attualità

Il vescovo guida il motoraduno in sella alla Yamaha Super Ténéré

- Ai piedi del Gran Sasso si sono radunati, al Santuario di San Gabriele, centinaia di motociclisti guidati dal vescovo Giulio Mencuccini, in sella alla Yamaha Super Ténéré. Lo scopo era quello di raccogliere fondi per costruire un asilo in Indonesia
Il vescovo guida il motoraduno in sella alla Yamaha Super Ténéré


Sono arrivati in centinaia
da tutt'Italia a bordo delle loro potenti motociclette per radunarsi al Santuario di San Gabriele, ai piedi del Gran Sasso, guidati da un centauro d'eccezione: il vescovo-biker Giulio Mencuccini, in sella ad una Yamaha Super Ténéré, con tanto di foto del Santo sul cruscotto in bella vista. Una festa 'a due ruote', che ha uno scopo benefico: raccogliere fondi per costruire un asilo polivalente in Indonesia. Il vescovo, infatti, è missionario da oltre 30 anni in questo Paese e vescovo della diocesi di Sanggau, nel Borneo occidentale, usa la moto per raggiungere i fedeli attraversando campagne e foreste.


Il motoraduno è stato organizzata dai padri passionisti in collaborazione con il motoclub di Cerchiara e rientra all'interno delle celebrazioni del 150esimo anniversario della morte di San Gabriele.
"E' un'iniziativa che mi stava a cuore da tanto tempo - racconta Monsignor Mencuccini a Radiovaticana - volevamo fare questa 'Festa del motociclista' e quest'anno ci siamo riusciti. Insieme con altri amici motociclisti della mia zona - io sono della zona di Chieti - ci siamo dati da fare per organizzare una bella manifestazione non solo folkloristica, per la presenza della moto, ma anche spirituale. Una manifestazione che possa dare un segno, perché oggi quando si pensa ai motociclisti si pensa sempre un po' in modo negativo, mentre la mia esperienza - è da anni che organizzo i 'motopercorsi' di solidarietà, per aiutare i fedeli della mia diocesi, sin dal 1995 - mi fa dire che ogni anno i motociclisti crescono ed aiutano e anche spiritualmente fanno dei progressi".


Il vescovo-biker racconta il 'rapporto' con la moto


Non è il solo ad usarla nella sua diocesi, in Indonesia: "Anche i miei preti la utilizzano. E non solo loro: anche le suore, i maestri di religione. Nella mia diocesi ci sono - più o meno - 200 moto: è il mezzo più comune e più pratico per l'apostolato, perché su strade in terra battuta con la moto si riesce sempre ad andare avanti, anche se c'è l'alluvione o altri tipi di ostacoli". A parte l'utilità di un mezzo così agile, la moto avvicina anche una figura, come quella del vescovo oppure del sacerdote, alla popolazione, "lo rende simile a loro - osserva - ed è per questo che in Italia restano tutti meravigliati. In Indonesia non è un problema, perché il vescovo è uno dei fedeli, mangia con loro, si siede con loro sul pavimento come è normale nei villaggi. Qui in Italia vedere un vescovo che gira con la tonaca, su una moto, non è facile. Mi ricordo che due anni fa una vecchietta, quando mi ha visto in moto vestito da vescovo, ha esclamato: 'E' finita la Chiesa!'. Mi sono fermato e le ho detto: 'No, no la Chiesa va sempre avanti…'''.


Ricordando poi lo scopo benefico del raduno, Monsignor Mencuccini spiega: "Nella mia diocesi da anni stiamo raccogliendo fondi proprio attraverso questi raduni di moto. La gente in Europa offre aiuto soprattutto per progetti umanitari e noi abbiamo realizzato con questi aiuti cinque asili con convitti per i ragazzi che vogliono frequentare le scuole superiori. Speriamo ora di realizzarne altri, in modo che ogni parrocchia possa essere completa di tutto: abbiamo le scuole cattoliche, dall'asilo fino al liceo, quasi in ogni parrocchia. La diocesi di Sanggau comprende 23 parrocchie: è una delle diocesi più grandi in Indonesia, con 335 mila cattolici", conclude.

  • linusdromico01, scorze (VE)

    MAXPAINET

    ....per la prima volta sono d'accordo con te'...vedi che sei anche simpatico .quando non parli di moto e di Rossi.. ;-) eheheh
    ad ogni modo la Caritas fa' molto ...in Italia..e anche molte associazioni
    no profit parlo di quelle spontanee non ONLUS ma semplici cittadini che in silenzio aiutano gli altri...e ce ne sono tante di persone in gamba in questo paese del [email protected]ò ....che operano senza chiedere nulla in cambio.
  • Lucas26, Vedelago (TV)

    C'è la...

    ..chiesa che siamo abituati a vedere, a volte un pò staccata (almeno all'apparenza) dalla gente. E c'è la chiesa di missione, ge3nte che spende la propria vita (e a volte la perde) per un bene superiore, che è il bene della vita degli altri. Io coi vescovi ci sono stato pure a cena, persone che spesso hanno presente la realtà di chi è in difficoltà molto più dei nostri politici, che sarebbero PAGATI per assicurare a noi una esistenza decente. W il vescovo motociclista! Un tempo (anni fa) anche nelle parrocchie piccole i preti giravano con una moto, l'auto costava molto, e loro girtavano con pioggia, sole e vento con delle 200 cc. Tempi epici, ma tempi semplici!
Inserisci il tuo commento

Scheda tecnica

Yamaha XT1200Z Super Ténéré ABS (2010 - 15)
  • Informazioni generali
  • Misure
  • Motore
  • Ciclistica
  • Batteria
  • Marca Yamaha
  • Modello XT1200Z Super Ténéré
  • Allestimento XT1200Z Super Ténéré ABS (2010 - 15)
  • Categoria Enduro Stradale
  • Inizio produzione 2010
  • Fine produzione 2015
  • Prezzo da 14.390 - franco concessionario
  • Garanzia 3 anni
  • Optional n.d.
  • Lunghezza 2.250 mm
  • Larghezza 980 mm
  • Altezza 1.410 mm
  • Altezza minima da terra 190 mm
  • Altezza sella da terra MIN 845 mm
  • Altezza sella da terra MAX 870 mm
  • Interasse 1.540 mm
  • Peso a secco 261 Kg
  • Peso in ordine di marcia 257 Kg
  • Cilindrata 1.199 cc
  • Tipo motore termico
  • Tempi 4
  • Cilindri 2
  • Configurazione cilindri in linea
  • Disposizione cilindri trasversale
  • Inclinazione cilindri n.d.
  • Inclinazione cilindri a V n.d.
  • Raffreddamento a liquido
  • Avviamento elettrico
  • Alimentazione iniezione
  • Alesaggio 98 mm
  • Corsa 79,5 mm
  • Frizione multidisco
  • Numero valvole 4
  • Distribuzione bialbero
  • Ride by Wire n.d.
  • Controllo trazione n.d.
  • Mappe motore n.d.
  • Potenza 110 cv - 81 kw - 7.250 rpm
  • Coppia 12 kgm - 114 nm - 6.000 rpm
  • Emissioni Euro 3
  • Depotenziata No
  • Tipologia cambio meccanico
  • Numero marce 6
  • Presenza retromarcia No
  • Consumo medio VMTC n.d.
  • Capacità serbatoio carburante 23 lt
  • Capacità riserva carburante 4,2 lt
  • Trasmissione finale albero
  • Telaio Backbone in acciaio
  • Sospensione anteriore Forcella a steli rovesciati,43 mm
  • Escursione anteriore 190 mm
  • Sospensione posteriore Forcellone oscillante, Precarico regolabile e smorzamento in estensione, (leveraggi progressivi), Monoammortizzatore
  • Escursione posteriore 190 mm
  • Tipo freno anteriore doppio disco
  • Misura freno anteriore 310 mm
  • Tipo freno posteriore disco
  • Misura freno posteriore 282 mm
  • ABS
  • Tipo ruote n.d.
  • Misura cerchio anteriore 19 pollici
  • Pneumatico anteriore 110/80R19M/C 59V
  • Misura cerchio posteriore 17 pollici
  • Pneumatico posteriore 150/70R17M/C 69V
  • Batteria n.d.
  • Capacità n.d.
  • Autonomia e durata n.d.
  • Batteria secondaria n.d.
Yamaha

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta