Lusso motociclistico

Midual, boxer rivoluzionaria

- Un’originale proposta francese presentata al Pebble Beach Concours d’Elegance di Carmel, California. Produzione limitatissima, prezzo da mercato immobiliare
Midual, boxer rivoluzionaria

Il nome Midual difficilmente vi dirà qualcosa, trattandosi di una piccola casa francese al totale debutto nella produzione di serie. I contenuti della loro prima proposta, la Type 1, potrebbero però farvi alzare le sopracciglia: la naked transalpina, protagonista di un debutto in società al Pebble Beach Concours d’Elegance di Carmel, California (il corrispondente statunitense del nostro Villa d’Este) è contraddistinta da uno schema motoristico molto particolare per il suo propulsore contrapposto da 1036 cc.

Perché è vero che il propulsore boxer è da tempo icona di BMW, che è stata capace di svilupparlo fino a livelli di efficienza davvero sopraffini, ma è anche vero che la configurazione longitudinale non si vedeva circa dalla metà del secolo scorso. Le ragioni della scelta? Risolvere i problemi di luce a terra, abbassare il baricentro pur contenendo l’interasse (grazie all’inclinazione del motore e al posizionamento di cambio e radiatori rispettivamente sotto al cilindro posteriore e sopra l’anteriore), adottare la trasmissione finale a catena e ottenere una moto neutra sul piano dell’inerzia, contrariamente a quanto avviene sui boxer e sui V trasversali Guzzi dove cardano e albero motore causano la celebre coppia di rovesciamento.

Solo pelle e metallo per le raffinatissime finiture della Midual Type 1
Solo pelle e metallo per le raffinatissime finiture della Midual Type 1

La Type 1 è completamente priva di componenti in plastica – fatta eccezione per la targa, fa notare scherzosamente il titolare Olivier Midy – e realizzata quasi interamente all’interno della fabbrica. Il comparto sospensioni è il top di gamma per uso stradale Ohlins, l’impianto frenante conta su unità Brembo con pinze monoblocco. La cura per il dettaglio e la qualità delle finiture è al di sopra di ogni sospetto, ed è ovvio come data la produzione limitatissima ogni moto verrà realizzata su richiesta e personalizzata nei minimi dettagli. Midual dichiara 107 cv a 7.800 giri e 10 Kgm a 6.000 per quanto riguarda potenza e coppia massime.

Pare che Midual abbia già raccolto qualche preordine (due ancora prima di svelare la moto al pubblico) e punti a consegnare le prime unità – le foto che vedete sono relative ai due esemplari di preserie circolanti ed utilizzati per lo sviluppo – entro il 2015. Il prezzo, dite? Tenetevi forte: si parte da 140.000 euro.

  • Don8955, Bologna (BO)

    Le scelte tecniche...

    Le motivazioni per le scelte tecniche apparentemente tutte più che giustificate... a parte la realizzazione alla portata solo di oligarchi russi, le scelte tecniche potrebbero essere riprese... forse come unica controindicazione la temperatura in zona sensibile al pilota...?
  • harry haller, Taranto (TA)

    per ducatista14

    La morini sta andando: ha da poco aperto uno stabilimento nel pavese ed in generale vende circa un paio di centinaia di moto l'anno, l'85% del quale va all'estero...ha di recente firmato un accordo per produrre motori per una casa indiana che produce custom...queste quindi porteranno il motore morini 1200...dal 2015 i modelli morini monteranno l'abs e questa sarà l'unica concessione all'elettronica che verrà fatta... per diretta richiesta dei clienti che amano le morini per il loro essere scevre dalla troppa eletronica presente oggi nelle moto di altre case...

    in merito a questa midual posso solo dire che, allo stato attuale, mi sembra una bellissima moto molto particolare e lussuosa e che mi ricorda, in campo automobilistico, le spyker...
Inserisci il tuo commento