Mercato dell'Usato

Le Belle e Possibili di Moto.it: Aprilia AF1 125

- La prima 125 sportiva a sfoggiare orgogliosamente un forcellone monobraccio al posteriore protagonista della nostra rassegna sulle occasioni del nostro usato
Le Belle e Possibili di Moto.it: Aprilia AF1 125

Le Belle e Possibili di Moto.it è una rubrica nata per segnalarvi le moto da sogno che spuntano fra i nostri annunci. Modelli particolari, molto significativi al loro tempo oppure che possono rivestire elevato valore affettivo in veste di sogni di gioventù. Moto che scendono a prezzi umani con il passare degli anni, o semplicemente tornano a essere acquistabili dopo essere state introvabili per tanto tempo. Magari Esemplari con tanti anni ma pochissimi chilometri: sono pochi ma esistono, e non bisogna farseli scappare perché potrebbero presto diventare mezzi unici da collezione.

 

La moto che vi presentiamo oggi è un'Aprilia AF1 125 del 1987. All'epoca, Aprilia era una piccola Casa costruttrice con buoni trascorsi nel fuoristrada (soprattutto trial ed enduro) famosa soprattutto per la sua Tuareg 125, enduro stradale che spopolava fra i sedicenni. Impegnata però da tempo nel motomondiale, con 125 e 250 spinte da propulsori Rotax, Aprilia capì per tempo come le 125 "da strada", come si usava dire allora, stessero entrando sempre maggiormente nel cuore dei sedicenni e creò l'AF1 125.

 

Bella come poche, con evidenti rifacimenti estetici alla Honda VFR (rispetto alla quale anticipò il passaggio al forcellone monobraccio) l'AF1 fece rapidamente innamorare ogni sedicenne dal cuore sportivo pur dovendo fare i conti con moto fra le più amate di sempre (Cagiva Freccia C9 e Gilera KZ/KK) nelle vesti di rivali. E portò anche fortuna alla Casa di Noale, perché l'AF1 250 colse proprio quell'anno la sua prima vittoria iridata a Misano, nelle mani di Loris Reggiani, sconfiggendo per la prima volta i "mostri sacri" Honda e Yamaha.

 

La vista da sinistra, dove il forcellone monobraccio lasciava vista libera sul cerchio posteriore
La vista da sinistra, dove il forcellone monobraccio lasciava vista libera sul cerchio posteriore

Spinta da un motore Rotax V127, monocilindrico a due tempi da 124,7 cc con alimentazione a carburatore (da 26 mm) miscelatore separato e cambio a sei rapporti, l'Aprilia AF1 erogava 27 cv appena sotto i 9.000 giri e passava agevolmente i 150 all'ora reali - il tachimetro, un po' ottimista, la dava per oltre 160. Quello che colpì subito l'immaginario dei sedicenni fu però la ciclistica: convenzionale per molti aspetti, con la sua forcella da 38 mm, il telaio a doppio trave in acciaio e i cerchi a tre razze da 16" con gommatura 100/80 e 120/80, era innovativa al retrotreno, dove si trovava un forcellone monobraccio (soluzione denominata internamente Project 108, sigla che poi identificò tutto il modello) che faceva tanto endurance e, come già detto, anticipò i tempi. La Honda RC30, che molti ricordano come la prima moto di grande serie con forcellone monobraccio e trasmissione a catena, arrivò solo l'anno successivo.

 

L'AF1 venne seguita dalla versione Replica (contraddistinta anche dal doppio faro e diversi aggiornamenti motoristici) ma soprattuto dalla Sintesi, che nel 1988 consolidò definitivamente la fama di Aprilia fra le produttrici di 125 sportive ad alte prestazioni. L'esemplare che vi presentiamo appare in ottime condizioni estetiche, con un chilometraggio un po' elevato ma non in maniera preoccupante. Un pezzo di storia ad un prezzo davvero accessibile.

 

  • alexlube, Macerata (MC)

    grande moto

    Ho avuto sia la Rs che la Tuareg Rally,indimenticabili le moto,i periodi,gli anni....moto.it ogni volta é un tuffo al cuore!
    Mi piacerebbe ricomprarle tutte per averle nel mio garage,all'epoca per causa di forza maggiore per comprare la sucessiva dovevi vendere la precedente....
    Aprilia grande moto anche oggi,ho avuto la tuono 1000 model year 2002,non l'avrei mai venduta....fantastica !
  • alec_leamas, Genova (GE)

    il problema sono le risorse economiche

    Se in Aprilia stanziassero un budget adeguato, potrebbero inserirsi nel nuovo mercato delle naked easy&fun (che al momento sembrerebbe promettere bene) con una nuova bicilindrica leggera e prestante il giusto, partendo da un buon telaio (a Noale in fatto ci ciclistica sono sempre i primi) e da una elettronica a punto (e anche qui quelli di Aprilia non hanno da imparare niente, anzi): ci vorrebbe un bel motore (l'attuale V2 è valido come base di partenza, magari rinunciando ad un po' di cc e di CV) e un rapporto qualità/prezzo competitivo (e qui ci siamo abbastanza: la Dorsoduro viene venduta a 7.000 euro...).
    Ma sembra che i primi a non crederci siano proprio i dirigenti di Aprilia (cioè di Piaggio): mi chiedo sinceramente cosa serva impegnare importanti risorse economiche per vincere in SBK se poi non c'è ritorno sul brand a livello di mercato, a meno che non pensino di fare numeri di vendita e rientro commerciale con la RSV4....
Inserisci il tuo commento

Scheda tecnica

Aprilia AF1 125 (1987 - 89)
  • Informazioni generali
  • Misure
  • Motore
  • Ciclistica
  • Batteria
  • Marca Aprilia
  • Modello AF1 125
  • Allestimento AF1 125 (1987 - 89)
  • Categoria Sportive
  • Inizio produzione 1987
  • Fine produzione 1989
  • Prezzo da 2.300
  • Garanzia n.d.
  • Optional n.d.
  • Lunghezza n.d.
  • Larghezza n.d.
  • Altezza n.d.
  • Altezza minima da terra n.d.
  • Altezza sella da terra MIN n.d.
  • Altezza sella da terra MAX n.d.
  • Interasse n.d.
  • Peso a secco 106 Kg
  • Peso in ordine di marcia n.d.
  • Cilindrata 125 cc
  • Tipo motore n.d.
  • Tempi 2
  • Cilindri 1
  • Configurazione cilindri -
  • Disposizione cilindri -
  • Inclinazione cilindri -
  • Inclinazione cilindri a V -
  • Raffreddamento n.d.
  • Avviamento n.d.
  • Alimentazione n.d.
  • Alesaggio n.d.
  • Corsa n.d.
  • Frizione n.d.
  • Numero valvole n.d.
  • Distribuzione n.d.
  • Ride by Wire n.d.
  • Controllo trazione n.d.
  • Mappe motore n.d.
  • Potenza 26 cv - 19 kw - 9.000 rpm
  • Coppia n.d.
  • Emissioni Euro 0
  • Depotenziata No
  • Tipologia cambio meccanico
  • Numero marce 6
  • Presenza retromarcia No
  • Consumo medio VMTC n.d.
  • Capacità serbatoio carburante n.d.
  • Capacità riserva carburante n.d.
  • Trasmissione finale n.d.
  • Telaio n.d.
  • Sospensione anteriore n.d.
  • Escursione anteriore n.d.
  • Sospensione posteriore n.d.
  • Escursione posteriore n.d.
  • Tipo freno anteriore n.d.
  • Misura freno anteriore n.d.
  • Tipo freno posteriore n.d.
  • Misura freno posteriore n.d.
  • ABS No
  • Tipo ruote n.d.
  • Misura cerchio anteriore 16 pollici
  • Pneumatico anteriore n.d.
  • Misura cerchio posteriore 18 pollici
  • Pneumatico posteriore n.d.
  • Batteria n.d.
  • Capacità n.d.
  • Autonomia e durata n.d.
  • Batteria secondaria n.d.
Aprilia

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta