Novità

MV Brutale 800 Dragster: foto, caratteristiche e prezzo

- Ha 125 cavalli e pesa 167 kg a secco, è l'ultimo tassello della famiglia "Tre Pistoni" varesina. E' una nuova variante della Brutale - identico il muso arrabbiato - da cui si distingue principalmente per la coda tronca
MV Brutale 800 Dragster: foto, caratteristiche e prezzo



L’interasse compatto di soli 1.380 mm, identico a quello della Brutale 800, offre il compromesso ideale tra maneggevolezza e stabilità; l’avancorsa di 95 mm permette di incrementare il già elevato rigore dell’avantreno, a beneficio della facilità di guida e del controllo del veicolo. Novità è la misura
del pneumatico posteriore da 200 mm e con rapporto /50.
Le sospensioni si avvalgono di unità interamente regolabili, che permettono di personalizzare la risposta idraulica in compressione e in estensione, nonché quella elastica tramite le opzioni di precarico della molla. La forcella a steli rovesciati da 43 mm Marzocchi offre un’escursione di 125 mm; l’ammortizzatore Sachs garantisce al monobraccio, anch’esso in lega di alluminio, la medesima escursione di 125 mm.
La sella,  a 811 mm di altezza da terra, è stata ridisegnata per essere ancora più comoda e funzionale: vanta, inoltre, finiture specifiche con eleganti cuciture in rilievo. Il pilota può contare su supporti e poggiapiedi specifici e ancora più funzionali, con paratacchi di nuovo disegno personalizzati Dragster, al pari delle nuove ruote. L'impianto frenante con componentistica Brembo si affida a una coppia di dischi flottanti di 320 mm di diametro, corredati da pinze a quattro pistoncini.

Disponibile in due colorazioni, bianco oppure grigio avio metallizzato opaco, la Dragster esiste soltanto nella versione con ABS di serie e costa 13.490 euro.


 

  • tuono spaziale, Roma (RM)

    Perplesso

    Ma cerchi diversi? anteriore raggi a Y e cerchio posteriore a raggi dritti? Coppia uguale no? Il 200/50 è quadrata, sai come spigola se provi a piegare...
    Poi, va bene che MV ha più mercato estero che italico, però farebbe bene (dato che il mercato vuole allargarlo) a proporre moto differenti e, volendo fare pure meglio, ANCORA più accessibili (vedi Yamaha MT 07) ma in stile MV: dunque, sega un cilindro al 3 cilindri, e proponi una brutalina (o una piattaforma) con un bel bicilindrico frontemarcia economico ed efficiente. Ce la puoi fare. Vedi come crescono ancora di più le vendite.
  • lucacacaca, Napoli (NA)

    Ma la finite?

    Ma la finite con sta lagna del nome? Mica è detto che perchè si chiama Dragster lo deve essere! Al più deve richiamare qualche concetto, come la coda tronca.
    Altrimenti lamentiamoci che lo Spidermax non lancia ragnatele, il Madison non ha lo "square garden", la Crossrunner non è da cross e la Honda Jazz non suona la tromba! Per favore....
    Quanto alla moto, preferisco la Brutale. Il faro posteriore di questa Dragster sembra quello di un "Password". Anche il divario di prezzo con la Brutale base non è giustificato dalla coda tronca e dal cerchio da 200!
Inserisci il tuo commento