Sicurezza

Ma che sei scemo? Usa il casco! (Video)

- Nella nuova campagna di comunicazione contro il fumo curata dal Ministero della Salute, una serie di spot video e radiofonici sottolinea anche alcuni comportamenti scorretti. Come non indossare il casco in moto, fenomeno ancora presente specie in alcune regioni

Il fumo “fammale”. Non è certo un mistero, ma sono tanti a infischiarsene del problema. In Italia i fumatori sono 10,3 milioni, il 19,5% della popolazione sopra i 14 anni di età. Il 24,5% se si considera quella maschile.

Da alcuni giorni è iniziata una campagna di sensibilizzazione e comunicazione contro il tabagismo curata dal Ministero della Salute. E' rivolta a tutti, ma mira in particolare ai più giovani, alle donne in gravidanza e ai genitori di ragazzi minorenni; va in onda sotto forma di spot radiofonico e di spot video, entrambi della durata di 30 secondi, sulle principali emittenti nazionali.
Lo slogan è semplice e diretto: “Ma che, sei scemo? Il fumo fammale”. Detto così, con la doppia emme, secondo il linguaggio colloquiale del testimonial scelto per questa campagna, Nino Frassica.

I quattro spot hanno uno schema narrativo simile, e lanciano un doppio messaggio: il primo legato al fumo e il secondo che evidenza alcuni comportamenti socialmente scorretti. Il primo video trasmesso, e il primo spot radiofonico andato in onda, ha come soggetti due ragazzi, mentre il comportamento sbagliato che è stato scelto è il mancato uso del casco in motorino.

Perché se è vero che già nel primo anno di introduzione dell'obbligatorietà del casco, parliamo del lontano 1986, gli arrivi ai pronto soccorso degli ospedali calarono del 49% e i decessi diminuirono del 25%, ancora oggi in Italia c'è chi il casco continua a non adoperarlo. Pochi secondo alcuni, forse, ma sono circa il 10% a livello nazionale. Questo riportavano le ultime statistiche ufficiali.Se nelle regioni del nord coloro che indossano il casco arrivano al 99,9%, in quelle del centro questa percentuale scende al 93% e in quelle del sud e insulare piomba al 76,6%. Molto c'è ancora da fare, e anche una campagna come questa, mirata principalmente a combattere il fumo, una mano alla fine può darla.

m. g.
 

 

  • Skleros, Torino (TO)

    Purtroppo più che questi spot "buonisti" andrebbe fatto come si vede all'estero...pubblicità con immagini/video "shock" in cui vedere gli effetti portati dal non indossare il caso o dal tenerlo non allacciato (che tanto averlo slacciato e come non avere). Il tutto andrebbe associato ad una campagna repressiva "feroce" e con pene esemplari da parte delle FdO. Quando vado al sud è una rarità vedere persone che indossano caschi in regola allacciati...tutti coi capelli al vento o, al massimo, con irregolari scodelle rigorosamente slacciate!
  • CAIMANO74, Genova (GE)

    Ricordatevi che il casco slacciato o non correttamente allacciato è sinonimo di non averlo affatto in testa.
    Purtroppo, a volte, anche con averlo indossato, possono accadere lo stesso delle disgrazie.
    L' anno scorso un nostro caro amico su KTM RC8 per aver "semplicemente" percorso pochi km, ma col casco indossato, ha avuto un gravissimo incidente in cui ha perso la vita andando ad urtare contro un panettone di cemento.

    P.S. : per favore almeno questa volta evitate commenti indegni al sottoscritto perchè questo è un argomento molto serio sul quale gli attriti personali andrebbero messi da parte.
Inserisci il tuo commento