mercato

Mercato a settembre. I numeri restano bassi

- L’annuncio di nuovi incentivi rischia di penalizzare le vendite delle due ruote, che anche a settembre chiudono in calo. Moto più vendute del mese la Ducati M696, la BMW R1200GS e la Ducati Multistrada
Mercato a settembre. I numeri restano bassi


I dati di settembre


Non ci sono segnali positivi per le 2 ruote che anche nel mese di settembre chiudono in calo.
Il totale delle immatricolazioni (veicoli maggiori di 50 cc) con 21.963 pezzi registra un -31,9%.
Negatività più accentuata per gli scooter con 15.397 unità e una flessione pari a -37,9%.
Le moto si fermano a 6.566 unità con un decremento più contenuto del -12,1%. Nel 2009 l’incentivo di 500 euro aveva sostenuto le vendite e il confronto con i mesi del 2010 senza incentivi è impietoso. Anche i cinquantini scendono a due cifre con 7.877 mezzi venduti pari a -13,9%.
La Ducati piazza la Monster 696 in cima alle preferenze con 215 pezzi, seguita dalla fortissima BMW R1200 GS che vende 188 modelli base e 178 Adventure.
Di rilievo anche il risultato della Ducati Multistrada 1200, forte di ben 167 immatricolazioni nel mese trascorso (sommando le versioni base, Touring e Sport).

Le 30 moto più vendute a settembre 2010


Marca Modello
1 DUCATI M 696  215
3 BMW R 1200 GS  188
4 BMW R 1200 GS ADVENTURE  178
5 HARLEY-DAVIDSON XL1200X FORTY-EIGHT  148
6 HONDA ITALIA CB 600 F HORNET  129
7 HARLEY-DAVIDSON XL883N IRON 883  123
8 YAMAHA FZ8-N  118
9 KAWASAKI Z 750  118
10 BMW F 800 GS  109
11 TRIUMPH BONNEVILLE  100
12 YAMAHA YZF-R125  100
13 KAWASAKI ER-6N  98
14 KTM 1000 SUPERMOTO  92
15 SUZUKI DL 650 V-STROM  88
16 KTM 990 ADVENTURE  86
17 BMW F 800 R  83
18 YAMAHA XJ6-N   80
19 KAWASAKI VERSYS  79
20 KTM 125 EXC  77
21 HONDA ITALIA CB 1000 R  77
22 DUCATI MONSTER 796  76
23 DUCATI HYPERMOTARD 796  74
24 DUCATI MULTISTRADA 1200  71
25 KTM 250 EXC RACING   67
26 SUZUKI GSR 600  66
27 BMW R 1200 R  64
28 HUSQVARNA SM 125  64
29 SUZUKI GLADIUS 650  63
30 YAMAHA FAZER 8   60
30 DUCATI MULTISTRADA 1200 S TOURING  60

Il commento dell'ANCMA: favorevoli a nuovi incentivi, ma si faccia presto

“Nei primi 9 mesi del 2010 mancano all’appello 85.000 veicoli rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e, senza novità di rilievo, confermiamo una previsione sull’anno intorno al -25%.”, dichiara Corrado Capelli, Presidente di Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori). «Abbiamo accolto con favore l’annuncio che probabilmente saranno re-distribuiti i fondi dedicati agli incentivi e non utilizzati da alcune categorie. Tuttavia auspichiamo una decisione tempestiva, in modo da non deprimere ulteriormente le vendite nell’attesa. Un sostegno agli acquisti nel nostro settore - prosegue Corrado Capelli - servirebbe ad attivare un’inversione di tendenza che a cascata estenderà i suoi benefici sull’intera filiera: distribuzione, accessori e componenti.
Siamo certi che la domanda sia pronta a ripartire anche perché il mercato dell’usato è sempre più vivace. Contiamo molto anche sull’interesse suscitato dalla prossima edizione di EICMA a novembre, dove ci sarà un record di nuovi modelli presentati».


Le vendite del 2010 (gennaio-settembre)


Il dato a consuntivo da gennaio a settembre segna 270.619 immatricolazioni che conduce ad una diminuzione del -22,4%
Gli scooter con 186.594 vendite scendono del -26%; mentre le moto con 84.025 unità si fermano a -12,1%.
Scooter
Approfondendo l’analisi per cilindrata si evidenzia una concentrazione delle vendite sugli scooter tra 300-500cc che con 71.025 veicoli calano in misura minore della media (-12,8%). Particolarmente penalizzati i 125cc, con 56.805 immatricolazioni (-34,2%), i 150-200cc con 40.388 pezzi (-30%) e i 250cc con 16.966 veicoli (-31,4%).
I 300 cc hanno il vento in poppa; l'Honda SH 300 si colloca al primo posto, seguito dal Piaggio Beverly Tourer 300.
Moto

Nel segmento moto si accentua una dicotomia di mercato a favore delle cilindrate più alte: si consolidano le 800 -1000cc con 20.885 vendite, pari a +3,6% e prosegue lo sviluppo per le oltre 1000cc con 22.199 pezzi pari ad un significativo +11,4%, segmento questo che genera i maggiori volumi di vendita. Non si arresta la caduta delle medie cilindrate: le 600cc con 9.139 unità (-40,8%), le 650-750cc con 18.972 (-29%) e le 125cc con 6.479 (-15,5%).
In termini di segmenti perdono di importanza le naked con 29.530 vendite pari a -27,4%, le sportive con 9.991 unità (-25,2%); in controtendenza le enduro stradali con 20.756 pezzi (+1,3%), le custom con 8.993 unità (+8,7%) stabili le supermotard 7.416 (-0,3%); interessante il trend positivo delle moto da turismo con 6.079 immatricolazioni (+28,5%).
La BMW R1200GS
è la moto più amata dagli italiani, seguita da due naked: la Kawasaki Z750 e la Honda Hornet 600.
La Casa tedesca piazza ben 4 modelli nella top ten
delle moto più vendute nel 2010. Tra le italiane, spicca il risultato lusinghiero della Hypermotard 796, che al suo primo anno di commercializzazione è la Ducati più venduta della gamma.
Da gennaio a settembre il mercato dei 50cc totalizza 75.068 vendite pari al -9,2%.
Complessivamente la somma delle 2 ruote a motore (immatricolazioni + 50cc) arriva ad un totale di 345.687 veicoli, pari al -19,8% rispetto allo stesso periodo del 2009.

Ultimi 3 anni a confronto


Il dato mensile dell'immatricolato del 2010 e' drammatico. A livello aggregato si parla di una diminuzione del 22% di vendite. Oltretutto in tutti i mesi del 2010 sono stati immatricolati meno motocicli rispetto ai corrispondenti mesi del 2009 e del 2008 (ad eccezione di gennaio) - vedi grafico.
 

Maxienduro stradali a confronto (vedi grafico a dimensione grande nella gallery)
Maxienduro stradali a confronto (vedi grafico a dimensione grande nella gallery)


Maxienduro stradali a confronto
Ripendiamo anche un'analisi avviata in primavera: il confronto di immatricolazioni nella categoria delle maxienduro stradali.
Qui la fa da padrona la BMW R 1200 GS che registra 5.512 pezzi immatricolati nei primi 9 mesi dell'anno (sommando la versione normale e l'adventure). Ducati cerca di inserirsi nel segmento con la Multistrada 1200 e Yamaha con il Superténéré.
Dal grafico vediamo il trend mese dopo mese in cui prosegue la marcia di successo della BMW, appaiono importanti le vendite della Ducati con 167 immatricolazioni a settembre, ha un discreto risultato la KTM con 86 pezzi venduti in settembre, rimangono invece indietro Yamaha, moto Guzzi Stelvio e Triumph Tiger 1050.


Le 100 moto più vendute nel 2010


1 BMW R 1200 GS Enduro 3.619
2 KAWASAKI Z 750 Naked 2.828
3 HONDA ITALIA CB 600 F HORNET Naked 2.265
4 BMW R 1200 GS ADVENTURE Enduro 1.893
5 HONDA XL 700 V TRANSALP Enduro 1.752
6 DUCATI HYPERMOTARD 796 Supermotard 1.712
7 BMW F 800 R Naked 1.659
8 YAMAHA XJ6-N Naked 1.569
9 BMW F 800 GS Enduro 1.460
10 KAWASAKI Z1000 Naked 1.365
11 KAWASAKI ER-6N Naked 1.355
12 DUCATI MONSTER 696 Naked 1.264
13 KAWASAKI VERSYS Enduro 1.254
14 HONDA ITALIA CB 1000 R Naked 1.213
15 SUZUKI DL 650 V-STROM Enduro 1.205
16 HARLEY-DAVIDSON XL883N IRON 883 Custom 1.181
17 TRIUMPH BONNEVILLE Naked 1.156
18 BMW R 1200 R Naked 1.074
19 BMW R 1200 RT Turismo 1.032
20 YAMAHA FZ8-N Naked 930
21 SUZUKI GLADIUS 650 Naked 890
22 YAMAHA YZF-R125 Sportive 842
23 SUZUKI GSR 600 Naked 840
24 HONDA ITALIA CBF 1000 Naked 767
25 HARLEY-DAVIDSON XL1200X FORTY-EIGHT Custom 752
26 BMW S 1000 RR Sportive 729
27 TRIUMPH STREET TRIPLE Naked 724
28 DUCATI MULTISTRADA 1200 S TOURING Turismo 723
29 KTM 125 EXC Enduro 706
30 DUCATI MONSTER 796 Naked 686
31 HUSQVARNA SM 125 Supermotard 674
32 YAMAHA YZF-R1 Sportive 649
33 HONDA CBR 1000 RR Sportive 647
34 APRILIA DORSODURO 750 Supermotard 636
35 BMW F 650 GS NEW Enduro 622
36 KTM 1000 SUPERMOTO Supermotard 568
37 DUCATI MULTISTRADA 1200 Turismo 564
38 KAWASAKI NINJA ZX-6R Sportive 563
39 HONDA ITALIA CBF 600 S Naked 547
40 DUCATI STREETFIGHTER Naked 546
41 HONDA VFR 1200 F Sportive 537
42 TRIUMPH STREET TRIPLE R Naked 517
43 YAMAHA YZF-R6 Sportive 517
44 KTM 250 EXC RACING Enduro 478
45 HONDA CBR 600 RR Sportive 461
46 YAMAHA MT-03 Naked 459
47 YAMAHA XT 660 Z TENERE Enduro 459
48 SUZUKI GSX-R 750 Sportive 448
49 SUZUKI GSX-R 1000 Sportive 433
50 KTM 990 ADVENTURE Enduro 427
51 APRILIA RS 125 Sportive 423
52 DUCATI 1198/1198S Sportive 417
53 KTM 300 EXC Enduro 415
54 HONDA CBF 125 Turismo 412
55 YAMAHA XT 1200 Z Enduro 401
56 TRIUMPH SPEED TRIPLE 1050 Naked 397
57 DUCATI MULTISTRADA 1200 S SPORT Turismo 392
58 DUCATI 848 Sportive 383
59 MOTO GUZZI V7 CLASSIC Naked 379
60 HARLEY-DAVIDSON FXDB DYNA STREET BOB Custom 364
61 YAMAHA FAZER 8 Naked 357
62 KAWASAKI VN 900 CLASSIC Custom 343
63 KAWASAKI ER-6F Naked 337
64 DUCATI HYPERMOTARD 1100 EVO Supermotard 336
65 KAWASAKI NINJA 250R Sportive 326
66 KTM EXC 450 Enduro 320
67 SUZUKI GSX-R 600 Sportive 317
68 HARLEY-DAVIDSON XL1200N SPORTSTER 1200 NIGHTSTER Custom 313
69 HONDA VT 750 SPIRIT Custom 313
70 KAWASAKI NINJA ZX-10R Sportive 307
71 SUZUKI GSF 650 S Turismo 307
72 MOTO GUZZI STELVIO 1200 Enduro 306
73 YAMAHA FZ6-S Naked 305
74 HONDA VT 750 S Custom 304
75 DUCATI MONSTER 1100/1100S Naked 301
76 YAMAHA WR 125 X Supermotard 301
77 YAMAHA FZ6-N Naked 297
78 TRIUMPH TIGER 1050 Turismo 296
79 DUCATI HYPERMOTARD 1100 EVO SP Supermotard 287
80 MOTO GUZZI 750 NEVADA Custom 284
81 HARLEY-DAVIDSON FLSTFB FAT BOY SPECIAL Custom 282
82 HARLEY-DAVIDSON XL883L SPORTSTER 883 LOW Custom 275
83 HONDA ITALIA XL 700 V TRANSALP Enduro 274
84 BMW K 1300 R Naked 273
85 HARLEY-DAVIDSON FXDWG DYNA WIDE GLIDE Custom 273
86 HARLEY-DAVIDSON FLHX STREET GLIDE Custom 272
87 HARLEY-DAVIDSON FXDC DYNA SUPER GLIDE CUSTOM Custom 270
88 YAMAHA FAZER 1000 Naked 269
89 APRILIA RSV 4 1000 R Sportive 264
90 BETA EVO 2T 290 Trial 261
91 HARLEY-DAVIDSON XL883R SPORTSTER 883R Custom 261
92 BETA ALP 4.0 Enduro 251
93 KTM 690 LC4 Supermotard 251
94 YAMAHA FZ1 Naked 250
95 MV AGUSTA F4 1000 R V2 Sportive 240
96 HARLEY-DAVIDSON FLHRC ROAD KING CLASSIC Custom 235
97 YAMAHA XT 660 X Supermotard 228
98 HONDA VT 750 SHADOW Custom 224
99 SYM XS125-K M.Y.08 Naked 222
100 KTM 500 EXC Enduro 214

I 100 scooter più venduti nel 2010


1 HONDA ITALIA SH 300 12.470
2 PIAGGIO BEVERLY 300 TOURER 9.705
3 YAMAHA XMAX 250 8.978
4 HONDA ITALIA SH 150 8.972
5 HONDA ITALIA SH 125 8.568
6 YAMAHA TMAX 500 8.191
7 PIAGGIO LIBERTY 125 RST 6.613
8 PIAGGIO VESPA GTS 300 SUPER 6.142
9 KYMCO AGILITY 125 R16 5.789
10 KYMCO DOWNTOWN 300 5.070
11 PIAGGIO VESPA LX 125 4.474
12 YAMAHA X-CITY 250 4.243
13 PIAGGIO BEVERLY 300 4.152
14 HONDA SW-T 400 3.726
15 KYMCO AGILITY 150 R16 3.393
16 KYMCO XCITING R 300 I 3.182
17 YAMAHA MAJESTY 400 3.056
18 PIAGGIO LIBERTY 150 RST 2.774
19 SUZUKI AN 400 BURGMAN 2.555
20 LML NV 150 2.320
21 KYMCO LIKE 125 2.282
22 APRILIA SCARABEO 200 I.E. 2.240
23 APRILIA SCARABEO 125 I.E. 1.907
24 KYMCO PEOPLE S 200 1.786
25 SYM SYMPHONY 125 1.692
26 PIAGGIO VESPA LX 150 1.608
27 APRILIA SCARABEO 300 1.599
28 APRILIA SCARABEO 100 4T 1.580
29 KYMCO LIKE 200I 1.476
30 PIAGGIO CARNABY 300 CRUISER 1.430
31 SUZUKI SIXTEEN 150 1.384
32 HONDA PCX 125 1.379
33 LML NV 125 1.326
34 YAMAHA XMAX 125 1.268
35 KYMCO DINK 200 E3 1.218
36 SYM SYMPHONY 150 1.206
37 MALAGUTI CENTRO 160 1.147
38 KYMCO AGILITY 200I R16 999
39 MALAGUTI CENTRO 125 989
40 KYMCO PEOPLE S 125 983
41 SYM HD 200 EVO FI 941
42 KYMCO XCITING R 500 I 930
43 SUZUKI AN 650 BURGMAN 923
44 SYM JOYMAX 300 EVO 919
45 FOSHAN LAMBRETTA 125 886
46 PEUGEOT LXR 200 870
47 PIAGGIO BEVERLY 400 TOURER 818
48 PIAGGIO BEVERLY 125 TOURER 814
49 SUZUKI UH 200 BURGMAN 803
50 HONDA ITALIA PS 125I 750
51 SYM JOYRIDE 200 EVO 742
52 GARELLI CITY FOUR 150 738
53 SYM CITYCOM 300 M.Y.09 722
54 HONDA ITALIA PS 150I 710
55 SUZUKI SIXTEEN 125 696
56 PEUGEOT GEOPOLIS 250 622
57 PEUGEOT TWEET 125 601
58 SYM FIDDLE II 125 579
59 KYMCO PEOPLE GTI 300 572
60 GILERA NEXUS 300 543
61 PIAGGIO VESPA S 125 I.E. 530
62 PIAGGIO X7 300 527
63 FOSHAN LAMBRETTA 150 525
64 PEUGEOT TWEET 150 522
65 SYM MIO 100 520
66 MALAGUTI PASSWORD 250 519
67 YAMAHA X-CITY 125 516
68 KYMCO DINK 125 E3 505
69 SYM SYMPHONY SR 125 496
70 MALAGUTI BLOG 160 487
71 GILERA GP 800 479
72 APRILIA SPORT CITY 125 CUBE 474
73 MALAGUTI BLOG 125 472
74 PIAGGIO MP3 300 468
75 GARELLI XO' 125 461
76 KYMCO DOWNTOWN 200 448
77 KYMCO DOWNTOWN 125 439
78 PEUGEOT GEOPOLIS 300 423
79 PIAGGIO VESPA GTS 125 SUPER 411
80 APRILIA SPORT CITY 125 ONE 386
81 APRILIA SPORT CITY 300 CUBE 371
82 PIAGGIO BEVERLY CRUISER 500 362
83 SYM HD 125 362
84 PEUGEOT LXR 125 349
85 APRILIA ATLANTIC 300 336
86 PIAGGIO BEVERLY 125 332
87 KEEWAY OUTLOOK 150 318
88 SYM SYMPHONY SR 150 312
89 GILERA RUNNER 125 4T 309
90 GARELLI CITY FOUR 125 301
91 YAMAHA MAJESTY 125 301
92 SYM JOYRIDE 125 EVO 299
93 PIAGGIO MP3 400 287
94 FOSHAN DOLCEVITA 150 284
95 KYMCO PEOPLE 125 282
96 MALAGUTI SPIDERMAX 500 272
97 SUZUKI UH 125 BURGMAN 252
98 PIAGGIO FLY 125 245
99 YAMAHA CYGNUS X 125 241
100 KEEWAY OUTLOOK 125 235

 

  • aguzzino, MODENA (MO)

    Incredibile Harley Davidson

    A parte le polemiche sulle vendite in calo , di cui nella maggior parte dei casi concordo con gli altri bikers , un dato che emerge in settembre lo trovo curioso,quello dell'Harley Davidson. Dove prima emergevano su tutte fior fiori di naked 600 , questa icona americana ne ha preso il sopravvento.
    Cos'è questa storia ? Cosa significa ?
    Ne parlo con un sorriso ,non perchè sono un fedele HD o appassionato di questo segmento , ma mi fa riflettere , la tendenza , se cosi fosse continuativo , che il biker italiano comincia a prefereire alle solite moto sportive e ,diciamolo un po tutte uguali , qlc con un suo fascino.
    Poi se ci aggiungiamo che oramai sulle strade "normali" è vietato a momenti anche circolare ( eheh ) , il gioco è fatto.
    Costa tanto? Sicuramente non è a buon mercato ma se si pensa alla tenuta dell'usato ,nei confronti di una naked , allora forse il gioco vale la candela , poi con i vari finanziamenti qlc ci fa anche un pensierino.
    Alla fine non c'è niente da dire , il fascino a volte vince contro altre armi da battaglia ( leggi , prestazioni maneggevolezza tenuta di strada), non che l'HD sia piantata o non abbia un certo margine di tenuta di strada ma sicuramente non è nata per andare forte , non è il suo stile.
    Vedremo forse in futuro più moto intelligenti e passionali? forse , ma intanto che ( speriamo ) ci sia una ripresa economica e noi tutti possiamo tornare a sognare , un augurio alle case motociclistiche di azzeccare le scelte commerciali più convenienti.
    Lamps
  • Dueruote75, Faenza (RA)

    Sempre sugli incentivi...

    ... non dimentichiamo la pericolosità (oltre al mio intervento precedente) di dare incentivi a settori dove l'importazione è elevatissima.

    E' vero che vendendo 100 motori in più, 20 saranno prodotti in Italia, ma gli altri 80 saranno importati.

    Cosa acccade in un motore importato ?

    L'utente paga 100. Lo stato prende 10 per la tassazione diretta dell'IVA meno l'ipotetico incentivo del 10%. Il commerciante prende un altro 10. L'importatore prende un altro 10. Lo stato prende, con balzelli ed omologazioni, un ulteriore 10. In tutto abbiamo tolto 40.

    Il rimanente 60 andrà in un paese estero.

    Un guadagno si può pensare, visto che lo stato ha preso 20 (vedi sopra), il comerciante 10 (che rispenderà) e l'importatore 10.

    Falso. Quei soldi appartenevano già ad un italiano. Vediamo il nostro paese come un sistema. Prima qualcuno in Italia avev 100. Ora di quelli sono 40 sono rimasti nel nostro paese e 60 arricchiscono qualcuno all'estero.

    Abbiamo dato incentivi per diventare più poveri. Il terziario (commercio e servizi) non crea ricchezza. Serve da supporto ai due settori che la creano, ovvero il primario (agricoltura) ed il secondario (industria).
    L'unico modo per creare ricchezza è prendere un bene di un determinato valore e trasformarlo in uno che ha un valore superiore. Se poi viene esportato, diventa il massimo del vantaggio.

    Non è CONVENIENTE dare incentivi a settori con fortissima importazione. Il rischio è quello di aiutare qualche azienda, ma perdere molti più soldi (come paese) di quelli generati.
    Questo è il quadro macro-economico, poi è ovvio che il negoziante non concorderà.
Inserisci il tuo commento