Anticipazioni

KTM, ecco la nuova Supermotard 125-390?

- Dopo la serie Duke e RC, quelle con il motore monocilindrico nelle versioni da 125 a 390 cc, ecco una foto di quella che potrebbe essere la nuova variante Supermotard
KTM, ecco la nuova Supermotard 125-390?

 Non ci vuole molto a fare due più due quando si scova la foto di un prototipo KTM in test e quando è noto che nei piani della Casa austriaca c'è l'ampliamento della gamma d'accesso. Dopo la serie Duke e RC, quelle con il motore monocilindrico nelle versioni da 125 a 390 cc - le versioni sportive RC sono quelle presentate all'ultima Eicma - ecco una foto di quella che potrebbe essere la variante Supermotard.


Bajaj, proprietaria del 48,9% di KTM, produce già in India queste monocilindriche dedicate al pubblico più giovane e molto adatte anche ai mercati emergenti. Questo prototipo camuffato potrebbe quindi prefigurare la serie Supermotard che dovrebbe arrivare sul mercato europeo nel 2015.

 

Duke 390
Duke 390

Nei confronti della nota Duke 390, questo modello pare confermare la gran parte della ciclistica: telaio a traliccio, forcellone pressofuso con nervature a vista, mono WP, forcella rovesciata (di maggiore escursione) e ruote da 17 pollici. Lo scarico è alto, invece che sotto al motore, e naturalmente cambia molto l'assetto grazie al manubrio rialzato, alla sella più alta da terra e molto allungata in avanti e, soprattutto, grazie alle sovrastrutture decisamente più rastremate e snelle. I motori non dovrebbero avere potenze diverse dai 15 cv per la 125 e dai 40-43 cavalli per la 390.

  • marco.giaroni, Reggio nell'Emilia (RE)

    SECONDO ME...

    da quanto mi pare di aver capito la KTM sembra che per vendere sul mercato asiatico si sia dovuta inventare queste cilindrate, economiche, potenti, ma dalla bassa manutenzione.
    La loro intenzione espansionistica sul mercato asiatico porta alla luce i modelli 125, 200 e 390. il primo se commercializzato come sportiva, enduro e supermotard rientrerebbe nei desideri dei più giovani. la 200 sempre nelle stesse tipologie sarebbe un prodotto di nicchia. mentre la 390 potrebbe diventare la nuova spina dorsale delle piccole cilindrate e potrebbe coprire dall'enduro, motard, sportiva e naked. mentre dalle ultime sembrerebbe che il 690 sia l'unico che coprirà tutta la gamma con i modelli RC690 e Adventure 690R... quest'ultimo più una mia ipotesi, in quanto l'adventure per il mercato europeo avrebbe mercato solo in questa cilindrata. penso che il 390 sarebbe più una moto da on-off road più che da viaggio, quindi molto di nicchia.
  • Andrea 'Artù' Artusi, Dolo (VE)

    @12 pirezio

    Tutte le EXC 350 stanno a più di 9.000€ di listino, mentre le Freeride a 6.600 e 7.500 giusto per rimanere in casa KTM. L'inossidabile DR400 in Italia non è più a listino e comunque in USA, pur con una tassazione più favorevole della nostra (che tutti dimenticano di considerare) viene 7.000$.

    Se riuscissero quindi a tenersi su una cifra vicina a quella della Duke 390, che tutto sommato ha una dotazione più che accettabile per il tipo di moto, potremmo trovarci di fronte a un'"endurina/motard" da suppergiù 5.000€ con più di 40CV veri e un peso basso.

    Tanto male non mi pare...
Inserisci il tuo commento