special

Magni Italia 01/01 per rendere omaggio al fondatore Arturo

- A 5 anni dalla scomparsa del fondatore Arturo, Magni lo ricorda presentando la nuova Italia 01/01 con motore MV Agusta Brutale 800cc 3 cilindri
Magni Italia 01/01 per rendere omaggio al fondatore Arturo

Sul sito Magni ha visto la luce una bellissima novità a fine 2020. Si chiama Italia 01/01 ed è un tributo al fondoatore Arturo, scomparso 5 anni fa. Come riporta il sito italiano, Arturo è stato il fondatore dell’azienda Magni: la sua lunga avventura nel settore motociclistico iniziò alla Gilera per poi approdare nel 1950 alla MV Agusta, dove ha rivestito l’incarico di direttore del Reparto Corse fino al 1976, anno di chiusura dello storico Reparto. Arturo diede il suo contributo attivo alla vittoria di 37 titoli mondiali marca e 38 titoli mondiali piloti, accumulando anni di ineguagliabile esperienza, che poi ha riversato nell’attività dell’azienda da lui avviata nel 1977. Arturo Magni ha realizzato le sue moto dal carattere distintivo e unico, sempre legato al marchio MV Agusta. Linea e impostazione sportiva, con richiami evidenti allo stile delle moto anni ’60 e ‘70, e colore rosso, simbolo delle vittorie delle moto e auto italiane nel mondo, hanno caratterizzato i più importanti progetti.

Oggi la famiglia Magni vuole ricordare il lavoro di Arturo presentando Italia 01/01 con motore MV Agusta Brutale 800cc 3 cilindri.  La ciclistica è realizzata da Magni e mostra una linea caratterizzata da un particolare che è stato presente in molti modelli pensati da Arturo. Alle linee della sella e serbatoio, che richiamano le forme delle MV Agusta da corsa, è stata infatti abbinata una nuova semicarenatura, disegnata appositamente per questo modello. La semicarenatura è un accessorio che Arturo ha voluto in tanti suoi modelli perché, pur dando un aspetto sportivo alla moto, lascia in vista tutta la bellezza della struttura meccanica del propulsore. Per rendere ancora più esclusivo il nuovo modello, Magni ha utilizzato il meglio della produzione nazionale per la componentistica.

Alcune caratteristiche:

Motore realizzato da MV Agusta.
Impianto frenante, con dischi flottanti da 320mm e pinze a 4 pistoni, di Brembo.
Reparto sospensioni con  forcella dalle linee classiche,  che ricorda le storiche forcelle da GP anni 70, realizzata in esclusiva da ORAM.
Ruote a raggi di JoNich Wheels,  progettate appositamente e predisposte per utilizzo pneumatici tubeless.
Manopole gomma dal disegno tipico anni ’70 di Ariete Sandro Mentasti.

Foto di Alex Olgiati da Magni.it

  • Andrea.Turconi, Rho (MI)

    Sarebbe bella una nuova moto con motore Moto Guzzi .... una sportiva visto che in MG non sono capaci a quanto pare.
  • Marci 1952, Milano (MI)

    Grande Arturo, lo conobbi negli anni 80, in quanto correvo anche con una MV 750 America portata a 900 cc, con un telaio da lui realizzato e con la sua modifica da cardano a catena, nella classe TT1, con buoni piazzamenti e una vittoria sul circuito di Vallelunga. In seguido sul circuito di Monza mi fece fare una prova comparativa tra le Honda CB 900f Bol D'or originale e l'altra con il telaio identico all'originale, costruito da lui, in cromo molibdeno, il risultato fu che la Bol D'or con il suo telaio, era perfetta e li mise in vendita, per chi voleva la bol d'or identica all'originale, ma con una stabilità che rasentava la perfezione. Quando mi chiese quanto fosse il mio onorario per i collaudi svolti, gli dissi che mi bastava venisse a pranzo a casa mia con la sua consorte. Beh, la domenica dopo arrivò e in regalo mi portò un telaio. Passammo tutto il pomeriggio, a parlare delle famose moto da competizione e della Pignoleria del grande Giacomo Agostini.
Inserisci il tuo commento