelle indiane sono disponibili anche con ABS a singolo canale). Tra le novità, la nuova Classic ha nuovi sellini più ampi con imbottitura a cuscino in schiuma morbida - compresa una sella per il passeggero di serie per tutte le nuove varianti di modello. Il nuovo manubrio definisce una posizione di guida modificata per migliorare ulteriormente il comfort pur mantenendo la familiare sensazione della Classic. A dare un tocco di modernità è il nuovo quadro strumenti analogico/digitale con display LCD e la presa USB montata sotto il manubrio per una comoda ricarica rapida in movimento.
 
La nuova Classic 350 sarà disponibile con un'ampia gamma di accessori originali, progettati e sviluppati per completare la sua versatilità e per migliorare il comfort, la funzionalità e lo stile, tutti dotati di una garanzia di 3 anni e progettati, sviluppati e certificati insieme alla moto. Per un'ulteriore personalizzazione, è stata progettata una linea di abbigliamento, con caschi, t-shirt e accessori lifestyle ispirati alla Classic 350.

Parlando dell'eredità della Classic e commentando il lancio della nuova Royal Enfield Classic 350, Siddhartha Lal, Managing Director di Eicher Motors Ltd. ha dichiarato: "La Classic lanciata nel 2008 era una moto moderna e versatile che simboleggiava lo stile senza tempo degli anni d'oro dell'industria motociclistica britannica del dopoguerra. Il suo linguaggio di design accattivante e la sua semplicità, uniti all'affidabilità, hanno decretato la popolarità globale della Classic ridefinendo il segmento delle moto di media cilindrata (250-750cc).  
Abbiamo prestato grande attenzione ad ogni aspetto della moto, dal look mozzafiato, al perfetto contrasto dei colori e degli accoppiamenti, fino alle impeccabili prestazioni di guida. Il motore ha un’erogazione eccezionalmente regolare, intuitivamente reattivo e coinvolgente con quell'inconfondibile sound di scarico. Il nuovo telaio trasmette una sensazione di enorme affidabilità durante la guida, con una grande maneggevolezza e una frenata decisa. La moto risulta sotto controllo e ben governabile nelle curve strette. Senza dubbio si tratta di una moto di gran classe, incredibilmente raffinata e piacevole da guidare.
Nel corso della nostra storia, abbiamo sempre cercato di costruire moto belle, senza tempo e molto divertenti da guidare, esattamente come la nuova Classic 350 che coniuga la quintessenza di questo design retrò con un'esperienza di guida moderna e raffinata. Siamo convinti che la nuova arrivata ridefinirà ancora una volta il segmento delle moto di media cilindrata a livello globale".

La nuova arrivata va a inserirsi in un segmento molto combatutto in India, dove HondaH'ness 350, Royal Enfield Meteor 350 e Jawa 42 - ad esempio -  si contendono il primato sul mercato interno, insieme a moto come la Honda CB 350 RS. Modelli che iniziano a essere proposti anche in Giappone e in Europa, segnale che le piccole cilindrate tanto in voga in Asia stanno trovando estimatori anche su mercati più maturi. 

 

  • Alberto101

    Certo parlare di "alta velocità in curva" per la classic 350 mi pare esagerato. Comunque devo ammettere che il motore (almeno nella vecchia versione) è piacevole da guidare. Il motore a corsa lunga da delle sensazioni piacevoli, anche se le prestazioni in assoluto sono modeste. E poi il sound è veramente simpatico. Devo ammettere che è da un po' che penso di prendere una Royal Enfield, anche se sono indeciso tra il mono e il bicilindrico
Inserisci il tuo commento