fotogallery

Kawasaki Ninja ZX-10R 2011. Due giorni di test in pista

- Dopo averci anticipato un bozzetto della nuova Ninja ZX-10R, Kawasaki ci ha fornito anche la prima foto ufficiale, che ne raffigura la versione da gara. Eccola anche nelle foto in azione a Suzuka nei 2 giorni di test
Kawasaki Ninja ZX-10R 2011. Due giorni di test in pista


Ultimo aggiornamento: ecco la Ninja in pista!

La nuova moto da corsa Kawasaki Ninja ZX-10R è entrata in azione nel famoso circuito di Suzuka in Giappone, dove si è svolta una sessione di test e sviluppo di 2 giorni. I piloti che si sono cimentati in sella alla nuova ZX-10R sono Hidemichi Takahashi e Akira Yanagawa.
Entrambi i piloti hanno portato la moto fino ai suoi limiti, per raccogliere preziose informazioni di installazione per il reparto R&D di Kawasaki. Ulteriori test saranno realizzati nei prossimi mesi con l’unico intento di presentare nel 2011 una nuova Ninja ZX-10R pronta a competere ai più alti livelli nel Campionato Mondiale Superbike.

La prima foto ufficiale

Ecco la prima foto della Kawasaki Ninja ZX-10R model year 2011. Ed ecco, di seguito, il breve comunicato di accompagnamento:
"Kawasaki presenta la prima foto ufficiale di questo modello 2011. La moto non ha ancora i colori ufficiali della casa e si prepara a sostenere una 2 giorni di test sul circuito di Suzuka in Giappone sotto la lente del reparto R&D. Lì, la nuova Ninja ZX-10R sarà messa alla prova e verranno raccolte molte informazioni preziose per la configurazione in assetto di gara. La prova di 2 giorni sarà - in definitiva - utilizzata per affinare ulteriormente il pacchetto di base per affrontare il Mondiale Superbike 2011. Verranno rese note ulteriori informazioni a breve."

Come si può facilmente evincere dalle sovrastrutture in fibra di carbonio, dallo scarico e dai freni Brembo racing, oltre che dalle gomme slick e dalle manopole fissate con cavetto d’acciaio, questa è una moto da pista. Il test a Suzuka, quindi, fa parte di un programma di sviluppo che, molto verosimilmente, sta procedendo a tutto vapore per affrontare il Mondiale SBK 2011 con tutte le carte in regola per essere competitivi ai massimi livelli. Cosa che non sta accadendo da parecchio tempo, in particolare quest’anno, dove la pattuglia verde, alla partenza, figura quasi costantemente a fine schieramento.
A parte qualche sporadico guizzo d’orgoglio, come ai promettenti test di Portimao di gennaio (Vermeulen 3°), ma anche a Monza (Sykes 5° in Gara2, ma anche 8° nei recenti test di Imola), che farebbe supporre che, sotto sotto, della sostanza in fin dei conti ci sia, ma la si riesca a sfruttare molto raramente.
Un vero peccato, perché le ZX-10R sono sempre state delle gran moto, e non solo sulla carta, ma i risultati in pista poi hanno sempre lasciato dell’amaro in bocca a causa della loro cronica mancanza di competitivitàad alti livelli.

Il fatto che la Ninja 1000 del 2011 ci sia stata presentata già in versione racing, induce dunque inevitabilmente a supporre che in Kawasaki quest’anno stiano affrontando le cose in modo un po’ diverso. Nel senso che presumibilmente il reparto corse sta lavorando sodo per rendere competitiva al massimo l’arma per il prossimo mondiale, derivandone una superbike stradale dalle prestazioni estreme, senza andare tanto per il sottile. Il mercato delle supersportive stradali, del resto, sta soffrendo parecchio, e la concorrenza europea si è fatta davvero pericolosa per i giapponesi.
Chi ama svisceratamente questo tipo di moto, e gli ultras kawasakisti in particolare,dunque, non si dispiacerà di sicuro di poter cavalcare una super Ninja anche solo per andarci a spasso.
 

  • aguzzino, MODENA (MO)

    linea un po anonima

    parlo da estimatore di moto sportive a cui la kawa è sempre piaciuta , cmq più si và avanti e più ste moto si assomigliano tutte.
    Il frontale è uguale alla BMW S1000rr , aprilia rsv4 . Un pò anonima.
    Secondo me come qlc ha scritto la più bella quella del 2004 / 2005 ,unica.
  • kappax, ZIBELLO (PR)

    Speriamo bene.....

    Kawasaki,con le moto sia stradali che da competizione,ha un rapporto tutto particolare,un anno ti lancia la bellissima zx10r '04-'05 e nel '06 che fa?Segue lo sviluppo di quel missile?.......Macchè,ci propina la bruttissima e pesantissima Ninja '06-'07,un suicidio commerciale e sportivo,almeno la precedente,addirittura in mano ad un Team privatissimo come la compianta Psg e guidata da un pilota bravino sì,ma non al top,tale Chris Walker,di figure belline ne ha fatto più di una,quindi lo sviluppo della stessa era quasi scontato...invece NO!Ecco,questo è il paradosso della Kawasaki,iniezioni infinite di denaro,vanificate da qualche genio che pianifica a suo modo i programmi,nessuna continuità quando i risultati meriterebbero uno sviluppo successivo,invece,ostinazione stupida nell'inseguire a tutti i costi un risultato anche se i mezzi e i piloti assolutamente non lo consentono.Nella MotoGP,poi,abbiamo assistito alla vergogna in diretta,moto da milioni di Euro in mano ad un Team privato tedesco per anni,INCREDIBILE,le bellissime e performanti RR in balìa di persone estranee alla casa madre,la quale,altro non faceva che arricchire queste persone,a fronte di risultati VERGOGNOSI!Anche quando presero ufficialmente in mano la situazione,mica si scherzava,vedasi Jhon Hopkins che guida ubriaco la moto in pista,il pilota di riferimento,l'ufficiale,che si presenta schifosamente ubriaco in pista......Insomma,mettiamola così,la Kawasaki ha fatto sicuramente una bella moto con tanti cavalli,un buon telaio e due bravi piloti,ma la Kawasaki CASA MADRE,che ha fatto per sopperire alla sua inettitudine nel gestire le corse?
    Ciao da Claudio(Grande estimatore delle verdone,possessore della zx10r'05,ma profondamente deluso dai risultati sportivi)
Inserisci il tuo commento