LIVE MotoGP 2021. I test di Jerez in diretta

Giovanni Zamagni
Giovanni Zamagni commenta in diretta i test MotoGP in svolgimento a Jerez. Cronaca, tempi e analisi. Tutto live da Jerez
18 novembre 2021

A quattro giorni dall’ultimo GP di Valencia, la MotoGP è già in pista a Jerez per una due giorni di test in preparazione della prossima stagione.

Qui le notizie in diretta.

 

Live concluso

  • 19 novembre 2021 - ore 18:45
  • 19 novembre 2021 - ore 18:45
  • 19 novembre 2021 - ore 18:44
    Un altro dettaglio della nuova carenatura yamaha
  • 19 novembre 2021 - ore 18:43
    Morbidelli e Quartararo in azione con la nuova carenatura
  • 19 novembre 2021 - ore 18:05
    Finale
  • 19 novembre 2021 - ore 18:03
    Andrea Dovizioso: “Bisogna adattarsi: non è facile, ma ci sono già passato" “In frenata c’è stato il più grande cambiamento con la moto 2022, si può frenare più duramente. Anche il motore ha degli aggiornamenti, spinge più forte. Il DNA è simile, la devi guidare più o meno allo stesso modo. “Quartararo è sempre veloce, lui è il riferimento, mi aspettavo più o meno quello che ho sentito. Lui guida veramente bene, ma il mio giro non è stato male, ho usato la media posteriore. Ma non mi viene naturale, devo studiare i dati, fermarmi, studiarli di nuovo: è durissima fare qualcosa in un modo differente. Purtroppo oggi c’era anche parecchio vento: nel pomeriggio abbiamo fatto un passo in avanti, non di moto, ma di guida. Non sono davanti, ma il mio passo non è male. “Io e Quartararo siamo in una situazione differente: lui può usare il potenziale facilmente, può capire se e quanto c’è stato un miglioramento. Io sto ancora faticando a trovare il modo per guidare la moto. Lui, inoltre, ha guidato solo la Yamaha, si è adattato a questa moto, io vengo da altre moto. Lui si è adattato al 100% alle caratteristiche della moto. “Con questa moto si può essere più aggressivi in frenata, ma la realtà è che con la Yamaha devi essere molto dolce rispetto a quanto ho guidato in passato. La differenza sotto questo aspetto. “Per far diventare lo stile naturale ci vuole tempo, devi adattarti: tu rimani con certe caratteristiche, ma ti puoi adattare. Quanto ci riesci dipende da te, da quanto sei aperto con la mente: è complicato, ma ci sono già passato diverse volte nella mia carriera. Non si può fare un “reset” completo, la bravura è continuare a migliorare piano piano e mai tornare indietro, cosa che sono riuscito a fare nelle cinque gare e nei test. Ci vuole di più, ma se continui a migliorare ti avvicini a guidare veramente bene: quando comincia ad andare più forte, puoi avere la situazione sotto controllo. I tempi sono buoni, non buonissimi, guidando in una via di mezzo. Se riesco ad avvicinarmi come velocità è perché mi sono adattato meglio “Provare la 2021 avrebbe potuto avere un senso, ma non era fondamentale. Adesso io non ho provato quello che ha provato Fabio, io adesso sto usando una moto che probabilmente non è quella del prossimo anno. Non so se in Malesia andremo con due telai differenti, vediamo. “Ducati. Pecco ha fatto un tempo esagerato, ma gli altri sono andati come al solito, da fuori non puoi capire quanto è migliorata la moto. La differenza l’ha fatta Bagnaia, gli altri sono in linea con la stagione.=
  • 19 novembre 2021 - ore 17:36
    In pista solo binder
  • 19 novembre 2021 - ore 17:32
    Le cadute di oggi
  • 19 novembre 2021 - ore 17:29
    Fabio Quartararo: “Test negativo, ma non sono preoccupato" “Non sono preoccupato, ma sembra che la Ducati ha fatto un altro passo in avanti. Speriamo di farne uno noi in Malesia. “Crutchlow. E’ molto bello avere Cal nella squadra, ci sta aiutando, proviamo materiale già testato da lui. “Nuova carenatura. Pochi dettagli, ma sembra migliore: non è facile valutarla, ma sembra un miglioramento. “Telaio. Abbiamo utilizzato un nuovo telaio, ma non ho sentito nessun miglioramento. Stiamo cercando più grip al posteriore, ma non l’abbiamo trovato. Non è stata una giornata troppo positiva, ma Yamaha sa dove migliorare. “Vado in vacanza come campione del mondo, sono felice, non sono preoccupato, Yamaha sta lavorando duro. Qui il test non è andato come avremmo voluto andasse, ma sono sicuro che stanno lavorando duro. Sono contento di tornare a casa dalla mia famiglia. “Ducati. E’ un po’ strano, qui 10 km/h di differenza, credo che noi dobbiamo lavorare tanto sull’aerodinamica, tenere più schiacciata la moto in accelerazione. Ma non è solo la moto, odio dire che la loro moto è migliore, è anche una combinazione con il pilota, Pecco sta guidando molto bene la Ducati, adesso è molto forte”.
  • 19 novembre 2021 - ore 17:18
    Franco Morbidelli: “Adesso devo pensare al ginocchio" “E’ stata una giornata complicata per il vento, non ho potuto guidare nel modo giusto, con il vento fatico molto di più. Non abbiamo fatto tanti giri, ma abbiamo completato il programma previsto. Purtroppo non si è potuto verificare bene il materiale, perché non c’erano le condizioni, non aveva senso spingere più di tanto. “Adesso devo pensare a recuperare il completo movimento del ginocchio. “Ducati fa paura? Quando sei dietro è normale preoccuparsi un po’ e quando vedi questa costanza di rendimento da parte dei tuoi avversari è normale preoccuparsi un po’. Adesso bisogna pensare a come fare per migliorare nel 2022, nella mia testa c’è questo adesso. “Ginocchio. Prima dell’operazione il ginocchio era senza legamento, quindi più libero, dovevo solo stare attento fuori dalla pista a non fare movimenti inconsulti, mentre adesso, dopo l’operazione, il ginocchio passa un periodo nel quale è “arrabbiato” ha subito una operazione, stacchi un tendine per farlo diventare un legamento, i due menischi che sono stati suturati. Lì in mezzo c’è un bel casino che abbiamo cercato di sistemare. Ci vuole tempo. In questo momento mi sento peggio di Le Mans, per esempio, faccio più fatica, ma spero che nel futuro il ginocchio tornerà come prima, come dicono i dottori, e potrò tornare a giocare a calcio, allenarmi con il cross e fare la vita normale “Psicologicamente è stata dura, complicata questa stagione, ma tutte le situazioni complicate, se ci credi e rimani forte, si risolvono in una maniera positiva. Non posso assolutamente lamentarmi, sono nel team ufficiale, c’è una intera fabbrica che lavora alle mie spalle. E’ stato un anno completo, molto intenso, positivo e negativo”.
  • 19 novembre 2021 - ore 16:50
  • 19 novembre 2021 - ore 16:41
    Novità Yamaha
  • 19 novembre 2021 - ore 16:30
    Bastianini sale all’ottavo posto
  • 19 novembre 2021 - ore 16:23
    Passo in avanti per dovizioso, ora 12esimo
  • 19 novembre 2021 - ore 16:16
    Secondo posto per Pol Espargaro, a 0”624 da bagnaia
  • 19 novembre 2021 - ore 16:14
  • 19 novembre 2021 - ore 16:13
  • 19 novembre 2021 - ore 16:12
    Vinales decisamente più a suo agio con l’Aprilia
  • 19 novembre 2021 - ore 16:11
  • 19 novembre 2021 - ore 16:10
    Ecco la Honda nuova, qui con Alex Marquez
  • 19 novembre 2021 - ore 16:08
    Joan Mir
  • 19 novembre 2021 - ore 16:08
    Luca Marini
  • 19 novembre 2021 - ore 16:07
    Enea Bastianini: "Ho una Ducati più forte e più divertente da guidare" "Sono contento, ieri abbiamo svolto una buona giornata di test. Oggi invece c'era, purtroppo, un po' di vento e non volevo compromettere quanto già costruito. Siamo sempre stati veloci, anche sul passo. Abbiamo fatto delle piccole verifiche, senza stravolgimenti, ma cercando di capire cosa potesse servirmi per migliorare. Sicuramente sono stati test importanti, ma lo saranno ancor di più quelli di inizio stagione 2022. Nella nuova moto ho trovato migliorie in ogni frangente. Va meglio un po' ovunque, in entrata e in uscita. E' un po' diversa, ci ho messo due turni per capirla, ma in fondo è sempre una Ducati, ha il medesimo DNA. Va più forte ed è molto divertente da guidare. Sono stato veloce anche col vento, con cui di solito faticavo. Me l'aspettavo così, del resto, questa moto. Ti dà gusto e pensando a una gara in sella a lei ho sensazioni positive. Ora un po' di vacanze ci vogliono, ma senza esagerare. Mi devo preparare molto bene perché se vogliamo stare là davanti è giusto 'staccare', ma anche pensare a cosa fare per essere più veloci".
  • 19 novembre 2021 - ore 16:05
  • 19 novembre 2021 - ore 15:59
    Qui dalla parte destra, in questo caso sulla moto di Pecco Bagnaia
  • 19 novembre 2021 - ore 15:59
    In questa foto si vede molto bene la carenatura ducati, in questo caso utilizzata da zarco
  • 19 novembre 2021 - ore 15:54
    Quartararo sale al secondo posto
  • 19 novembre 2021 - ore 15:50
    Anche questa non è male come staccata...
  • 19 novembre 2021 - ore 15:30
  • 19 novembre 2021 - ore 15:26
    Franco Morbidelli con il nuovo capo tecnico Patrick Primmer, per tanto anni tecnico delle sospensioni ohlins
  • 19 novembre 2021 - ore 15:25
    Morbidelli, che staccata!
  • 19 novembre 2021 - ore 15:24
  • 19 novembre 2021 - ore 15:20
    Gli otto piloti Ducati del 2022
  • 19 novembre 2021 - ore 15:16
    Jorge Martin: “Tutte le parti nuove funzionano meglio" “Sono molto contento che Ducati mi abbia dato l’opportunità di provare il nuovo materiale, credo sia importante sentire anche la nostra opinione. Tutto quello he ho provato rappresenta un miglioramento: sono veramente felice. Avevo provato la prima versione della carenatura a Misano, mi piace: riesco a entrare più veloce in curva. Spero proprio che verrà usata anche in futuro. A partire dall’Austria sono stato competitivo in tutte le piste, tranne che a Misano: sono ottimista per il 20221. Devo migliorar nelle curve a destra nel far girare la moto, è lì che Bagnaia è più veloce di me, mentre io sono più efficace in quelle a sinistra. Adesso con la testa sono già a Punta Cana, dove andrò con 13 persone della squadra: pago tutto io!. Il 14 dicembre, invece, mi farò operare per togliere le placche dalla gamba sinistra infortunata a Portimao: adesso sto bene fisicamente, ma l’operazione mi permetterò di fare un altro passo in avanti”.
  • 19 novembre 2021 - ore 14:56
    Questo invece un dettaglio del nuovo telaio Yamaha
  • 19 novembre 2021 - ore 14:54
    Ecco un dettaglio più chiaro della carenatura Ktm, ispirata in modo evidente alla Ducati
  • 19 novembre 2021 - ore 14:44
  • 19 novembre 2021 - ore 14:41
    Maverick Vinales: “Abbiamo migliorato in frenata" Adesso sto usando la moto in maniera differente in frenata, mi hanno aiutato molto sotto questo aspetto. Ma abbiamo bisogno di ulteriore tempo e di sviluppare altri aspetti. “E’ difficile fare previsioni adesso, dobbiamo stare tranquilli: abbiamo tanti dati, sento tanto potenziale nella moto, ma ancora c’è da fare. Da Sepang avremo nuovo materiale, altre cose da provare. “Vogliamo sfruttare al massimo il tempo che abbiamo per sviluppare la moto, per farla crescere. “Abbiamo lavorato tanto con l’elettronica, soprattutto con il freno motore. Abbiamo lavorato sulla sensibilità del cambio marcia, tanti aspetti positivi. E’ vero che non abbiamo provato granché di nuovo, qualcosa sull’ergonomia della moto. Ma adesso abbiamo tante informazioni, sono sicuro che a Sepang arriverà qualcosa di nuovo. Ho avuto queste gare per imparare, sono contento di aver fatto queste gare a fine anno, è davvero importante”.
  • 19 novembre 2021 - ore 14:16
    Joan Mir: “Qualcosa è cambiato in Suzuki: adesso si lavora meglio" “E’ stato iù difficile di ieri per le condizioni, non mi piace troppo il vento. Ma era improntate provare qualcosa e capire il funzionamento. Per quanto riguarda il motore sono contento della direzione che abbiamo preso. Ci sono ancora un paio di cose da provare, speriamo che nel pomeriggio il vento cali un po’. Per il momento sono soddisfatto. “Sono contento dei progressi fatti in questi test. Non sto guidando perfettamente, sono più concentrato a provare immateriale, si poteva essere più veloci, ma il feeling è buono. Adesso sarà importante vedere cosa porteranno nel prossimo test. Il motore nuovo ha più potenza ed è anche importante come usare questa potenza, il materiale portato ci permette di mettere meglio la potenza sull’asfalto. Adesso bisogna studiare bene i dati. Non è una rivoluzione, ma è stato fatto un passo in avanti, sono contento per questo. “Ducati quest’anno è andata molto forte, speriamo che non facciano un passo in avanti troppo grande e che noi riusciamo a farlo più grande di loro “E’ cambiato qualcosa in positivo in Suzuki, hanno fatto tanto lavoro: adesso bisogna verificare tutto durante l’inverno, sono ottimista di quanto ha fatto la Suzuki. “Vado in vacanza con animo positivo, voglio tornare più forte di prima “Negli ultimi anni abbiamo visto dei passi in avanti nell’aerodinamica: credo che si andrà sempre di più verso quella direzione.
  • 19 novembre 2021 - ore 13:51
    Quasi tutti fermi ai box
  • 19 novembre 2021 - ore 13:44
    Pecco Bagnaia: “Ducati è riuscita a migliorare una moto quasi perfetta" “Sono contento, abbiamo ancora tanto lavoro da fare, ma il feeling è buono: ho appena parlato con Jack e abbiamo più o meno lo stesso feeling. Ducati è riuscita a migliorare una moto già quasi perfetto: molto contento di questo. “Abbiamo provato una carenatura nuova, è molto differente dalla vecchia, mi piace, anche se dobbiamo fare più giri, non è ancora stato deciso se la useremo. “Scarico. Abbiamo provato questo nuovo scarico, il feeling è più o meno uguale a prima, studieranno i dati e cercheranno di capire se si può migliorare. Ma l’aspetto positivo è che la Ducati nuova è migliorata in generale. “So che Ducati lavora tantissimo, sempre abbiamo parecchio materiale da provare, non è una sorpresa. Ho fatto il tempo con una media nuova: in queste condizioni è un ottimo tempo, stiamo lavorando bene. “Far girare la moto. Stiamo lavorando su piccole cose, ma questo non era uno dei circuiti peggiori per far girare la moto. Ieri avevo fatto subito un ottimo tempo dopo tre giri, è bello vedere quanto siamo cresciuti in questo anno. Oggi poi c’è tanto vento, adesso è inutile rischiare, non si può capire più di tanto. “Abbiamo fatto un altro passo in avanti, è qualcosa di incredibile, come conferma il mio tempo fatto con gomme medie usate. A Sepang avremo altro materiale da provare. “Il carattere del motore è completamente differente, va capito: è più o meno allo stesso livello del vecchio, ma siamo solo al secondo giorno, significa che c’è margine di sviluppo. Ci sono anche delle novità sul telaio, qualcosa funziona e qualcosa no. Ma per il momento devo solo dire grazie a Ducati. “Dove sono migliorato in questa stagione qui a Jerez? Il 2021 è l’anno che sono cresciuto di più nella mia carriera. Adesso mi sento meglio in entrata, in percorrenza, in tanti aspetti. Vincere le gare ed essere più costante mi ha aiutato molto, ho più esperienza, ho fatto un bel passo in avanti rispetto al passato. “Sono molto contento che ci siano Marini e Bezzecchi in Ducati, abbiamo più storie da raccontarci… Sicuramente 8 moto da gestire non sarà facile per Ducati, ma sono sicuro che lo faranno al meglio. E con più dati, sarà ancora meglio per noi. “Motore. Difficile entrare nel dettaglio sui vantaggi. C’è da fare in accelerazione, ma il feeling è positivo. “Pilota perfetto? Ducati è la moto perfetta per me, non so per altri. Non ci sarà mai un Pecco perfetto, si può sempre crescere, c’è da migliorarsi. “Io avevo iniziato con un ibrido, una 2018 con qualche parte degli anni prima: la differenza tra la 2018 e la 2020 è stata tanta la differenza. Ma nel mio caso sono cambiato più io sulla moto, mentre Enea era già partito molto forte, sono sicuro che con la 2021 continuerà a crescere tanto. “Adesso c’è tanto vento, vorrei evitare di prendere rischi inutili, ma qualche giro lo farò. “Spero di tornare dalle vacanze non in bambola come lo ero nel 2018. Preferisco la sensazione di quest’anno, mi diverto, sto molto bene, ho delle sensazioni molto buone. “Debuttanti: ho visto in pista Bezzecchi e Di Giannantonio: mi piacciono, staccano tutti molto forte. Purtroppo per loro c’è tanto vento, sembra quasi Australia di alcuni anni fa, quando avevano interrotto le prove. “La Carena nuova ci aiuta nell’ingresso in curva, ma non va bene nell’impennata e in rettilineo. E’ un passo in avanti tanto grande, è totalmente diversa dalla precedente, non siamo ancora convinti. Aerodinamicamente può essere un fischio. “Ai test è proprio difficile capire chi può essere un pretendente per il titolo, giri da solo, non sai cosa stanno provando gli altri. Guardando le ultime gare sono convinto che Marquez se la giocherà, ci sarà Quartararo, ci sarà Miller, si sarà Morbidelli appena si riprenderà”.
  • 19 novembre 2021 - ore 12:55
  • 19 novembre 2021 - ore 11:50
    Oggi c’è in pista anche Dani Pedrosa: ha già fatto 25 giri
  • 19 novembre 2021 - ore 11:47
    La foto è di ieri, ma serve per far vedere meglio il nuovo scarico della Ducati
  • 19 novembre 2021 - ore 11:41
  • 19 novembre 2021 - ore 11:41
    A dx la Honda 2021, a sx il prototipo 2022
  • 19 novembre 2021 - ore 11:32
    Come da programma, oggi è Martín tra i due piloti Pramac a provare il motore 2022
  • 19 novembre 2021 - ore 11:30
    La KTM era quella di raul fernandez: pilota e moto sono rientrati al box
  • 19 novembre 2021 - ore 11:28
    Nel box di dovizioso solo una moto, la 2022: la 2019 è stata ovviamente accantonata
  • 19 novembre 2021 - ore 11:26
    Problemi tecnici per una KTM alla curva 1
  • 19 novembre 2021 - ore 11:23
    Bagnaia davanti a tutti
  • 19 novembre 2021 - ore 10:49
    Primi tempi
  • 19 novembre 2021 - ore 10:31
    Pol Espargaro in pista adesso con uno dei due prototipi HRC provato ieri da Alex Marquez e Takaaki Nakagami
  • 19 novembre 2021 - ore 10:28
    La pista si anima: ecco anche Alex Marquez e dovizioso
  • 19 novembre 2021 - ore 10:23
    Entra in pista anche Aleix Espargaro con l’Aprilia
  • 19 novembre 2021 - ore 10:10
    Buongiorno da Jerez. Via alla seconda giornata, già in pista Pol Espargaro. Ieri c’era molto vento, oggi ne è previsto ancora di più
  • 18 novembre 2021 - ore 18:57
    Andrea Dovizioso: “Il feeling è positivo" “E’ stata una giornata positiva, è sempre bello provare una nuova moto. Il feeling è positivo, si entra meglio in curva, la frenata è decisamente migliore del 2019. Ma c’era tanto vento e domani potrebbe essere anche peggio. C’era un telaio differente, un motore differente, ho faticato un po’ in uscita, per me è tutto nuovo. C’è tanto margine per migliorare, non ho fatto il tempo: è simile a quanto mi aspettavo, ho confermato la sensazione che Quartararo ha fatto una bella differenza”
  • 18 novembre 2021 - ore 18:34
    Joan Mir: “Suzuki sta lavorando: dà motivazione al pilota" “E’ stata una giornata dura, abbiamo provato tante cose per raccogliere informazioni per la Suzuki. Abbiamo provato il nuovo motore, un telaio differente, una base diversa dal passato. Abbiamo raccolto buone informazioni per il 2022. La base del motore è buona “Il motore sembra avere più potenza, questo è sicuramente positivo. Dobbiamo fare un passo in avanti nell’elettronica, questo ci servirà per capire realmente il passo in avanti fatto dal motore, dobbiamo capire bene come usare la potenza in più. “In definitiva sono contento del primo giorno, ma è presto per capire dove siamo. Ci siamo focalizzati su differenti aspetti, domani dovremo mettere tutti insieme per capire meglio la linea da seguire. Ancora non sono stato veloce come avrei potuto con questo motore, per domani dobbiamo fare degli aggiustamenti. “Abbiamo provato telai differenti, ma non uno completamente nuovo: purtroppo il vento ha creato un po’ di problemi, sembra ci sarà anche domani. Ma dobbiamo migliorare anche sotto questo aspetto. “L’abbassatore è ancora da migliorare, sappiamo che dobbiamo lavorare in quella zona: domani ne proveremo un altro, è in costante evoluzione. “Suzuki sta spingendo duro: normalmente non c’è tanta materiale, mi sembra ci sia stata una buona reazione da parte di Suzuki, questo dà grande motivazione al pilota. E’ presto per dare dei giudizi, ma stiamo lavorando bene, è stata una giornata positiva”.
  • 18 novembre 2021 - ore 18:20
    Fabio Di Giannantonio: “il giorno più bello della mia vita” “Il giorno più bello della mia vita. La moto è semplicemente fantastica perché c’è tutto quello che ho sempre cercato in una moto: il tipo di frenata, la percorrenza, il feeling a centro curva, l’uscita di curva, la potenza… c’è tutto. Abbiamo un sacco di lavoro da fare per arrivare con i migliori, ma per il momento sono estasiato. Devo capire bene le gomme, capire come lavorare con l’elettronica, ci sono tante cose nuove su cui concentrarmi, ma la base di partenza non è male”.
  • 18 novembre 2021 - ore 18:14
    Alex Rins: “E’ stata una buona prima giornata” “Sono contento del lavoro fatto, abbiamo provato diverso materiale. C’è un po’ più di potenza, oggi Joan ha provato un telaio differente che proverò domani io, così come la nuova carenatura. “La moto si comporta in maniera simile a Misano, questo è positivo. Sono contento, anche se non siamo davanti nei tempi, ma ho girato con un passo regolare, per questo sono soddisfatto. Sono motivato, il primo giorno è andato abbastanza bene, vediamo come andrà domani”.
  • 18 novembre 2021 - ore 18:09
    Franco Morbidelli: “Abbiamo fatto un passo in avanti" “Mi piace la nuova moto, non ho tanta esperienza con la 2021 e quando ho provato la 2022 ho trovato dei miglioramenti, ci sono stati dei buoni passi in avanti, sono contento per quanto riguarda la nuova moto. “Sono caduto alla curva 13, una piccolissima caduta, ho fatto un piccolo errore, ero un po’ in ritardo, ero fuori posizione con il corpo. Ma tutto ok “Ho ancora problemi al ginocchio, due gare e un test di fila sono tante, non mi permettono di recuperare, mi manca un po’ di movimento, è difficile nelle curve a sinistra, ogni giro è un po’ una incognita. Non riesco a muovermi perfettamente sulla moto, devo sistemare la moto nel modo migliore per riuscire a guidare bene. Credo di avere la possibilità di poter essere veloce: non sono contento delle mie condizioni fisiche, ma voglio pensare che sia una opportunità. Il ginocchio ha bisogno di continuare il programma di riabilitazione, un po’ diminuita in questo periodo per favorire la preparazione atletica per queste ultime tre gare. Finito il test ci riconcentreremo completamente sulla riabilitazione e cercheremo di recuperare l’uso del ginocchio. “Bisogna vedere quanto e se migliorano le Ducati: io sono contento del primo passo in avanti fatto dalla moto. Ci serve potenza e velocità, è quello che Yamaha sta cercando di migliorare. Stanno lavorando, tutti all’interno di Yamaha sanno qual è il nostro punto debole e stanno lavorando su quello. Già oggi ci sono stati dei piccoli passi in avanti. “Mi sono trovato molto bene in questo primo giorno di lavoro con Patrick, non si è capito assolutamente che era il suo primo giorno, aveva tutto sotto controllo. La giornata è andata via liscia, mi trovo molto bene, speriamo di continuare così.
  • 18 novembre 2021 - ore 17:58
    Le cadute di oggi
  • 18 novembre 2021 - ore 17:43
    Tutti ai box, non gira più nessuno per oggi
  • 18 novembre 2021 - ore 17:38
  • 18 novembre 2021 - ore 17:32
    Enea Bastianini: “C’è tanta differenza rispetto alla mia moto" “Per la prima volta sembro essere davanti in classifica: è positivo sono molto contento. Abbiamo fatto un po’ di giri: c’è tanta differenza rispetto alla moto che ho usato quest’anno, la mia di prima si muoveva veramente tanto, con questa posso concentrarmi di iù sulla guida. Anche a livello di trazione funziona bene: è solo il primo test, ma avere avuto delle sensazioni positive è sicuramente importante. Dopo tre giri già sorridevo, ho subito capito un po’ di cose, poi girandoci di più ho capito meglio: è una moto che ha tanto potenziale. E’ più stabile, anche il motore va un po’ meglio. Il team lavora bene, ci manca Fausto ma ci starà guardando da lassù”
  • 18 novembre 2021 - ore 17:27
    Fabio Quartararo: “Mi aspettavo più novità" “Ho provato una moto molto simile a quella di misano, abbiamo provato più cose, un nuovo forcellone, qualcosa di elettronica, ma tutto molto simile a minano. Abbiamo bisogno di fare più miglioramenti, siamo solo all’inizio. “C’è ancora un altro giorno di test, ma mi aspettavo qualcosa di più. Stanno facendo il massimo per Sepang. Questo è un circuito buono per provare il telaio, ma per il motore non è così significativo. Ma Ducati va forte di motore anche qui… “Non ho provato nessun nuovo telaio, questa è la moto di misano, abbiamo bisogno di far girare di più la moto nelle curve lente. “Da qui a Sepang ci sono tre mesi, la nostra base è molto buona, ma perdiamo troppo in velocità massima e aerodinamica, spero che a Sepang ci siano miglioramenti sotto questo aspetto”.
  • 18 novembre 2021 - ore 17:15
    Ramy Gardner: “Fisicamente mi sento bene" “I giri fatti a Misano mi hanno preparato su cosa aspettarmi da questa moto. Non so quanto mi ci vorrà ad adattarmi, c’è tanto da fare. “Al momento, fisicamente mi sento abbastanza bene, è chiaro che dovrò fare qualcosa in più, ma mi sembra di essere in una buona forma. Probabilmente devo rinforzare alcune parti del corpo, più sollecitate in accelerazione e in frenata, ma nel complesso mi sento bene. E’ chiaro che devo essere più rilassato sulla moto, ma quello arriverà con il tempo”.
  • 18 novembre 2021 - ore 17:09
    Pol Espargaro: “Non pensavo di poter fare tanti giri" “Sono sorpreso di aver potuto fare 45 giri nelle mie condizioni: avevo dolore anche a stare a casa sul divano, non mi sono allenato per cinque giorni. E oggi c’era anche vento forte. Ho lavorato solo sulla mia moto 2021, avevo bisogna di avere delle certezza per ritrovare confidenza con la moto e provare qualche gomma. Abbiamo due prototipi differenti: la base è simile, ma cambiano alcuni componenti. Oggi sono stati provati dai due piloti del team satellite ed è bello vedere Nakagami davanti a tutti: è vero che lui qui è sempre andato forte, ma significa che la nuova moto funziona bene. I test di misano sono stati fondamentali per trovare la strada, qui dobbiamo continuare l’evoluzione e capire se funziona bene anche su altre piste. Domani avrò io le due moto nel box”. Espargaro ha poi spiegato la dinamica della caduta di Valencia. “E’ stato un problema di elettronica, ma non della nostra moto, ma di gestione generale. Abbiamo il trattino control solo quando la moto si rialza, invece bisognerebbe averlo anche quando in piega la gomma posteriore inizia a scivolare, come avevamo in passato e come c’è anche sulle moto stradali. E’ solo una questione di sicurezza, non serve per andare più forte. Dovremmo parlarne in SC, credo sia qualcosa di utile”
  • 18 novembre 2021 - ore 17:02
  • 18 novembre 2021 - ore 16:58
    Nuova carenatura suzuki
  • 18 novembre 2021 - ore 16:38
    Zarco sale al secondo posto
  • 18 novembre 2021 - ore 16:14
    Nuovo scarico sulla moto di Pecco Bagnaia
  • 18 novembre 2021 - ore 16:12
    0”4 tra Raul Fernandez e ramy gardner
  • 18 novembre 2021 - ore 16:09
    Dovizioso, 1’38”598, è a 1”285 da nakagani. Sarà interessante sentire la sua valutazione sulla nuova yamaha
  • 18 novembre 2021 - ore 16:07
    Nakagami torna davanti a tutti in 1’37”313
  • 18 novembre 2021 - ore 16:07
    Devo fare una correzione rispetto a quanto scritto prima: la fine sella sessione è prevista per le 18. Ma per quanto ne so io, ci sarebbe un accordo per farla finire alle 1730 e anticipare quindi di mezz’ora le prove di partenza, perché i piloti dovrebbero smettere ben prima delle 18 di girare per l’abbassassi della temperatura
  • 18 novembre 2021 - ore 16:04
    Vinales, adesso terzo, sta girando con buonissima costanza. Avrà trovato la strada? Per il momento sta andando veramente forte
  • 18 novembre 2021 - ore 15:49
    Bastianini davanti a tutti
  • 18 novembre 2021 - ore 15:47
    Caduta di Aleix Espargaro
  • 18 novembre 2021 - ore 15:43
  • 18 novembre 2021 - ore 15:43
  • 18 novembre 2021 - ore 15:43
  • 18 novembre 2021 - ore 15:43
  • 18 novembre 2021 - ore 15:37
    Bastianini sta andando fortissimo
  • 18 novembre 2021 - ore 15:33
  • 18 novembre 2021 - ore 15:33
  • 18 novembre 2021 - ore 15:33
  • 18 novembre 2021 - ore 15:31
  • 18 novembre 2021 - ore 15:31
    La nuova carenatura Ducati
  • 18 novembre 2021 - ore 15:31
  • 18 novembre 2021 - ore 15:23
    È incredibile come spigolano i piloti all’ultima curva: pazzesco
  • 18 novembre 2021 - ore 15:19
    È caduto brad binder con la nuova carenatura =
  • 18 novembre 2021 - ore 15:18
    Entra in pista Raul fernandez: c’è sempre più vento
  • 18 novembre 2021 - ore 15:18
    Nuova carenatura KTM, naturalmente in stile Ducati
  • 18 novembre 2021 - ore 15:18
  • 18 novembre 2021 - ore 15:18
    Anche Martín sta provando la nuova carenatura Ducati
  • 18 novembre 2021 - ore 15:18
  • 18 novembre 2021 - ore 15:18
    Diggia al box
  • 18 novembre 2021 - ore 15:18
    Adesso entrambi i piloti ufficiali KTM sono in pista con la nuova carenatura
  • 18 novembre 2021 - ore 15:18
  • 18 novembre 2021 - ore 15:18
  • 18 novembre 2021 - ore 15:18
    Scivolata all’ultima curva per Morbidelli, rientra ai box a spinta
  • 18 novembre 2021 - ore 14:48
    Pol Espargaro ha molto dolore allo scafoide destro: non è rotto, ma non è posto. Nel pomeriggio farà solo qualche giro per provare la gomma posteriore Michelin, quella già testata a Misano, e poi sarà costretto a fermarsi
  • 18 novembre 2021 - ore 14:47
    Il casco di diggiannantonio
  • 18 novembre 2021 - ore 14:40
  • 18 novembre 2021 - ore 14:32
  • 18 novembre 2021 - ore 14:31
  • 18 novembre 2021 - ore 14:31
  • 18 novembre 2021 - ore 14:31
    Ecco la nuova carenatura Ducati
  • 18 novembre 2021 - ore 14:30
    Bezzecchi e il neo capo tecnico Matteo Flamigni
  • 18 novembre 2021 - ore 14:27
  • 18 novembre 2021 - ore 14:23
    Cerchio anteriore Ducati
  • 18 novembre 2021 - ore 14:19
    Al box di zarco si sta probabilmente preparando il prototipo 2022: ricordo che per questo test il team Pramac ha a disposizione una sola gp22 per i due piloti
  • 18 novembre 2021 - ore 14:17
  • 18 novembre 2021 - ore 14:04
    Pochi piloti in pista. Vinales 4
  • 18 novembre 2021 - ore 12:52
    Bastianini sale al secondo posto
  • 18 novembre 2021 - ore 12:42
    Continua a esserci parecchio vento
  • 18 novembre 2021 - ore 12:32
    Ricordo che la pole del GP Spagna 2021 era stata di quartararo in 1’36”755, il giro veloce in gara, sempre di quartararo in 1’37”770
  • 18 novembre 2021 - ore 12:24
  • 18 novembre 2021 - ore 12:20
    Era savadori con l’Aprilia
  • 18 novembre 2021 - ore 12:19
    C’è una caduta alla curva 1, ma non riesco a vedere di chi. Pilota ok, in ogni caso
  • 18 novembre 2021 - ore 12:09
    Dettagli della moto nuova. Dovi fa ancora una uscita con la vecchia poi prova la nuova
  • 18 novembre 2021 - ore 12:02
    Il vento soffia davvero forte, perpendicolare al rettilineo dei box
  • 18 novembre 2021 - ore 12:00
    KTM: ancora non so cosa stiamo provando
  • 18 novembre 2021 - ore 11:56
    Il capotecnico Ramón Forcada
  • 18 novembre 2021 - ore 11:54
  • 18 novembre 2021 - ore 11:54
    A sx la 2019, a dx la 2022
  • 18 novembre 2021 - ore 11:52
  • 18 novembre 2021 - ore 11:52
  • 18 novembre 2021 - ore 11:52
  • 18 novembre 2021 - ore 11:52
    Nakagami in pista con il prototipo Honda
  • 18 novembre 2021 - ore 11:50
    Pol Espargaro torna in pista
  • 18 novembre 2021 - ore 11:36
    I primi tempi. C'è parecchio vento
  • 18 novembre 2021 - ore 11:30
    Ecco savadori
  • 18 novembre 2021 - ore 11:28
  • 18 novembre 2021 - ore 11:28
    Torna ai box quartararo
  • 18 novembre 2021 - ore 11:28
  • 18 novembre 2021 - ore 11:26
    Di Giannantonio torna al box dopo la prima uscita. C’è anche Michele Pirro ad ascoltare le sue sensazioni =
  • 18 novembre 2021 - ore 11:24
    Zarco pronto a entrare in pista
  • 18 novembre 2021 - ore 11:22
    Enea Bastianini ai box
  • 18 novembre 2021 - ore 11:22
    Ecco il campione del mondo moto2 ramy gardner
  • 18 novembre 2021 - ore 11:19
  • 18 novembre 2021 - ore 11:18
    Anche dovizioso come quartararo e Morbidelli ha a disposizione un prototipo 2022 (non è questa)
  • 18 novembre 2021 - ore 11:15
  • 18 novembre 2021 - ore 11:14
  • 18 novembre 2021 - ore 11:14
  • 18 novembre 2021 - ore 11:13
  • 18 novembre 2021 - ore 11:13
  • 18 novembre 2021 - ore 11:13
  • 18 novembre 2021 - ore 11:13
  • 18 novembre 2021 - ore 11:09
    Pol Espargaro è regolarmente in pista
  • 18 novembre 2021 - ore 11:07
    Questa è la vecchia
  • 18 novembre 2021 - ore 11:06
  • 18 novembre 2021 - ore 11:05
  • 18 novembre 2021 - ore 11:05
    La moto ibrida si riconosce dallo scarico
  • 18 novembre 2021 - ore 11:04
    I piloti Aprilia hanno a disposizione una rs-gp 2021 e una moto evoluzione
  • 18 novembre 2021 - ore 11:01
    Al box del team Gresini c’è anche Nadia, la moglie di Fausto =
  • 18 novembre 2021 - ore 11:00
  • 18 novembre 2021 - ore 11:00
  • 18 novembre 2021 - ore 10:59
  • 18 novembre 2021 - ore 10:58
  • 18 novembre 2021 - ore 10:56
    Luca Marini è il primo a essere sceso in pista. Come ha spiegato ieri dall’igna per questi test ha a disposizione la Ducati gp21. Avrà la moto ufficiale a partire dai test di Sepang =
  • 18 novembre 2021 - ore 10:44
    Codone Ducati gp21
  • 18 novembre 2021 - ore 10:43
  • 18 novembre 2021 - ore 10:42
  • 18 novembre 2021 - ore 10:40
  • 18 novembre 2021 - ore 10:40
    Qui un’altra versione. Aprilia ha un prototipo 2022 per ciascun pilota, le due moto sono state provate da savadori nei giorni scorsi
  • 18 novembre 2021 - ore 10:39
    Il codone dell’Aprilia.
  • 18 novembre 2021 - ore 10:37
  • 18 novembre 2021 - ore 10:37
    Si comincia a scaldare le moto in Pit lane. Suzuki ha il motore 2022 , e una nuova ciclista già provata nei due giorni precedenti da guintoli
  • 18 novembre 2021 - ore 10:31
  • 18 novembre 2021 - ore 10:31
  • 18 novembre 2021 - ore 10:31
    Ecco Enea Bastianini e Fabio Di Giannantonio con la nuova livrea del team Gresini: hanno a disposizione una GP21
  • 18 novembre 2021 - ore 10:17
    Buongiorno da jerez. Sole, la temperatura sta salendo. Per il momento tutti in borghese, si inizierà probabilmente verso le 11

Argomenti

Ultime da News

Caricamento commenti...