novità

MV Agusta F3 800, foto e prezzo

- E' di fatto la nota 675, ma con motore cresciuto di cilindrata e potenza salita a 148 cavalli (+20) a 13.000 giri. La cilistica è stata adeguata alle aumentate prestazioni: 269 orari. Che sia un'alternativa alle 1.000?
MV Agusta F3 800, foto e prezzo

Ecco svelata  la MV Agusta F3 800 che sarà presentata domani al circuito di Misano Adriatico. Per noi ci sarà come al solito Francesco Paolillo e, in attesa della prova che manderemo online quanto prima, cominciamo con il vedere com'è fatta la nuova super sportiva a tre cilindri, che come si sa è derivata direttamente dalla F3 di 675 cc. Anticipiamo che la nuova 800  andrà in vendita a 13.990 euro con il sistema di cambiata elettronica, così i curiosi sono soddisfatti.

Le due versioni F3 sono state di fatto concepite insieme, in quanto la base ciclistica è stata creata per tre modelli (la pistaiola F3, la naked Brutale e la crossover Rivale) mentre il motore tricilindrico è stato progettato per partire dalla cilindrata 675 – quella ammessa al campionato Supersport nel caso di frazionamento a tre cilindri – e poi avvicinarsi ai 900 cc. Non stupisce quindi che visivamente la F3 675 e la F3 800 si confondano.

MV Agusta F3 800
MV Agusta F3 800


Dal punto di vista tecnico, invece, il nuovo “tre pistoni” ha misure ultraquadre di 79x54,3 mm (8,4 mm di alesaggio in più rispetto alla versione 675) e cilindrata esatta di 798 cc. Ai 148 cv a 13.000 giri (20 in più rispetto alla F3 675) corrisponde una coppia massima di 88 Nm a 10.600 giri. Il raffreddamento olio e acqua utilizza radiatori separati. Il sistema di accensione e iniezione è l'MVICS con sei iniettori e acceleratore full ride by wire. Ci sono il controllo di coppia con 4 mappe, il controllo di trazione su 8 livelli di intervento e il cambio estraibile a sei marce che è assistito elettronicamente.

La ciclistica si basa sul telaio tubolare a traliccio, con piastre di fulcro forcellone in lega di alluminio, conosciuto sulla 675. La forcella Marzocchi rovesciata da 43 mm è totalmente regolabile. Il forcellone monobraccio muove invece un mono progressivo Sachs ultra regolabile. L'impianto frenante è adeguato alla moto, grazie al bidisco da 320 con pinze monoblocco (che sono nuove per questa versione) e radiali Brembo. Le ruote da 17 pollici calzano pneumatici 120/70 e 180/55, il passo è raccolto in soli 1.380 mm e il peso a secco è di appena 173 kg: lo stesso della 675. In pratica il rapporto peso/potenza è migliorato del 13,5%.

  • apu_1, Firenze (FI)

    x King996

    Pià che abbassare i prezzi Ducati dovrà capire cosa fare con la nuova media, posto che come da tradizione la piccola sarà esteticamente simile alla grande:
    Motore testastretta 848 e telaio a traliccio oppure motore superquadro portato a 850-900 e talaio perimetrale?
  • fabducati63, Prato (PO)

    Poca Potenza

    Come potenza e' piu' o meno come il Ducati 848 ma questo e' bicilindrico.
    forse per questioni di affidabilita'?
Inserisci il tuo commento