attualità

I motociclisti protestano: stop al pedaggio su Stelvio e Passi Alpini!

- Un evento in cima allo Stelvio domenica 23 settembre dalle 9:30 alle 16:00 per protestare contro il pedaggio che dal 2013 si dovrà pagare per transitare sul passo
I motociclisti protestano: stop al pedaggio su Stelvio e Passi Alpini!

Il Coordinamento Italiano Motociclisti chiama a raccolta i cittadini in moto contro l'imposizione del pedaggio sullo Stelvio e sugli altri Passi

Nonostante le proteste che si sono alzate da molte parti, la Provincia Autonoma di Bolzano guidata da Luis Durnwalder ha proseguito sulla propria strada: dal 2013 il versante altoatesino del Passo dello Stelvio sarà a pedaggio.


Per il Coordinamento Italiano Motociclisti si tratta di una scelta sbagliata ed inaccettabile.
Soprattutto perchè questo pare essere solamente la prima di tante possibili gabelle: dopo lo Stelvio dovrebbe toccare a Gardena e Sella, facendo diventare quindi a pagamento il famoso 'Sellaronda'.


A parere del Coordinamento Italiano Motociclisti, inoltre, le imposizioni a carico degli automobilisti e motociclisti, introitate da Stato ed Enti Locali italiani (accise ed Iva sui carburanti, imposta sulle assicurazioni, tassa di proprietà etc.), hanno già raggiunto un livello insopportabile, che di fatto sta provocando il crollo del mercato delle immatricolazioni di auto e moto, con gravi ricadute in ambito produttivo ed occupazionale.


Il Coordinamento Italiano Motociclisti, che sta già raccogliendo adesioni alla propria petizione online
http://www.cim-fema.it/stelvio ha quindi deciso di organizzare un evento di protesta proprio in cima allo Stelvio: DOMENICA 23 SETTEMBRE 2012, e dà appuntamento, dalle 9:30 alle 16:00 a tutti i Cittadini In Moto che vogliano far sentire la propria voce presso il GAZEBO del CIM che sarà montato per l'occasione proprio in cima al Passo più alto d'Italia.

  • marco.visentin4463, Ton (TN)

    x gigibo

    te lo spiego io le motivazioni. il stelvio è il passo piu alto d europa..2800 mt. dalla parte di bz 57 tornanti che con i 30 gradi sottozero in inverno si distruggono quasi ogni anno. in una stagione possono cadere fino a 6/7 metri di neve con relativi costi di sgombero in condizioni che a bologna non te le immagini neanche. se mantenere 50 km di strada in pianura costa 1 questa costa 200. e a cosa serve? a un bel niente. il commercio con bormio è zero, come via di comunicazione non ha nessuna utilità. serve solo appunto a ciclisti e motociclisti per andare a spasso. è a tutti gli effetti paragonabile ad una pista panoramica.non è di pubblica utilità è solo ludica. e porta in un posto che non ci interessa.
  • GigiB01, Comacchio (FE)

    Stelvio

    Ma qualcuno sa quali sono le motivazioni di questo nuovo pedaggio? Immagino che ci sia stato un cominicato stampa, non penso che abbiano deciso senza uno straccio di motivazione. Sarei curioso di sapere questo.
Inserisci il tuo commento