Millepercento: apre lo store a Milano e presenta la Scighera

Millepercento: apre lo store a Milano e presenta la Scighera
Francesco Paolillo
E' stato inaugurato a Milano, nell'ormai famoso "moto quartiere Isola", il nuovo store dell'officina di moto artigianali su base Moto Guzzi, Millepercento. Presentata durante l'inaugurazione una nuova naked urbana a due cilindri su base Moto Guzzi: la Scighera
23 maggio 2014

Millepercento crea un avamposto meneghino, “per aprire una vetrina sul mondo si deve venire a Milano”, come dice il titolare Stefano Perego, soprattutto adesso che si avvicina l'Expo e il quartiere Isola, ai più noto come il moto quartiere, rappresenta certamente un bel modo di mettersi in mostra, e soprattutto far vedere cosa sono capaci di fare.

Dopo aver ricevuto riconoscimenti come Concessionaria Moto Guzzi, il negozio di Verano Brianza, che merita certamente una visita, Millepercento si lancia in una nuova avventura, aprendo in via Traù un nuovo store. Per dare maggiore enfasi all’evento, inoltre, vengono svelate le forme della nuova creatura marchiata Millepercento, che dopo la BB1 e l'Alba, presenta Scighera, una naked, che nasce in collaborazione con Filippo Barbacane titolare delle Officine Rossopuro (punto di riferimento per le special su base Moto Guzzi con sede a Pescara). Curata sotto tutti gli aspetti, sia tecnici che estetici, la Scighera, che per chi non lo sapesse è il nome con il quale viene chiamata la nebbiolina mattutina in dialetto milanese, è compatta e filante, ricca di componentistica di quella che fa venire l'acquolina in bocca agli appassionati. A farla da padrone è l'alluminio, materiale nobile con cui sono realizzati sia i cerchi a raggi e relativi mozzi (sviluppati con lo specialista Borrani), sia le piastre di sterzo, l'asta di reazione del cardano e i supporti motore. Naturalmente tutti i componenti sono realizzati dal pieno, cerchi a parte.


Bello a vedersi il manubrio diviso in due sezioni
, che ha la caratteristica di poter essere regolato sia nell'angolazione che in altezza, e particolari anche gli indicatori di direzione montati nei contrappesi all'estremita delle manopole. Il motore è il bicilindrico 1.151, naturalmente Moto Guzzi, raffreddato aria /olio, con la particolarità di avere il radiatore di quest'ultimo in posizione atipica, essendo sistemato propio dietro al motore (prende aria direttamente dalle prese d'aria del puntale). Anche il filtro dell'aria ha un posizionamento originale, essendo bello in vista proprio davanti alla ruota posteriore, e porta aria a un corpo farfallato Dell'Orto da 64 mm. La potenza erogata è di 105 cv a 7.600 giri, con una coppia pari a 12,7 kgm a 4.900 giri, con un peso che in ordine di marcia si aggira intorno ai 190 kg.

Il telaio deriva da quello che monta la sorella vestita Alba, ed è costituito da tubi in acciaio ASL 450, mentre il telietto posteriore è in tubi di alluminio. Di pregio anche il reparto sospensioni, con una forcella ultraregolabile Öhlins, così come dello stesso fornitore è il mono montato sul monobraccio posteriore, mentre per il reparto freni ci si è affidati a Brembo. Doppio disco flottante Groove da 320 mm, con pinze monoblocco 484 a quattro pistoncini ricavate dal pieno, e singolo posteriore da 282 mm, gestito da una pinza a due pistoncini.

Disponibile a partire dall'inizio del 2015, Scighera verrà venduta a un prezzo base di 29.000 €. 

Leggi anche

Ultime da News

Da Automoto.it

Caricamento commenti...